Simmons, Dan - La scomparsa dell'Erebus

Il 19 maggio 1845, l'Erebus e la Terror, due velieri agli ordini di Sir John Franklin e di Francis Crozier, salpano dall'Inghilterra alla ricerca del leggendario Passaggio a Nordovest; verranno ritrovati anni dopo intrappolati nel ghiaccio artico. Sulla base di un documentato episodio storico, Simmons racconta, con la consueta forza immaginativa, un'allucinante avventura. Gli equipaggi delle due navi, bloccati nella morsa del freddo e sprofondati nel silenzio spezzato solo dagli scricchiolii del ghiaccio e dalle tempeste di fulmini, si ritrovano a lottare contro gli elementi, ma anche contro la disperazione e la follia, sempre pronta a insinuarsi nelle menti dei marinai dispersi. Quando, alla morte di Franklin, prende il comando della spedizione Crozier, capitano della Terror, il terzo inverno sulla banchisa è vicino e i superstiti si preparano ad affrontarlo nella speranza di resistere fino al disgelo. La situazione è prossima al disastro: le provviste scarseggiano e lo scorbuto comincia a mietere vittime. Tra ammutinamenti, crisi ed episodi di cannibalismo, l'isolamento non sembra però la minaccia peggiore. Mentre una giovane esquimese muta, soprannominata Lady Silence, si muove indisturbata sulla Terror e sparisce per giorni, insensibile a freddo e fame, sembra fare la sua apparizione una creatura sconosciuta, intelligente e malevola, che si aggira tra i ghiacci e dà la caccia agli uomini dell'equipaggio, uccidendoli a uno a uno...

E' il primo libro che leggo di Dan Simmons e devo dire che non è niete male...
E' un misto tra romanzo storico, thriller e horror .

questa è la storia vera :
1845 John Franklin salpa per la scoperta del passaggio Nord Ovest con due velieri, Erebus e Terror, ma non si avranno più notizie. Nell’abbazia di Westmister vi è un monumento eretto alla sua memoria. Da un messaggio scoperto nel 1859 da Leopold McClontock si conoscono le circostanze della loro scomparsa: Franklin raggiunge l’isola di Re Guglielmo nello stretto di Vittoria, ma muore nel 1847 e il suo equipaggio si disperderà nel tentativodi risalire a piedi la foce del great Fish River.