Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Baudolino

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 16

Discussione: Eco, Umberto - Baudolino

  1. #1
    b
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    977
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Eco, Umberto - Baudolino

    "Romanzo storico e fantastico ad un tempo, nel senso che qui la fantasia e la menzogna fanno la storia; romanzo che nasconde, ma non troppo, sotto una robusta vena comica diverse allusioni colte ai più vari aspetti del sapere umanistico; romanzo picaresco, che accompagna il lettore al protagonista in un viaggio avventuroso dalla campagna piemontese dove nel 1168 nascerà Alessandria (il cui patrono sarà appunto San Baudolino) alla corte dell’Imperatore Federico Barbarossa, dalla Parigi cosmopolita e sordida al tempo stesso all’estremo Oriente terra di crociate e di ricerca.
    Le vicende del protagonista sono ripercorse giocando su due piani narrativi: il racconto della sua vita usque ad illud tempus, che copre un arco cronologico di circa sessant’anni e che Baudolino fa al suo interlocutore Niceta Coniate (dotto bizantino realmente vissuto in quegli anni) durante l’assedio di Costantinopoli avvenuto nel 1204; ed il dialogo e le vicende in illud tempus che avvengono durante il sacco e la distruzione della città stessa. E’ lo stesso Baudolino, ormai vecchio e stanco, a dire: «Tu sei diventato la mia pergamena, signor Niceta, su cui scrivo tante cose che avevo persino dimenticato, quasi come se la mano andasse da sola.»
    Un racconto nel racconto quindi, dove ai ricordi si mischia la fantasia, che vede come Baudolino, al principio furfantello figlio di contadini (anche se il padre è il mitico Gagliaudo Aulari, che salva Alessandria dall'assedio di Federico Barbarossa con la storia della sua vacca), grazie ad una sommaria erudizione offertagli da un dotto eremita, ad una sua naturale predisposizione alle lingue ed all’invenzione fantastica, e naturalmente in virtù della fortuna che volge il caso a suo favore, entri nelle grazie dell’Imperatore e come venga da questi istruito ed instradato alla vita di corte."
    Un libro colto e divertente, che si legge piacevolmente...un magistrale elogio alla fandonia,alla burla e alla bugia allo stato puro.

  2. #2
    Cicciofila Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    473
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Me l'hanno regalato appena è uscito e ancora non sono riuscita a leggerlo.
    Nonostante abbia amato Il nome della rosa,
    Baudolino sono anni che ce l'ho sulla libreria senza averlo letto.

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Ponzano Veneto (TV)
    Messaggi
    35
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da klosy Vedi messaggio
    Me l'hanno regalato appena è uscito e ancora non sono riuscita a leggerlo.
    Nonostante abbia amato Il nome della rosa,
    Baudolino sono anni che ce l'ho sulla libreria senza averlo letto.
    E' molto più scorrevole del NOME DELLA ROSA e con un tono più spiccatamente ironico e scanzonato. Io l'ho letto d'un soffio e mi ha divertito parecchio. Naturalmente è anche ottimamente scritto.

  4. #4
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Anche a me è piaciuto molto. Non ha lo spessore de Il nome della rosa ma è divertente e fluidissimo !!!!

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    castelli romani
    Messaggi
    128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio
    Anche a me è piaciuto molto. Non ha lo spessore de Il nome della rosa ma è divertente e fluidissimo !!!!
    Non sono d'accordo sul fatto che non abbia lo spessore del Nome della Rosa... Eco riesce ad avere spessore da vendere anche con l'ironia e la burla

    Sono di sicuro due libri molto diversi che mi sono entrambi piaciuti molto

  6. #6
    b
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    un paesino molto remoto
    Messaggi
    1890
    Inserimenti nel blog
    18
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Dopo due giorni della lettura forzata, e dopo quasi duecento pagine lette, getto la spugna... non riesco a finirlo.
    Di sicuro il problema sta dentro di me... può darsi perchè non amo il genere fantasy, ma non riesco a trovare il nesso, o un filo di pensiero in questo romanzo... Il racconto è troppo esagerato e senza alcuna logica, in questo esageramento... Riguardo le allusioni che dovevano essere tali, non le ho capite, forse, perchè la mia conoscenza di queste è molto limitata... e senza di esse non ho trovato un vero senso al racconto, e non mi ha fatto neanche ridere... l'ho trovato un semplice, freddo sfoglio della sua fantasticheria, senza alcun messaggio dietro tutto ciò.

  7. #7
    Junior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    21
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito infatti... ho letto solo la prefazione

    Citazione Originariamente scritto da nicole Vedi messaggio
    Dopo due giorni della lettura forzata, e dopo quasi duecento pagine lette, getto la spugna... non riesco a finirlo.
    Di sicuro il problema sta dentro di me... può darsi perchè non amo il genere fantasy, ma non riesco a trovare il nesso, o un filo di pensiero in questo romanzo... Il racconto è troppo esagerato e senza alcuna logica, in questo esageramento... Riguardo le allusioni che dovevano essere tali, non le ho capite, forse, perchè la mia conoscenza di queste è molto limitata... e senza di esse non ho trovato un vero senso al racconto, e non mi ha fatto neanche ridere... l'ho trovato un semplice, freddo sfoglio della sua fantasticheria, senza alcun messaggio dietro tutto ciò.
    mi sembra interessante da una parte ed illogico dipende sicuramenre dal genere anche se credo che eco sia tra i migliori dei nostri tempi, insomma, ho bocciato questa lettura

  8. #8

    Predefinito

    Io faccio un preciso distinguo: la prima parte è un bellissimo romanzo storico, in cui rifulge la virtù narrativa e mitopoietica di Eco, la seconda parte è un fantasy eccessivo e poco divertente; il testo comunque resta sempre scorrevole e il finale è di qualche pregio... io consiglierei a chi volesse accostarsi a questa lettura di cercare di superare lo scoglio dei tre quarti del libro, ove vengono descritti in modo minuzioso le lotte e le eresie dei personaggi di fantasia presi dall cronache e bestiari medioevali...
    Il messaggio di Eco è interessante e piuttosto chiaro: i pregiudizi e le barriere restano sempre, anche nei popoli di per sè apparentemente portati all'integrazione come in quei mostri, che tra di loro non si discriminano in base all'aspetto ma si discriminano comunque in base alla fede... bella anche la storia parallela della morte di federico barbarossa e del suo "colpevole".

  9. #9
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5755
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    193
    Thanks Thanks Received 
    86
    Thanked in
    54 Posts

    Predefinito

    L'ho letto diversi anni fa e con una certa fatica, anche x lo spessore, ma ricordo che mi era piaciuto.

  10. #10
    Junior Member
    Data registrazione
    Jan 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    13
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Post

    Sorprendente questo libro, a me è piaciuto molto! La figura di Baudolino è uno dei personaggi più originali di tutti i romanzi di Eco...

  11. #11
    Junior Member
    Data registrazione
    Jan 2012
    Località
    Perugia
    Messaggi
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    E' un romanzo che sebbene sia piuttosto voluminoso, l'ho letto in un sol giorno. Non riuscivo a smettere di voltar le pagine. L'ho trovato bellissimo e sono arrivato alla fine senza dover consultare dizionari ed enciclopedie a cui purtroppo molto spesso devo ricorrere quando leggo opere di Umberto Eco. Finalmente, un libro del grande scrittore facile da leggere. Onestamente tutti i riferimenti culturali e linguistici che trovi in ogni pagina de " Il nome della rosa", mi hanno un poco infastidito. Da leggere!

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4349
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    733
    Thanks Thanks Received 
    453
    Thanked in
    308 Posts

    Predefinito

    Nonostante io abbia apprezzato le infinite citazioni storiche e culturali descrittive dell'epoca, confesso di aver fatto fatica a completare la lettura! Meglio sarebbi stato forse scindere le diverse idee e farne singoli racconti, ma la trovata della lunga ricerca del prete Giovanni non mi è parsa convincente ed ha finito per rendermi pesante una lettura che in sè poteva essere gustosa. Insomma, mi è parso un libro molto costruito e poco ispirato, ben lontano comunque dalle magiche atmosfere del Nome della rosa.

  13. #13

    Predefinito

    Mi è piaciuto moltissimo. Raffinato, ironico, originale, ben scritto. Non lo definirei romanzo storico, a posteriori, anche se ambientato in un certo periodo e con alcuni fatti effettivamente accaduti - che però non costituiscono il fulcro del romanzo ma lo sfondo in cui si muovono i personaggi. Diverso dal Nome della rosa, non riesce (né, credo, ambisca) a ricreare la stessa atmosfera, si ha sempre la consapevolezza di leggere un racconto a tratti ludico, scanzonato, ma che non si astiene da temi degni di nota. Meravigliosa la giustificazione che si danno i personaggi (Baudolino su tutti) quando si convincono a produrre i falsi, e mi pare di aver letto da qualche parte che era esattamente nello spirito del tempo. Perfetta anche la ricostruzione del rapporto medievale che si aveva con le reliquie - per alcuni tratti molto moderno. Ho riso quando parla della sindone. Lo consiglio a tutti!

  14. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2323
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    179
    Thanked in
    107 Posts

    Predefinito

    Ho voluto leggere Baudolino per fare pace con Eco dopo l’esperienza traumatica dell’Isola del giorno prima. Diciamo che la pace è fatta, ma con qualche ma. Sicuramente il libro è scorrevole e si fa leggere facilmente, a tratti è ironico, divertente e beffardo come solo Eco sa essere. E’ di una leggerezza solo apparente, perché le discussioni sulle varie eresie implicano non poche riflessioni, e alcune ironie si addicono alla nostra società tanto quanto si addicevano a quella medievale. Il primo ma che mi ha fatto un po’ storcere il naso è l’andamento altalenante del libro. Alcune parti sono esilaranti, avvincenti, altre sono invece un po’ ripetitive, non dico noiose, ma sicuramente un po’ sottotono. C’è poi il ma della lunghezza, io l’ho trovato eccessivamente lungo, secondo me con un centinaio di pagine in meno ci avrebbe guadagnato molto perché sarebbero venute meno anche alcune ripetizioni. Anche la storia devo dire non mi ha convinto del tutto, però riconosco che alcune trovate di Eco (la Sindone per dirne una) sono state davvero geniali. Insomma non siamo ai livelli del Nome della Rosa o del Pendolo, ma per fortuna siamo lontani anche dalla pesantezza dell’Isola!

  15. #15
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    4349
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    733
    Thanks Thanks Received 
    453
    Thanked in
    308 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Spilla Vedi messaggio
    Nonostante io abbia apprezzato le infinite citazioni storiche e culturali descrittive dell'epoca, confesso di aver fatto fatica a completare la lettura! Meglio sarebbi stato forse scindere le diverse idee e farne singoli racconti, ma la trovata della lunga ricerca del prete Giovanni non mi è parsa convincente ed ha finito per rendermi pesante una lettura che in sè poteva essere gustosa. Insomma, mi è parso un libro molto costruito e poco ispirato, ben lontano comunque dalle magiche atmosfere del Nome della rosa.
    Sarebbi?!!!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Eco, Umberto
    Da Sir_Dominicus nel forum Autori
    Risposte: 54
    Ultimo messaggio: 03-01-2016, 05:57 PM
  2. Eco, Umberto - Il nome della rosa
    Da Sir_Dominicus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 108
    Ultimo messaggio: 12-05-2014, 11:32 AM
  3. Eco, Umberto - Il pendolo di Foucault
    Da Nick79 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 42
    Ultimo messaggio: 03-19-2014, 11:13 AM
  4. Saba, Umberto - Sovrumana dolcezza
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 12-09-2012, 10:12 AM
  5. Saba, Umberto - L'arboscello
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-18-2008, 11:03 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •