Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Caos calmo

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 23

Discussione: Veronesi, Sandro - Caos calmo

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18809
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    635
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito Veronesi, Sandro - Caos calmo

    Ho iniziato a leggere questo ultimo romanzo di Veronesi da cui è stato tratto il film di Antonello Grimaldi con Nanni Moretti.
    Al principio il libro non mi prendeva, troppe parole per descrivere sia il movimento interiore del protagonista sia gli avvenimenti esterni, come se non ti lasciasse entrare piano piano nella dimensione del dolore in cui si cala sin dall'inizio la storia.
    Adesso però lo trovo più scorrevole, di maggior respiro, come se la scrittura andasse di pari passo con la consapevolezza del protagonista.
    Bel romanzo

  2. #2
    Member
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    ai piedi dei colli Euganei (PD) - Treviso
    Messaggi
    59
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    a me il libro è piaciuto proprio per le descrizioni del movimento interiore...cosa che nel film secondo me si è un po' persa...

  3. #3

    Predefinito

    Curisoità: ma è il medico?

  4. #4
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18809
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    635
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dallolio Vedi messaggio
    Curisoità: ma è il medico?
    no, il medico si chiama Umberto

  5. #5
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Stella marina Vedi messaggio
    a me il libro è piaciuto proprio per le descrizioni del movimento interiore...cosa che nel film secondo me si è un po' persa...
    Sono perfettamente d'accordo !!!! Il romanzo è molto incentrato sul mondo interiore del protagonista........mentre questo aspetto non è molto presente nel film .......
    Il film comunque mi è piaciuto molto...........anche perché.....per me è più che sufficiente la presenza di Nanni Moretti !!!!!

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    anche a me son piaciuti sia libro che film ho trovato azzeccata la sceneggiatura...

  7. #7
    Leghorn Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Livorno
    Messaggi
    788
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ho letto questo libro da poco (volevo mettere la recensione ma mi sono trovata incasinata con i tempi causa il lavoro ), mi è piaciuto abbastanza ma non tantissimo.

    L'ho trovato a tratti accattivante ma a tratti pesante o meglio lento.
    Come tema e trama l'ho trovato accattivante e interessante.
    Non sono riuscita proprio ad apprezzare il protagonista e non mi è piaciuto per niente la veloce presenza all'interno del libro del protagonista del "La forza del passato" completamnete stravolto rispetto al ricordo che ne avevo, senza dare sufficienti spigazioni per capire questa trasformazione.

    Come ho detto il protagonista non sono riuscita ad apprezzarlo ma soprattutto a decifrarlo, nonostante che tutto il romanzo sia incentrato proprio su questo: soffre, non soffre, o crede di non soffrire ...


    Il film non l'ho visto ma non ho dubbi che la lettura del libro possa dare qualcosa in più, è difficile tradurre in immagine le tante sensazioni che sono descritte, comunque penso che Moretti sia azzeccatissimo per interpretare il ruolo di Pietro.

  8. #8
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da RosaT. Vedi messaggio
    Ho letto questo libro da poco (volevo mettere la recensione ma mi sono trovata incasinata con i tempi causa il lavoro ), mi è piaciuto abbastanza ma non tantissimo.

    L'ho trovato a tratti accattivante ma a tratti pesante o meglio lento.
    Come tema e trama l'ho trovato accattivante e interessante.
    Non sono riuscita proprio ad apprezzare il protagonista e non mi è piaciuto per niente la veloce presenza all'interno del libro del protagonista del "La forza del passato" completamnete stravolto rispetto al ricordo che ne avevo, senza dare sufficienti spigazioni per capire questa trasformazione.

    Come ho detto il protagonista non sono riuscita ad apprezzarlo ma soprattutto a decifrarlo, nonostante che tutto il romanzo sia incentrato proprio su questo: soffre, non soffre, o crede di non soffrire ...



    Il film non l'ho visto ma non ho dubbi che la lettura del libro possa dare qualcosa in più, è difficile tradurre in immagine le tante sensazioni che sono descritte, comunque penso che Moretti sia azzeccatissimo per interpretare il ruolo di Pietro.
    Io penso che il protagonista abbia innescato un meccanismo di rimozione........abbia indossato, cioè, una corazza per impedirsi di "sentire" e quindi di "soffrire".....e questa mancanza di partecipazione emotiva ad un evento così tragico lo fa apparire come un cinico.....quando forse è solo una persona che ha paura di spronfondare nell'abisso dell'angoscia e di trascinare con sè anche la figlia (che ovviamente "riflette" il modo di sentire del padre).

  9. #9
    Leghorn Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Livorno
    Messaggi
    788
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio
    Io penso che il protagonista abbia innescato un meccanismo di rimozione........abbia indossato, cioè, una corazza per impedirsi di "sentire" e quindi di "soffrire".....e questa mancanza di partecipazione emotiva ad un evento così tragico lo fa apparire come un cinico.....quando forse è solo una persona che ha paura di spronfondare nell'abisso dell'angoscia e di trascinare con sè anche la figlia (che ovviamente "riflette" il modo di sentire del padre).
    Alla chiusura del libro ho fatto questa riflessione "la sua caparbietà a non soffrire che per tutta la narrazione esso stesso afferma è solo semplicemente sofferenza" ... ma non so se è quello che Veronesi era intenzionato a trasmettere ...
    Mi è piaciuto molto il legame tra Pietro e i Radiohead (mi piacciono molto) ... credo che certi tipi di comunicazioni non siano poi così impossibili ...

  10. #10

    Talking

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    no, il medico si chiama Umberto
    Ehm... ops mi son sbagliato

  11. #11
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18809
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    635
    Thanked in
    380 Posts

    Predefinito

    io invece ho perplessità sulla scrittura di Veronesi, è troppo puntuale, descrive tutto nei minimi particolari, per il momento questo mi fa altalenare nella empatia con i personaggi e nel coinvolgimento nella storia, nessuno di essi è credibile proprio perchè troppo definito e non riesco ancora a collocare il romanzo. La lettura procede a scatti, non è lineare, vedremo...
    comunque morettiano, secondo me lo scrittore si è ispirato a Nanni Moretti per descrivere Pietro, il protagonista del romanzo

  12. #12
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    io invece ho perplessità sulla scrittura di Veronesi, è troppo puntuale, descrive tutto nei minimi particolari, per il momento questo mi fa altalenare nella empatia con i personaggi e nel coinvolgimento nella storia, nessuno di essi è credibile proprio perchè troppo definito e non riesco ancora a collocare il romanzo. La lettura procede a scatti, non è lineare, vedremo...
    comunque morettiano, secondo me lo scrittore si è ispirato a Nanni Moretti per descrivere Pietro, il protagonista del romanzo
    quoto in pienissimo !!!!

  13. #13
    Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Milano/Treviso
    Messaggi
    55
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    uno dei pochi libri che non sono proprio riuscita a farmi piacere..:boh
    Non sono riuscita a sentire i personaggi,mi sembravano dei cartoncini fumosi.
    Descrizioni pesanti e pedanti..
    in alcuni punti mi sembrava di leggere DeCarlo

  14. #14
    b
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    vagabondo triestino
    Messaggi
    320
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ho visto il film . Mi è bastato per capire che non leggero assolutamente il libro.
    Film di un CAOS inquietante che alla fine mi ha lasciato una marea di domande senza risposta.

  15. #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    avellino
    Messaggi
    158
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    A me sto libro non mi ha suggerito quasi nulla...

Discussioni simili

  1. Veronesi, Sandro - La forza del passato
    Da Palmaria nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 07-19-2015, 09:07 PM
  2. Grimaldi, Antonello - Caos calmo
    Da Fabio nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 06-11-2014, 06:02 PM
  3. Caos calmo: polemica su scena di sesso
    Da Candido nel forum Tutto cinema
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 02-13-2008, 09:58 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •