Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Carmilla

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Le Fanu, Joseph Sheridan - Carmilla

  1. #1
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Le Fanu, Joseph Sheridan - Carmilla

    Carmilla è un racconto del 1872 di Sheridan Le Fanu. La protagonista omonima è il vampiro femminile più conosciuto. La sua figura, ricca di fascino e sensualità, probabilmente ha ispirato la figura del Dracula di Bram Stoker.

    TRAMA
    Laura, una giovane e ricca fanciulla di origini inglesi vive col padre in un isolato castello della Stiria austriaca. Da molto tempo aspetta l’estate che dovrebbe trascorrere con la nipote del Generale Spieldorf, ma purtroppo la giovane ragazza sua coetanea muore.

    In una notte di luna piena, mentre Laura è in giardino con le governanti e il padre, una carrozza esce di strada proprio davanti al suo castello. Le viandanti sono un’elegante signora e sua figlia che per il colpo è svenuta. Dopo i primi soccorsi la signora racconta di avere delle faccende urgenti da sbrigare, così il padre di Laura si offre di ospitare la figlia fino a quando non tornerà. La signora accetta la cortesia e confida al gentile signore che sua figlia è cagionevole di salute e soggetta a crisi di nervi. Così la misteriosa donna riparte in tutta furia, lasciando lì la figlia. La fanciulla in questione, di nome Carmilla, è molto bella, dall’incarnato splendente e con lunghissimi capelli scuri dai riflessi dorati e ha più o meno l’età di Laura, che rimane estasiata dalla visita, vista la prematura morte della cara nipote del Generale. Carmilla e Laura stringono subito un forte legame, Laura adora la nuova compagna che le dimostra molto affetto, ma nonostante ciò non può non notare alcune strane abitudini dell’amica. Si desta molto tardi, odia i canti religiosi e assomiglia in modo incredibile ad un dipinto di Mircalla Contessa di Karnstein, che duecento anni prima fu la Signora di quella terra.

    Nel frattempo si accatastano vari eventi strani: la morte di numerose fanciulle nel villaggio, una terribile visione onirica che provoca a Laura una strana malattia, le scomparse notturne di Carmilla e infine l’arrivo del Generale Spieldorf. Per sbrigare una questione urgente, Laura, suo padre e il Generale si recano alle rovine di Karnstein e durante il viaggio il Generale racconta gli eventi concernenti la morte della nipote: durante un ballo lui e la nipotina conobbero una bella dama e sua figlia Millarca che fu ospite a casa loro, ma dopo poco tempo la fanciulla si rivelò un vampiro mentre sua nipote cominciò ad avere strani sogni, si ammalò e morì. Nel frattempo arrivano a Karnstein, dove la bellissima residenza cade in pezzi; il Generale allora comincia a narrare la storia di quel luogo e dei suoi Signori, i Karnstein, che furono creature spietate e sanguinarie. Mentre narra questi eventi giunge la giovane Carmilla e in lei riconosce la terribile Millarca e subito cerca di colpirla, ma Carmilla lo blocca senza sforzo con la sua delicata mano e poi svanisce. Il Generale non ha più dubbi e in attesa di una certa persona va al castello con Laura e suo padre.

    Arriva dunque un esperto di vampiri, il Barone Vonderbug, e insieme la combriccola - tranne Laura - torna alle rovine di Karnstein e tra i rovi viene ritrovata la tomba della Contessa Mircalla. Quando viene aperta, al suo interno non vi si trova uno scheletro, ma bensì la bellissima Carmilla integra nella sua immortale bellezza intinta nel sangue. Così la creatura viene giustiziata, le si conficca un paletto nel cuore, viene decapitata e le sue spoglie sono bruciate. Laura non assiste alla fine atroce dell’amata amica, ma conosce i raccapriccianti particolari grazie al resoconto della Commissione Imperiale. Il Barone Vonderbug infine svela gli arcani di questo caso a partire dal nome della vampira: Carmilla e Millarca sono semplicemente anagrammi del nome della Contessa Mircalla. Duecento anni prima, un suo antenato della Moravia, arrivò in quella zona della Stiria dove conobbe e s’innamorò della giovane Contessa Mircalla, purtroppo la cagionevole fanciulla morì presto. Il Barone aggiunge anche che i vampiri originali prendono vita quando giovani persone muoiono in situazioni drammatiche attaccandosi al mondo terreno e questo fu il caso di Mircalla. Il suo antenato conosceva bene come venivano uccisi i vampiri e per evitare che la sua amata subisse lo stesso trattamento ne nascose la tomba. Soltanto nella vecchiaia ripensò a ciò che aveva fatto e così scrisse un resoconto sul caso di Mircalla e su come ritrovare la sua tomba. Così dopo duecento anni in cui Mircalla, Millarca o Carmilla ha seminato morte per restare eternamente giovane, il demonio viene ucciso, ma Laura non riuscirà mai a dimenticare la cara amica.

    Carmilla è di sicuro un romanzo pregno di fascino oscuro, capace di tirare con forza il lettore nei meandri della storia, di farlo perdere in chiese in rovina o tetri cimiteri. Certo, la narrazione risente di quelli che sono i canoni ottocenteschi, dunque è lenta e a volte si perde troppo nei particolari, ma questa è una condizione da accettare per leggere una grande opera del terrore, forse la più trasgressiva storia sul vampirismo mai scritta.

    Lo consiglio anche a chi non è appassionato del genere!

  2. #2
    Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    BG
    Messaggi
    44
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Bello è il primo romanzo sui Vampiri che ho letto ed il quale mi ha fatto appassionare al genere

  3. #3

    Predefinito

    mamma mia che ricordi, lo lessi che ero poco più che una bimba, era in giro per casa..chissà che fine ha fatto..

  4. #4
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Post

    messo in lista!!!!

  5. #5

    Predefinito

    concordo,la storia vampiresca in salsa adolescenziale è molto intrigante, gran bel racconto

  6. #6
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Questo racconto mi è piaciuto molto, come anche le altre storie di fantasmi dell'autore, sia perché il soggetto, la donna vampiro, è originale e inusuale sia per il fascino ammaliante della protagonista e per il clima tenebroso che si respira. E' un'ottima lettura, specialmente di notte!

  7. #7

    Predefinito Le Fanu, Sheridan - Carmilla la Vampira

    Carmilla è indubitabilmente un essere affascinante... è una vampira adolescente misteriosa, con una chiara ossessione eroirca per le sue vittime giovani e adolescenti... questo romanzo breve è di una insospettabile modernità e per modernità intendo riferirmi alla recentissima modernità dei numerosi adolescenti che seguono romanzi e vicende di vampire adolescenti, sessualmente caratterizzate.
    Sappiamo grazie a questo romanzo molti inediti e poco noto particolare sui vampiri, ad esempio il fatto che devono vivere in una pozza di sangue dentro alla loro bara e al fatto che, almeno Carmilla, è condannata anche dal proprio nome, che dovrà sempre essere un anagramma del nome originale (Mircalla/Carmilla).
    E' difficile non restare colpiti da questa vampira, molto più del successivo Dracula di Bram Stocker, che resta comunque molto sullo sfondo, limitandosi a un solo monologo, mentre della nostra vampira conosceremo languori e malumori, tipicamente ed eternamente adolescenziali e femminili. Belle anche le figure di contorno alla vampira, purtroppo solo abbozzate, in particolare una misteriosa orribile vecchia di cui non sapremo nulla.
    Voto: 9/10
    Ultima modifica di elisa; 10-09-2012 alle 10:44 PM. Motivo: edit titolo

  8. #8
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18798
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    632
    Thanked in
    377 Posts

    Predefinito

    sei sicuro che il titolo sia Carmilla la vampira e non Carmilla e basta?

  9. #9

    Predefinito

    Nella mia edizione c'è anche "la Vampira"

  10. #10
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Ma non era già stato commentato questo libro?

  11. #11
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18798
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    632
    Thanked in
    377 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ayla Vedi messaggio
    Ma non era già stato commentato questo libro?
    come Carmilla sì, appena si chiarisce il dubbio sul titolo, si accomuna

  12. #12
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3777
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    64
    Thanked in
    48 Posts

    Predefinito

    E dove sta il dubbio? Il libro è ovviamente il medesimo..
    A questo è stato semplicemente aggiunto "la vampira" per un motivo commerciale (attirare eventuali novizi provenienti dei vampiri tuailaitiani)
    Chi ne ha i poteri accorpi..

  13. #13

    Predefinito

    Non l'avevo mica visto, vampira o no ci avevo guardato...
    boh

  14. #14
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18798
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    632
    Thanked in
    377 Posts

    Predefinito

    E' uscita un'edizione aggiornata con una nuova traduzione di Fabio Giovannini che si intitola Carmilla la vampira, con maggiori contenuti, per Stampa Alternativa, le edizioni precedenti o contengono solo il racconto di Carmilla o fa parte di una raccolta più ampia di racconti dell'autore. Io ho accorpato perché qui si parla del racconto Carmilla se invece vogliamo parlare del volume di Stampa alternativa al completo con il poema di Coleridge e l'inserto illustrato apriamo un altro 3d con il titolo Carmilla la Vampira.

  15. #15
    Πάντα ρει ώς ποθαμός
    Data registrazione
    Dec 2011
    Località
    "Ti dono Satyrion, ti concedo di abitare il ricco paese di Taras e diventare flagello degli Iapigi."
    Messaggi
    2316
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    letto anni fa ma molto molto bello.

Discussioni simili

  1. Conrad, Joseph - La linea d'ombra
    Da ryoko nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 10-09-2016, 04:01 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •