TRAMA: A Minorca vive una famiglia di sei straordinarie donne: nonna Mencia, una donna dura e molto pratica, ma anche dotata di estrema umanit e soprattutto di un particolare sesto senso che le permette di capire al volo gli stati d'animo e le pene dei propri cari; mamma La, dolce e remissiva, una presenza discreta e rassicurante per tutti; la zia Flavia, una donna libera e indipendente; Helena, Ins e Beatriz, le figlie di La, cresciute quasi orfane di padre, per la totale assenza emotiva e fisica del marito di La, e perci ragazze fragili e ribelli; soprattutto Helena, la primogenita, la pi decisa e determinata delle tre, che assomiglia al padre ed l'unica che lo ammira. Per questo motivo, Helena e La non sono mai andate d'accordo. Un giorno, per, Helena chiama la madre perch la aiuti ad abortire. La la raggiunge e le sta vicino per tutto il tempo. Da quel momento La si trasforma da madre in amica e il suo rapporto con Helena diventa quasi esclusivo. Helena torna a Minorca su richiesta della madre e, durante una gita sul Sigfried, la sua barca a vela, scompare in mare, vicino all'Isola del Aire. Il suo corpo non viene pi ritrovato. La tragedia sembra distruggere definitivamente La e segnare profondamente le altre ragazze, Beatriz, innanzi tutto, che non riesce a passare dal ruolo di sorella mediana a quello di primogenita. La tristezza sembra avvolgere la casa. Ma nonna Mencia e zia Flavia non si lasciano facilmente abbattere dai colpi bassi della vita.

Sono rimasta colpita da questo libro.. davvero ben scritto, bello, divertente e toccante.
Sei donne dipinte con mano delicata e precisa. Bello anche il fatto di leggere a volte gli stessi avvenimenti visti da occhi diversi.
Consigliato 3/5