Michener, James A. - Alaska

Michener risale fino agli albori del mondo per raccontare la formazione di quegli enormi giacimenti minerari che, milioni di anni dopo, daranno origine alla mitica "corsa dell'oro" nel Klondike e allo sfruttamento petrolifero delle terre eschimesi. L'espansione e il ritiro dei ghiacciai e la deriva dei continenti modellano un territorio su cui pascolano indisturbati orsi e mammuth, alci e renne, finché sulle lande ghiacciate e nelle vaste pianure steppose fa la sua comparsa l'uomo: ecco allora svolgersi la grande epopea di eschimesi, aleutini, athabaska e tlingit, nell'asprezza di una natura superbamente spietata.

Terzo romanzo storico
In questo libro Michener traccia un affresco straordinario dell'Alaska, dall'epoca preistorica fino al XX secolo.