Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Esercizi di stile

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Queneau, Raymond - Esercizi di stile

  1. #1
    b
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    977
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Queneau, Raymond - Esercizi di stile

    Un episodio di vita quotidiana, di sconcertante banalità, e novantanove variazioni sul tema, in cui la storia viene ridetta mettendo alla prova tutte le figure retoriche, i diversi generi letterari (dall'epico al drammatico, dal racconto gotico alla lirica giapponese), giocando con sostituzioni lessicali, frantumando la sintassi, permutando l'ordine delle lettere alfabetiche. Umberto Eco, nella prefazione, dichiara che per anni è stato tentato di tradurre questi racconti, perché erano ritenuti intraducibili, legati come sono al "genio" specifico della lingua francese. E infine la decisione: non si trattava di tradurre, ma di capire le regole del gioco che Queneau si era poste, e quindi giocare la stessa partita con un'altra lingua.
    Divertente e utile per chi voglia ampliare il proprio repertorio linguistico.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    1151
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    una sfida anche per i traduttori!
    é un po' che lo considero. mi sa che lo comprerò!

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    stupendo!un'opera bellissima e piena di inventiva ogni tanto fanno anche delle riduzioni teatrali

  4. #4
    scrittore
    Data registrazione
    Dec 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    1348
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    A me è piaciuto molto il concetto (tipico di quegli anni), però il libro dopo un po' mi ha annoiato e ho cominciato a scorrerlo in fretta, leggendo solo qua e là. Interessante la traduzione di Eco, perché praticamente è una riscrittura.
    In ogni modo un esperimento interessante.

  5. #5
    Cicciofila Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    473
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ne ho sentito parlare molto bene ed è nella lista dei libri da acquistare...

  6. #6
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3574
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    94
    Thanks Thanks Received 
    61
    Thanked in
    35 Posts

    Predefinito

    L'ho iniziato questa notte. E' qualcosa di favoloso. L'esercizio arcobaleno, anagramma e metafore sono fantastici.

    Di una creatività sublime.
    Una bellissima scorpacciata di idee!

  7. #7
    Moderator
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Como
    Messaggi
    2583
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Iniziato ieri sera e quasi finito....ma mi sento già di recensire..
    sto giro sono d'accordo con Fabio; una bella idea, da Queneau me la dovevo aspettare. Avevo già letto alcune parti in passato, ma non sapevo fossere tratte da questo libro...finchè un lampo di genio mi ha trapassato il cervello (a volte capita) e ho ricollegato il racconto al libro.

    Direi che ci vuole veramente una mente Sublime a scrivere per ben una novantina di volte la stessa storia in modi completamente diversi; alcuni veramente esilaranti....alla fine quest'uomo dal collo lungo mi stava anche simpatico.

    infine vorrei aggiungere un "complimento" anche a Eco....perchè in alcuni casi non ha riportato fedelmente le parole di Queneau, ma si è inventato una nuova interpretazione della storia di testa propria. Comunque è un libro da tenere nel comodino...ogni tanto è bello sfogliarlo!!!

  8. #8

    Predefinito

    Un invenzione geniale! Credo che sia l'opera più originale che mi sia capitata sotto mano. La struttura e il concetto mi ricorda la musica blues: tre accordi che si ripetonono ossessivamente e 5 note con cui improvvisare, ma nonstante la "penuria" di mezzi, il risultato non annoia mai, anzi è sempre fresco e interessante.

  9. #9

    Predefinito

    Il termine piu' consono per sintetizzare in una sola parola la portata del libro è GENIALE.
    Immediatamente da immettere nelle scuole e nelle università. Subito.

  10. #10
    Fairy Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Brescia
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo82 Vedi messaggio
    Il termine piu' consono per sintetizzare in una sola parola la portata del libro è GENIALE.
    Immediatamente da immettere nelle scuole e nelle università. Subito.
    Letto qualche anno fa, alle superiori, in francese! Concordo pienamente nel dire che sia un libro geniale!!!

  11. #11
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    la leggendaria terra dei Consulenti
    Messaggi
    1235
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    sfortunatamente, in italiano è una pallida ombra di quello che è in lingua originale. Queneau sta al francese come Mozart alla musica. E' difficilissimo da tradurre.
    magnifico libro, ça va sans dire.

  12. #12
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Concordo con l’attributo maggiormente usato con riferimento a quest’opera ….. geniale!!!
    E non parlo solo dell’indiscutibile capacità di Queneau di realizzare un testo incredibile, che spazia tra figure retoriche e giochi enigmistici vari in modo divertente e appassionante, ma anche di Umberto Eco che ha saputo non solo tradurre (cosa letteralmente irrealizzabile) ma anche penetrare nei meccanismi di un gioco complesso e intrigante.
    Alcune parti sono così esilaranti che mi sono ritrovata con le lacrime agli occhi per le risate; altre decisamente complesse, difficili da comprendere anche dopo la lettura dell’ottima postfazione di Bartezzaghi.
    Difficile commentare con parole un’opera tanto innovativa e acuta ……… se ne capisce il valore solo leggendola!!!

  13. #13
    Mathematician Member
    Data registrazione
    May 2009
    Messaggi
    698
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Mi sento di concordare con Alfredo Colitto. Apprezzo moltissimo l'idea e la genialità dell'opera, però dopo circa metà libro ho cominciato a scorrere velocemente le pagine e una volta capito il "trucco letterario" passavo a quello successivo.

    Ho scorso brevemente sia la traduzione di Eco sia l'originale in lingua francese. Ho forse perso più tempo a leggere l'introduzione al testo italiana scritta dallo stesso Eco che a leggere i 99 Esercizi.

    Diciamo che nell'ambito delle invenzioni letterarie apprezzo di più un romanzo del tipo "Se una notte d'inverno un viaggiatore" che oltre alla sua genialità mi intriga fino alla fine anche per il suo contenuto che un libro (non direi romanzo) come questo che tolto l' (enorme) interesse prettamente stilistico non ha nient'altro da dire.

    Sicuramente consigliato per la particolarità, ma niente di più.

  14. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    139
    Inserimenti nel blog
    22
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alexyr Vedi messaggio
    sfortunatamente, in italiano è una pallida ombra di quello che è in lingua originale. Queneau sta al francese come Mozart alla musica. E' difficilissimo da tradurre.
    magnifico libro, ça va sans dire.
    oui, tu as bien raison ! tout à fait d'accord avec toi !

  15. #15

    Predefinito

    Infatti, solo il bravissimo Calvino, ne Les fleurs bleues, poteva tradurre un capolavoro simile.
    Adoro Queneau, una penna geniale. Mi dispiace non poterlo apprezzare in francese.
    Dev'essere sublime.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Radiguet, Raymond - Il diavolo in corpo
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 05-21-2015, 11:51 PM
  2. Queneau, Raymond - Zazie nel metrò
    Da raskolnikoff nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 12-18-2014, 05:14 PM
  3. Chandler, Raymond - Il lungo addio
    Da Marzia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 08-26-2013, 10:13 PM
  4. Queneau, Strindberg, Perec
    Da eg1979 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-23-2007, 11:59 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •