Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Parole stonate 19

  1. #1
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12128
    Thanks Thanks Given 
    1493
    Thanks Thanks Received 
    1468
    Thanked in
    1024 Posts

    Predefinito Parole stonate 19

    Buongiorno,
    apro il nuovo "Parole stonate" e aspetto i vostri testi di canzone preferiti, per poterli poi commentare tutti insieme

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2019
    Messaggi
    500
    Thanks Thanks Given 
    442
    Thanks Thanks Received 
    605
    Thanked in
    343 Posts

    Predefinito

    Nella terra del vento



    Grazie per le rose d'inverno
    in un momento fiorite e in un giorno appassite
    di nuovo sai qui la gente mi ama
    la città il suo candore
    il suo passo il suo orgoglio e il suo nome

    Io sto qui
    nella terra del vento
    nella terra dei sogni sbiancati
    e dormo con la mia porta aperta
    in qualche modo
    da qualche parte
    molto lontano più a Ovest di qui
    ci sono giorni meno tersi di questi
    io non ho niente da ricordare a nessuno
    se non che io e te ci troveremo qui
    nella strada bruciata dal sale
    in questo bel silenzio

    Sarà il nostro destino
    che di noi non sa niente sarà
    e la sua regola
    ma i ricordi sono pieni di nomi per niente
    e ci fanno sentire lontani e sicuri

    Io sto qui
    nella terra del vento
    nella terra degli uomini
    io sto qui
    e io ti aspetto qui amore mio
    nella casa imbiancata di sale
    in questo bel silenzio

    Ivano Fossati

    https://youtu.be/aAzqwyazKI8

    La ascoltavo stamattina.
    E la lascio volentieri in questo post.

  • The Following User Says Thank You to Shoshin For This Useful Post:


  • #3
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12128
    Thanks Thanks Given 
    1493
    Thanks Thanks Received 
    1468
    Thanked in
    1024 Posts

    Predefinito

    Ho sedici anni
    Ma è già da più di dieci
    Che vivo in un carcere
    Nessun reato commesso là
    Fuori
    Fui condannato ben prima di nascere
    Costretto a rimanere seduto per ore
    Immobile e muto per ore
    Io, che ero argento vivo

    Signore
    Che ero argento vivo
    E qui dentro si muore.
    Questa prigione corregge e
    Prepara una vita
    Che non esiste più da
    Almeno vent’anni
    A volte penso di farla finita
    E a volte penso che dovrei vendicarmi
    Però la sera mi rimandano a casa
    Lo sai
    Perché io possa ricongiungermi a tutti i miei cari
    Come se casa non fosse una gabbia anche lei
    E la famiglia non fossero i domiciliari
    Ho sedici anni ma è già da più di dieci
    Che vivo in un carcere
    Nessun reato commesso là
    Fuori
    Fui condannato ben prima di nascere
    E il tempo scorre di lato ma
    Non lo guardo nemmeno
    E mi mantengo sedato per
    Non sentire nessuno
    Tengo la musica al massimo
    E volo
    Che con la musica al massimo
    Rimango solo
    E mi ripetono sempre che devo darmi da fare
    Perché alla fine si esce e non saprei dove andare
    Ma non capiscono un *****, no
    Io non mi ci riconosco
    E non li voglio imitare
    Avete preso un bambino che
    Non stava mai fermo
    L’avete messo da solo
    Davanti a uno schermo
    E adesso vi domandate se sia normale
    Se il solo mondo che apprezzo
    È un mondo
    Virtuale
    Io che ero argento vivo

    Dottore
    Io così agitato, così sbagliato
    Con così poca attenzione
    Ma mi avete curato
    E adesso
    Mi resta solo il rancore
    Ho sedici anni
    Ma è già più di dieci
    Che ho smesso di credere
    Che ci sia ancora qualcosa là
    Fuori
    E voi lasciatemi perdere
    Così facile da spiegare
    Come si nuota in mare
    Ma è una bugia, non si può imparare
    A attraversare
    Quel che sarò
    Nella testa girano pensieri
    Che io non spengo
    Non è uno schermo
    Non interagiscono se li tocchi
    Nella tasca un apparecchio
    Specchio di quest’inferno
    Dove viaggio, dove vivo, dove mangio
    Con gli occhi
    Sono fiori e scarabocchi in un quaderno
    Uno zaino come palla al piede
    Un’aula come cella
    Suonerà come un richiamo
    Paterno il mio nome dentro l’appello
    E come una voce materna la
    Campanella suonerà
    È un mondo nato dall’arte
    Per questo artificiale
    In fondo è un mondo
    Virtuoso
    Forse per questo virtuale
    Non è una specie a renderlo
    Speciale
    E dicono
    Che tanto è un movimento
    Chimico
    Un fatto mentale
    Io che non mentivo
    Che ringraziavo ad ogni mio
    Respiro
    Ad ogni bivio, ad ogni brivido
    Della natura
    Io che ero argento vivo in

    Questo mondo vampiro
    Mercurio liquido se leggi la
    Nomenclatura.
    Ho, sedici anni ma già da
    Più di dieci vivo in un
    Carcere
    E c’è un equivoco nella
    Struttura
    E fingono ci sia una cura
    Un farmaco ma su misura
    E parlano parlano parlano
    Parlano
    Mentre mio padre mi spiega
    Perché è importante studiare
    Mentre mia madre annega
    Nelle sue stesse parole
    Tengo la musica al massimo
    Ancora
    Ma non capiscono un *****, no
    E allora
    Ti dico un trucco per
    Comunicare
    Trattare il mondo intero
    Come un bambino distratto
    Con un bambino distratto
    Davvero
    È normale
    Che sia più facile spegnere
    Che cercare un contatto
    Io che ero argento vivo

    Signore
    Io così agitato
    Così sbagliato
    Da continuare a pagare in
    Un modo esemplare
    Qualcosa che non ricordo di
    Avere mai fatto
    Ho sedici anni
    Ho sedici anni e vivo in un carcere
    Se c’è un reato commesso là
    Fuori
    È stato quello di nascere

  • #4
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12128
    Thanks Thanks Given 
    1493
    Thanks Thanks Received 
    1468
    Thanked in
    1024 Posts

    Predefinito

    Qualcun altro vuole proporre un testo o anche qui aspettiamo la fine del mese?


  • Discussioni simili

    1. Parole stonate 14
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 31
      Ultimo messaggio: 12-20-2018, 10:58 AM
    2. Parole stonate 12
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 33
      Ultimo messaggio: 10-01-2018, 04:54 PM
    3. Parole stonate 11
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 30
      Ultimo messaggio: 08-27-2018, 07:47 PM
    4. Parole stonate 10
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 36
      Ultimo messaggio: 07-02-2018, 10:49 PM
    5. Parole stonate 2
      Da alessandra nel forum Musicando parlando discutendone
      Risposte: 40
      Ultimo messaggio: 10-02-2017, 05:22 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •