Ho comprato il libro dopo aver letto un capitolo su Repubblica.it. Era la storia del viaggio che Cortazar, Marquez e Fuentes fecero nel 1968 per andare a trovare Kundera a Praga. Tutti autori che mi piacciono molto. Che bello! E' un libro di viaggi, ma anche un libro di racconti. Ci sono tante di quelle storie che quasi ti ci perdi. L'ho letto in pochi giorni. Ogni storia emozionante e molto ben scritta. Molto bella quella dove lo scrittore Bolano torna in autobus in Cile dal Messico quando era ancora giovane. Anche quella del viaggio sulla Senna mi ha colpita molto. E poi quella intotolata "L'increspatura" su una piccola onda davvero emozionante. Molto originale davvero. Ora l'ho sta leggendo il mio ragazzo, pare che piace pure a lui.