Un libro che mi Ŕ stato regalato (chissÓ perchŔ qualcuno pensa che io pensi troppo! ), ma che non posso non inserire perchŔ potrebbe essere utile a qualche donna del forum.
Sei una donna che pensa troppo? Che analizza, vaglia, critica, elucubra, si arrovella? Rimuovere cronicamente le proprie sensazioni negative porta, nel lungo periodo, a nevrosi sicure, oltre che ad appiattire la propria personalitÓ. Ma, al contrario, chi pensa troppo rischia di vivere poco...

In questo saggio l'autrice, docente di Psicologia all'UniversitÓ del Michigan, spiega come non arrovellarsi su problemi futili, ma mette in guardia da soluzioni semplicistiche.


Sinceramente non mi trovo molto d'accordo con questi libri pseudo-indagapsiche, perchŔ tanti comportamenti e modi di essere non possono essere generalizzati. Io penso troppo, e sono felice di farlo, anche perchŔ pensare troppo non significa necessariamente pensare negativo! E non rischio per questo di vivere poco....

Ad ogni modo, nel libro si trova anche qualche concetto condivisibile, perci˛ il mio giudizio non Ŕ totalmente negativo.