Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarÓ pi¨ veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Non ci sono libri recensiti su forumlibri di questo Autore oppure non sono ancora nessuno Ŕ stato collegato.

Mostra risultati da 1 a 13 di 13

Discussione: Schulz, Bruno

  1. #1

    Predefinito Schulz, Bruno

    Le botteghe color cannella.

    E' strano, ma ieri ho discusso con amici a proposito di Bruno Schulz , e uno di loro mi ha detto che in Italia non lo si conosce.
    Destino terribile quello di Bruno.
    Non essere ricordato.
    Un genio folle e triste.
    Un uomo fortemente solo.
    Pensate che nell'edizione originale di "Vedi alla voce amore", del grande David Grossman, sul foglio di guardia Ŕ scritto: "Questo libro prevede la lettura previa del grande classico di Bruno Schulz Le botteghe color cannella".
    L'Einaudi ha recentemente riunito due romanzi di Schulz e alcuni saggi e disegni del grande visionario triste.
    Il tutto a ...(rullo di tamburi) ... 20 SESTERZI!
    Ed io ripenso a chi diavolo lo comprerÓ...a quel prezzo...
    E poi ripenso alla fine che Bruno ha fatto.
    Io ho letto tutto di lui.
    Che triste sapere che nessuno potrÓ sognare dei suoi sogni se non ad un prezzo da marchetta...
    Povero Bruno.
    Poveri ragazzi morti per niente.
    Ultima modifica di elydark; 08-21-2008 alle 10:14 AM.

  2. #2

    Predefinito

    Il Genio che influenzerÓ la scrittura del lettore...

  3. #3

    Predefinito

    no, effettivamente mai sentito....
    ...ma non Ŕ un problema.
    Con un semplice calcolo matematico Umberto Eco dimostrava ne "La bustina di minerva" sull'Espresso, come il numero dei libri letti in una vita sia una piccolezza rispetto alla mole del pubblicato.


  4. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gurdul¨ Vedi messaggio
    no, effettivamente mai sentito....
    ...ma non Ŕ un problema.
    Con un semplice calcolo matematico Umberto Eco dimostrava ne "La bustina di minerva" sull'Espresso, come il numero dei libri letti in una vita sia una piccolezza rispetto alla mole del pubblicato.

    Oh, senza ricorrere al simpatico erudito alessandrino si pu˛ leggere questo:

    Viva le donne di Bruno Schulz pubblicato a ferragosto sul forum di Gad Lerner.

  5. #5

    Predefinito

    Bruno Schulz

    Nato a Drohobycz (Galizia) nel 1892, insegnante di disegno al ginnasio di Drohobycz, fu amico di S.I. Witkiewicz e di W. Gombrowicz. Di famiglia ebraica, fu internato nel 1941 nel ghetto. Nel 1942 fu assassinato per la strada da un soldato nazista. E' autore di due brevi raccolte di racconti, Le botteghe color cannella (1937) e Il sanatorio all'insegna della clessidra (1937). Ha scritto anche schizzi critici e interessanti lettere (pubblicate nel 1975).

    I suoi racconti hanno l'andamento di un'autobiografia fantastica e mitica, incentrata attorno alla gigantesca e allucinata figura del padre, sognatore eccentrico e a tratti demoniaco, impegnato in una lotta patetica e grottesca con la piattezza della vita. In questo ciclo di ricordi d'infanzia, dove gli avvenimenti sono rimescolati come nei sogni, tutto Ŕ pretesto per funambolismi metafisici, favole, apparizioni, tutto Ŕ volto al grottesco anche le reminiscenze bibliche.

    Non lontano da Kafka di cui tradusse in polacco "Il processo", per le metamorfosi di cui pullulano i suoi racconti e la centralitÓ del tema del padre, Schulz se ne differenzia per il linguaggio ricco di metafore e iperboli, che dalle esperienze figurative della secessione deriva la sua pittoricitÓ e il suo acceso liri smo.

    Fonte: http://www.girodivite.it/antenati/xx2sec/_schulz.htm


    "Ah giorno autunnale, vecchio bibliotecario briccone, sempre intento ad arrampicarsi su e gi¨ per le scale in grembiule stinto e a gustare le confetture di tutti i secoli e tutte le culture [...] Vennero i tepidi venti della Moldavia, sopraggiunse quell'immensa monotonia gialla, quella dolce, sterile brezza dal mezzogiorno. L'autunno non voleva finire. [...] Nel silenzio di quei giorni, si trasformava impercettibilmente la materia delle foglie. FinchÚ un bel giorno gli alberi si levarono avvolti in un fuoco di paglia di foglie completamente smaterializzate, in uno splendore lieve come il fiore della pula, come una pioggia di coriandoli multicolori: meravigliosi pavoni e fenici cui basta appena scuotersi e sbattere le ali per far cadere quelle piume stupende, pi¨ lievi della carta velina."

    Autunno, da Il sanatorio all'insegna della clessidra

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Salve fa piacere sentir parlare del grande Bruno Schulz!Ú appena statorieditato le botteghe color cannella da einaudi corredato anche da suoi disegni,comprato prima delle vacanze...

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zolla Vedi messaggio
    Salve fa piacere sentir parlare del grande Bruno Schulz!Ú appena statorieditato le botteghe color cannella da einaudi corredato anche da suoi disegni,comprato prima delle vacanze...
    E' un piacere anche mio, credevo di essere rimasto uno dei tre a conoscerlo.
    Ciao Zolla.

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gurdul¨ Vedi messaggio
    Con un semplice calcolo matematico Umberto Eco dimostrava ne "La bustina di minerva" sull'Espresso, come il numero dei libri letti in una vita sia una piccolezza rispetto alla mole del pubblicato.
    grossomodo il calcolo e' questo:
    se uno leggesse un libro al giorno per 70 anni avrebbe letto 25550 volumi: nella sola biblioteca della Pontificia Universita' Gregoriana di piazza Pilotta ve ne sono 150.000.....




  9. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gurdul¨ Vedi messaggio
    grossomodo il calcolo e' questo:
    se uno leggesse un libro al giorno per 70 anni avrebbe letto 25550 volumi: nella sola biblioteca della Pontificia Universita' Gregoriana di piazza Pilotta ve ne sono 150.000.....



    Meraviglioso...

  10. #10
    Tolkien Society Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    The Shire-Hobbiton-Underhill
    Messaggi
    257
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gurdul¨ Vedi messaggio
    grossomodo il calcolo e' questo:
    se uno leggesse un libro al giorno per 70 anni avrebbe letto 25550 volumi: nella sola biblioteca della Pontificia Universita' Gregoriana di piazza Pilotta ve ne sono 150.000.....



    L'ho sempre detto che una vita non mi sarebbe bastata per leggere tutti i libri che vorrei leggere

  11. #11
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3569
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito

    E' strano, ma ieri ho discusso con amici a proposito di Bruno Schulz , e uno di loro mi ha detto che in Italia non lo si conosce.
    ...
    Io ho letto tutto di lui.
    Citazione Originariamente scritto da Kafka Vedi messaggio
    E' un piacere anche mio, credevo di essere rimasto uno dei tre a conoscerlo.


    Ovviamente lo conosce anche mio cugino che Ŕ anche lui un super... il mio super cugino! Mio cugino ha anche fatto le scuole elementari, universitÓ e lavorato insieme. Mio cugino non ha per˛ l'obiettivo di bullarsi di quante persone famose conosce.

    PS. Mio cugino ha letto anche quello che non Ŕ stato pubblicato.

  12. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio


    Ovviamente lo conosce anche mio cugino che Ŕ anche lui un super... il mio super cugino! Mio cugino ha anche fatto le scuole elementari, universitÓ e lavorato insieme. Mio cugino non ha per˛ l'obiettivo di bullarsi di quante persone famose conosce.

    PS. Mio cugino ha letto anche quello che non Ŕ stato pubblicato.
    Per abitudine non rispondo alle provocazioni, specialmente se iterate con tanta maldestra tensione al protagonismo.
    Io non sono avvezzo a "bullarmi", anzi.
    Trovo molto triste che una persona, per manifesta velleitÓ di offendere, anzichÚ avere qualche dubbio su chi c'Ŕ dall'altra parte del pc cerchi, addirittura, di insultare chi non conosce.
    Ci˛ testimonia soltanto che non si ha nulla da dire.
    E che si tenta soltanto la "primazia" in qualcosa di effimero.
    Le tensioni alla lite sono state portate : nel 3d su Dario Fo, in quello sul grande Levi e, dulcis in fundo, in quello dedicato a Ludovico Einaudi.
    Quando una persona ricorre a questi mezzi Ŕ perchÚ non ha null'altro da dire.
    Triste.

  13. #13

    Predefinito

    Ricordo Bruno Shulz... ma solo perchŔ avevo cominciato a leggere "Vedi alla voce amore". Poi per˛ lo ho abbandonato perchŔ era un po' pesante!

Discussioni simili

  1. Munari, Bruno - Fantasia
    Da Fabio nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 05-07-2013, 11:16 AM
  2. Tacconi, Bruno - Masada
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 10-06-2007, 11:43 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •