Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Libri recensiti su forumlibri di questo autore:

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Siti, Walter

  1. #1
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Siti, Walter

    Walter Siti è nato a Modena nel 1947, è professore di Letteratura italiana contemporanea all'Università dell'Aquila. Ha pubblicato due volumi di critica letteraria, "Il realismo dell'avanguardia" (Einaudi 1973) e "Il neorealismo nella poesia italiana" (Einaudi 1980); ha pubblicato saggi su Montale, Penna, Pasolini, e sulla poesia italiana contemporanea, su varie riviste italiane e straniere.
    E' curatore delle opere di Pasolin per i "Meridiani" di Mondadori.
    Ha scritto due romanzi, "Scuola di nudo" (Einaudi, 1994) e "Un dolore normale" (Einaudi, gennaio 1999). Vive a Roma.


    Ho scoperto da pochissimo questo autore, ritenuto uno dei più grandi studiosi delle opere di Pasolini. Il libro che sto leggendo, Il contagio, riprende infatti la tematiche delle borgate romane e si avvicina molto a Ragazzi di vita di Pasolini anche se con notevoli differenze. In un'intervista Siti spiega le differenze dei "suoi" ragazzi rispetto a quelli del grande maestro : "....gli escort col corpo da culturista sono piuttosto la negazione e il rovesciamento dei ‘ragazzi di vita’; quelli erano visti come dei “selvaggi nel cuore della società”, naturali come le rondini o i fiori; gli escort di oggi esibiscono un corpo artificiale, costruito dalle macchine e dalle sostanze chimiche. E più che vendere il loro sesso, vendono la loro grafica, il loro ‘logo’. Hanno seguito anche loro l’evoluzione delle merci nel mondo del consumismo avanzato: delle merci non conta quasi più il valore d’uso, conta soprattutto lo ‘stile di vita’ che promettono e suggeriscono. Non per nulla il ‘selezionatore’ del primo racconto sogna di essersi innamorato di un paio di scarpe Nike. La sola cosa che collega gli escort di oggi ai ‘ragazzi di vita’ di allora è forse il tasso (elevato) di nevrosi".

    Il libro mi sta piacendo molto per come descrive queste realtà dei nostri tempi e la scrittura, che alterna l'italiano al "romanesco", fa entrare direttamente nello spirito dei personaggi.......non so se il mio giudizio risente di una forma di campanilismo........lo giudicherò appena terminato!

  2. #2
    scrittore
    Data registrazione
    Dec 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    1348
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Interessante, elena... Anch'io non conosco questo scrittore. Aspetto i tuoi commenti di fine lettura prima di decidere se comprarlo

Discussioni simili

  1. Scott, Walter - Ivanhoe
    Da Poirot nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 12-28-2011, 10:46 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •