Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Chiedi alla polvere

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 41

Discussione: Fante, John - Chiedi alla polvere

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    2551
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Fante, John - Chiedi alla polvere

    Pubblicato per la prima volta nel 1939 è uno dei primi romanzi dello scrittore italo-americano, riscoperto in Italia e in Francia alla fine degli anni
    Ottanta dopo un lungo periodo di dimenticanza. La saga dello scrittore Arturo Bandini, alter ego dell'autore, giunge in questo romanzo al suo snodo
    decisivo. L'ironia sarcastica e irriverente, la comicità di Arturo Bandini si uniscono alla sua natura di sognatore sbandato, che ne fa il prototipo di
    tutti i sognatori sbandati che hanno popolato la letteratura dopo di lui. Al centro della vicenda è il percorso di Bandini verso la realizzazione delle
    sue ambizioni artistiche e la sua educazione sentimentale dopo l'incontro con la bella e strana Camilla Lopez...
    L'edizione che ho letto io conteneva anche una prefazione scritta da Baricco a dir la verità un pò troppo lunga e noiosa per essere una prefazione, ne riporto un pezzo:
    ""Chiedi alla polvere" è un romanzo costruito su tre storie. Prima: un ventenne sogna di diventare uno scrittore e in effetti lo diventa. Seconda: un ventenne cattolico cerca di vivere nonostante il fatto di essere cattolico. Terza: un ventenne italoamericano si innamora di una ragazza ispano-americana e cerca di sposarla. Il tutto a bagno nella California. Immaginate di fondere le tre storie facendo convergere i tre ventenni (lo scrittore, il cattolico, l'italoamericano innamorato) in un unico ventenne e otterrete Arturo Bandini. Fatelo muovere e otterrete "Chiedi alla polvere". Ammesso, naturalmente, che abbiate un talento bestiale".
    Prologo di John Fante:
    "Cosí l'ho intitolato "Chiedi alla polvere", perché in quelle strade c'è la polvere dell'Est e del Middle West, ed è una polvere da cui non cresce nulla,
    una cultura senza radici, una frenetica ricerca di un riparo, la furia cieca di un popolo perso e senza speranza alle prese con la ricerca affannosa di
    una pace che non potrà mai raggiungere. E c'è una ragazza ingannata dall'idea che felici fossero quelli che si affannavano, e voleva essere dei loro".

    Questo libro l'avevo comprato qualche anno fa avevo iniziato a leggerlo ma mi ero arresa dopo i primi capitoli che anche adesso ho fatto fatica a digerire ma sono riuscita a proseguire. Non mi è dispiaciuto ma il comportamento dei personaggi in alcune situazioni l'ho trovato un pò illogico o forse difficile da comprendere perchè scritto nel 1939 quindi con una mentalità completamente diversa.
    Ho trovato divertenti i dispetti tra Arturo e Camilla.
    E' il primo libro che leggo di Fante ma non mi ha impressionata particolarmente.

  2. #2
    Member
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Friuli - Venezia Giulia
    Messaggi
    58
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    So di averlo letto , ma non ricordo nulla, ossia ho fatto una gran fatica a leggerlo e non mi è piaciuto per niente.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    Reggio Emilia
    Messaggi
    1151
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io ho visto il film e mi era piaciuto.

  4. #4
    Cicciofila Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    473
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Belinda47 Vedi messaggio
    So di averlo letto , ma non ricordo nulla, ossia ho fatto una gran fatica a leggerlo e non mi è piaciuto per niente.

    Sono le stesse parole che stavo per scrivere io.

    Non mi ricordo nulla, solo il fatto che il protagonista cambiava spesso casa.

    L'avevo comprato spinta dalla curiosità, perchè avevo sentito diverse lodi per Fante, io ho letto solo questo suo libro e non credo che gli darò un'altra possibilità.

    Non so neppure che voto dargli, perchè non mi ricordo nulla.

  5. #5

    Predefinito

    Io adoro questo libro, come in gnerale adoro tutti quelli di Fante! mi piace molto il suo modo di scrivere, in particolare la sua capacità di raccontare una vita in modo semplice ed emozionante. ti ci porta in quei posti, ti fa sentire di essere un piccolo Arturo Bandini in cerca di fortuna, con le sue gioie, le sue delusioni, l'amore che non sembra amore, la naturalezza delle piccole cose che occupano un mondo tutto particolare, quello dell'italiano emigrato in america e dei suoi figli.

  6. #6
    b
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    2828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Per una volta, mio malgrado, sono d'accordo con Nunziuccia bedda. Il libro, a differenza del film - a mio parere terribile - , è pieno di emozioni, circondato da una scrittura dissacrante ci presenta un sognatore un po' sbandato.
    Voto 5!

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Darkay Vedi messaggio
    Per una volta, mio malgrado, sono d'accordo con Nunziuccia bedda.
    per la verità, nostro malgrado, siamo spesso d'accordo...!

  8. #8
    Mac Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    645
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Finito da leggere ieri sera, devo dire che nonostante sia stato scritto 70 anni fa, sembra estremamente moderno per il tipo di scrittura! la storia si lascia seguire e ho trovato molto romantiche e malinconiche diverse descrzioni e situazioni!!...un giudizio...bello...malinconico

  9. #9
    b
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    prov. ROMA
    Messaggi
    3631
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    mi unisco ai commenti della mia Eliuccia, anche io come lei è il primo libro che leggo di Fante, ma non mi ha entusiasmato particolarmente, ho fatto un po' fatica a coinvolgermi.

  10. #10
    scrittore
    Data registrazione
    Dec 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    1348
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Libro bello e malinconico. l'intreccio è esile, la storia si regge tutta sulle emozioni e le atmosfere. Per questo forse il film, che ha privilegiato l'intreccio, è stato così bruttino.

  11. #11

    Predefinito

    consigliato da un amico....
    infatti è nella lista degli aquisti futuri

  12. #12
    b
    Data registrazione
    Apr 2008
    Località
    Iperuranio/Urania
    Messaggi
    648
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Perfetto, unico, inimitabile...

  13. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Decio Vedi messaggio
    Perfetto, unico, inimitabile...
    sono contenta che ti sia piaciuto!

  14. #14

    Predefinito

    Io l'ho letto, davvero un bel libro, ma parlo dalla parte di chi ama Fante.
    Ora sto leggendo un'anno terribile, ma ho letto anche Full of Life ed A Ovest di Roma.

    Tutti che meritano di essere letti (secondo me).

  15. #15
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10198
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    412
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    A me è piaciuto molto, non è un libro che si regge sulla trama ma sulle atmosfere malinconiche e sulle situazioni un po' surreali, ti fa riflettere sul disagio di chi è costretto a vivere solo in un paese straniero e sulla sua lotta per riuscire a realizzare i propri sogni e a trovare un posto nel mondo. Nonostante sia stato scritto tanti anni fa il tema mi sembra sempre attuale.

Discussioni simili

  1. Fante, John - Aspetta primavera, Bandini
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 11-04-2015, 05:32 PM
  2. Fante, John - La Confraternita dell'uva
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 04-24-2015, 11:28 AM
  3. Hamilton, Laurell K. - Polvere alla polvere
    Da elydark nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 11-08-2011, 11:26 AM
  4. Fante, John
    Da Darkay nel forum Autori
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 01-08-2011, 06:10 PM
  5. Fante, John - Dago Red
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 04-23-2010, 02:58 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •