Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 364

Discussione: Le nostre poesie

Hybrid View

Messaggio precedente Messaggio precedente   Messaggio successivo Messaggio successivo
  1. #1
    Autore/Curatore Editorial
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Palermo, Italy
    Messaggi
    124
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Smile Le nostre poesie

    Con il permesso del mod Zaratia inizio questa nuova discussione con la speranza che si aggiungeranno molti altri poeti.
    L'11 luglio sosterrò un provino per partecipare come poeta alla trasmissione "La corrida", dove leggerò quattro delle mie poesie.
    Inserisco adesso proprio queste quattro.
    Fatemi sapere e partecipate numerosi.


    Accoglili nella tua pace, Signore! (5/5/2000)


    Accoglili nella tua pace, Signore!
    Dona loro un porto
    e un sicuro rifugio:
    povere anime di due poveri pescatori,
    affogati in una notte di tempesta:
    nel gorgo profondo,
    nelle tremende onde,
    nei rivolgenti rivoli burrascosi,
    che si richiusero su di loro.
    Accoglili nella tua pace, Signore!
    Il padre, prevenendo la tempesta,
    volle avvisare gl’ignari figli:
    una telefonata arrivata troppo tardi,
    i loro corpi inanimati
    ormai giacevano
    sul fondo del mare:
    quel mare che fu la mia terra natìa,
    che sempre rallegra
    i miei ricordi infantili,
    da cui nascevano stelle,
    che esplodevano in cielo:
    adesso, sono certo, due stelle
    sono nate dal mare
    e s’innalzano verso il cielo.
    Accoglile nella tua pace, Signore!




    Stelle sul mare (21/12/1998)


    Vedevo le stelle, che rilucenti
    sul mare si specchiavano;
    lo sguardo ammirato e l’emozione
    si perde e lieta s’immerge
    negl’ampi rivoli del ricordo,
    e le luci si rincorrevano,
    e lo sguardo vi si perdeva
    nella memoria,
    nel ricordo che si annulla,
    nel tempo passato,
    che non ritorna.



    Desiderio improvviso (22/5/1999)


    Dolce rimembro il tuo bel viso,
    creatura di rose,
    un canto, una sognante armonia
    ascolto!
    Ti vedo nell’impeto d’amore,
    nel desiderio improvviso,
    amore!
    Sulle ali della fantasia
    ti immagino
    e ti sogno,
    creatura di rose.
    Come sei lontana,
    come ti vedo distante,
    solo una musica,
    solo una dolce armonia,
    mi resta.




    Dolce sogno (23/4/1994)


    Dolce sogno, sorriso di rosa.
    Sol tu sopisci lo spirto mio ramingo,
    sol tu plachi l’errante spirto anelo;
    soffro e mi tormento nel desiderarti, agogno
    l’eterno tuo bacio,
    l’eterno abbraccio agogno;
    e mi struggo di dolor nel rimirarti invano:
    attendo che le labbra tue tremanti
    pronunzino l’immortale parola al cor piagato,
    e indorino di baci un sogno d’amore.


    Poesie tutte pubblicate nella mia raccolta: Per una strada, sbc, Ravenna, 2009

    Ultima modifica di joetiziano; 01-08-2010 alle 07:09 PM.

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19017
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    746
    Thanked in
    463 Posts

    Predefinito

    Le tue poesie sono molto liriche, musicali, si sente la ricerca della parola, del suono, dell'immagine. Direi classiche come forma e come linguaggio. Lo stile mette in secondo piano le emozioni che emergono ad una seconda lettura.
    Mi sembrano buone anche se la limatura a volte potrebbe sembrare eccessiva.

  3. #3
    Autore/Curatore Editorial
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Palermo, Italy
    Messaggi
    124
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Smile

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    Le tue poesie sono molto liriche, musicali, si sente la ricerca della parola, del suono, dell'immagine. Direi classiche come forma e come linguaggio. Lo stile mette in secondo piano le emozioni che emergono ad una seconda lettura.
    Mi sembrano buone anche se la limatura a volte potrebbe sembrare eccessiva.
    Queste sono soltanto quattro delle mie poesie, ne ho scritte più di 105, il mio stile è abbastanza variegato; Il mio ideale poetico è la musicalità e la scorrevolezza nella lettura, unita alla semplicità e profondità dei versi che scrivo. Cosa che ho iniziato a raggiungere dal 2000 in poi. Dove non uso più questi termini arcaici, ma solo raramente per il fine della musicalità. A novembre le potrai trovare tutte in libreria, in un volume che ho intitolato "Per una strada", conterrà tutte le poesie che ho scritto dal 1990 al 2006, è la mia prima raccolta di poesie. Se volete, ne posso inserire altre.
    Ultima modifica di joetiziano; 06-26-2008 alle 10:16 PM.

  4. #4
    Chocoholic Libridinosa
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    1273
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    L'ultima mi piace moltissimo! Complimenti!

  5. #5
    Autore/Curatore Editorial
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Palermo, Italy
    Messaggi
    124
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Smile

    Citazione Originariamente scritto da Blueberry Vedi messaggio
    L'ultima mi piace moltissimo! Complimenti!
    Ti ringrazio, ne inserisco un'altra che mi piace molto.


    Là, dove il mare… (19/10/2001)


    Là, dove il mare è profondo,
    fondo, fondo;
    là, dove le onde si rincorrono,
    corrono, corrono:
    e le luci si disperdono
    e lo sguardo si dirada,
    si fa chiaro;
    e l’amor mi raggiunge
    col suo dolce sovvenir.
    Là, dove il mondo ti dimentica;
    là, dove il sole ti colpisce
    col suo chiaror;
    là, dove un lampo ti pervade
    col suo baglior,
    e in un abbraccio ti rapisce.
    Là, dove l’oblio ti sommerge
    con la sua luna;
    là, dove il mondo ti abbandona
    con la sua fine:
    là voglio riposare,
    e perdermi rapito
    nel Sole: nell’amore infinito.

    (Dalla mia raccolta, Per una strada, pag. 96, sbc, 2009)


    Per il provino per "La corrida" ho deciso di sostituire la lettura della poesia "Dolce sogno" con "Là, dove il mare..."
    Che ne dite?
    Ultima modifica di joetiziano; 01-08-2010 alle 07:14 PM.

  6. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da joetiziano Vedi messaggio
    Per il provino per "La corrida" ho deciso di sostituire la lettura della poesia "Dolce sogno" con "Là, dove il mare..."
    Che ne dite?
    io nadrei con "Accoglili nella tua pace, Signore!". Secondo me è più die ffetto...

  7. #7
    Autore/Curatore Editorial
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Palermo, Italy
    Messaggi
    124
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Thumbs up Menzione d'onore per "Là, dove il mare...

    Citazione Originariamente scritto da joetiziano Vedi messaggio
    Ti ringrazio, ne inserisco un'altra che mi piace molto.


    Là, dove il mare… (19/10/2001)


    Là, dove il mare è profondo,
    fondo, fondo;
    là, dove le onde si rincorrono,
    corrono, corrono:
    e le luci si disperdono
    e lo sguardo si dirada,
    si fa chiaro;
    e l’amor mi raggiunge
    col suo dolce sovvenir.
    Là, dove il mondo ti dimentica;
    là, dove il sole ti colpisce
    col suo chiaror;
    là, dove un lampo ti pervade
    col suo baglior,
    e in un abbraccio ti rapisce.
    Là, dove l’oblio ti sommerge
    con la sua luna;
    là, dove il mondo ti abbandona
    con la sua fine:
    là voglio riposare,
    e perdermi rapito
    nel Sole: nell’amore infinito.

    (Dalla mia raccolta, Per una strada, pag. 96, sbc, 2009)

    Menzione d'onore per "Là, dove il mare..." al I premio internazionale d'arte "Europclub" Messina - Taormina 2010.
    Quando la scrissi, mi trovavo da solo nel cuore della notte, in casa, il mare tempestoso si agitava nella mia anima e non mi faceva compagnia con le sue onde che baciavano la riva, né mi faceva compagnia lo spettacolo di un meraviglioso tramonto.
    Il mare del nostro dolore, il mare dei nostri pensieri, il mare della nostra anima, il mare dei nostri sogni...
    Il mare che a volte ci intrappola in un vortice di problemi e di pensieri, il mare che in un maremoto ci sbalza via dalle nostre sicurezze e come un ladro ci depreda.
    Come scrivo in un mio aforisma, "Il dolore è come il mare, nel suo indistinto ondeggiare e rifluire incessante".
    Se fate attenzione, come le onde procede la lettura di questa mia poesia, come le onde del mare!

  8. #8
    Autore/Curatore Editorial
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Palermo, Italy
    Messaggi
    124
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Wink

    Citazione Originariamente scritto da Blueberry Vedi messaggio
    L'ultima mi piace moltissimo! Complimenti!
    Ti riferisci a Dolce sogno?
    L'ho scritta con la febbre, innamorato di una ragazza e mi era accanto.
    Una buona Domenica.
    Ultima modifica di joetiziano; 01-08-2010 alle 07:28 PM.

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Smile

    Ho ritrovato in un vecchio foglio questa mia "poesia". Ma non riesco a ricordare perchè o per chi la scrissi...



    La befana vien di notte
    con le scarpe tutte rotte;
    poco manca che sia scalza
    e c’ha un buco nella calza.

    Il vestito tutt’intero
    è vecchiotto per davvero
    ed insomma a personale
    sta conciata proprio male!

    Lei però non se ne cura:
    non è nella sua natura.
    A lei basta volteggiare
    nello spazio interstellare,

    poi piombare giù in picchiata
    sulla neve immacolata,
    svolazzando a manca e a destra
    finchè scorge una finestra.

    Là, scostato gentilmente
    qualche ramo od un battente,
    scruta con viva attenzione
    cosa fanno le persone…

    Poi riparte in tutta fretta
    ché il moroso già l’aspetta!
    (sarà pure la befana
    ma non manca uno che l’ama).

    E’ una cosa molto bella
    saltellar di stella in stella,
    è parecchio divertente
    osservar che fa la gente,

    ma il volar precipitoso
    è perchè va dal moroso!
    La più gran felicità
    è l’amor che ce la dà.

  10. #10
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3577
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    113
    Thanks Thanks Received 
    65
    Thanked in
    37 Posts

    Predefinito

    Certo che uno può mettere le proprie poesie!!!
    Apra pure il topic come per i grandissimi poeti

  11. #11
    b
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    2828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    La prima mi ha proprio ispirata........

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2599
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    la prima è bella

  13. #13
    Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    46
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito perdono poesia,calliope e urania ecc.

    titolo: "anccella"

    io buttato nel fango
    di una fra mille serate birra
    di anonimi sconosciuti
    della donna di cui mi fidavo.

    ora si che son stanco
    per una storia che non è mirra
    sentimenti da loro bevuti
    pisciati il mio tutto davo.

    eh si che tutto il branco
    sbrana la mia nuda terra
    che fu degli avi canuti
    ridendo il destino bravo

    ed ora su scale di niente
    salgo l'umana via
    preso nella mia mente
    or ora dico:era mia.

    "può essere utilizzata per la corrida"

  14. #14
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19017
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    746
    Thanked in
    463 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ottos Vedi messaggio
    titolo: "anccella"

    io buttato nel fango
    di una fra mille serate birra
    di anonimi sconosciuti
    della donna di cui mi fidavo.

    ora si che son stanco
    per una storia che non è mirra
    sentimenti da loro bevuti
    pisciati il mio tutto davo.

    eh si che tutto il branco
    sbrana la mia nuda terra
    che fu degli avi canuti
    ridendo il destino bravo

    ed ora su scale di niente
    salgo l'umana via
    preso nella mia mente
    or ora dico:era mia.

    "può essere utilizzata per la corrida"
    diciamo che mescola diversi stili e modi di poetare, un piccolo sunto della poesia, stile eclettico lo chiamerei

  15. #15

    Predefinito Solo pensieri

    Stepping attraverso la pioggia

    Stepping attraverso la pioggia di parole
    Piano per non schiacciare nulla
    Cadono le gocce di felicita
    Che vorei raccoliere nelle miei mani.
    Parole che danno i brividi
    E ciò che dà senso alla vita
    Le parole che vengono e vola
    Le parole che ho scelto ..
    E quale ridono
    E quale piangono
    E quale fanno male
    Ma sono come acqua di sorgente .


    Una lacrima

    Una lacrima ....
    Che non voglia cadere (correre)
    E lo spirito che sembra indurito
    Torno per un attimo
    E guardo indietro,
    Ci sono molti da guardare ...
    E tutto sembra da un altro mondo
    E tutto sembra appartenere a me,
    Sembra tanto .....
    Ma anche pocco.
    E il tempo è trascorso sembra che fosse
    Una storia scritta in un libro
    Io quale cerco di vedere un senso
    Per andare avanti.

    Una lacrima ..
    Che non voglia correre
    Che cosa è stato ...
    Oppure, ciò che sarà.
    Torno per un attimo
    E guarda indietro,
    Qual è stato tristeta ...
    Qual è stata la gioia.
    E vedo così chiaramente il passato,
    Che ha segnato il futuro.
    Il presente e solo una porta
    Solo un momento che vola
    E ho davanti il futuro
    E ho indietro un passato
    E una lacrima ....
    Che non voglia correre
    E lo spirito che sembra indurito

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Tutte le nostre Librerie Personali, questo elenco di libri
    Da Fabio nel forum Pagine di servizio
    Risposte: 28
    Ultimo messaggio: 06-24-2008, 06:02 PM
  2. Poesie d'amore
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 05-19-2008, 08:58 AM
  3. Posso prendere le poesie?
    Da TheLand nel forum Amici
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 11-01-2007, 07:36 PM
  4. Poesie di Francois Villon
    Da zaratia nel forum Poesia
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-15-2007, 05:58 PM

Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •