Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Le Stagioni di Giacomo

Mostra risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Rigoni Stern, Mario - Le Stagioni di Giacomo

  1. #1

    Predefinito Rigoni Stern, Mario - Le Stagioni di Giacomo

    Quarta di copertina:

    Una piccola comunità dell'altipiano di Asiago esce stremata dalla Grande Guerra: ovunque macerie, povertà, disoccupazione. Chi non emigra ha davanti a sé un solo, pericoloso mestiere, quello del "recuperante": battere la montagna alla ricerca di residui bellici da rivendere ai grossisti di metalli per pochi centesimi. Giacomo, il protagonista del romanzo, impara il mestiere fin da bambino, al seguito del padre. Nel silenzio dei monti, impara a dialogare con i soldati scomparsi, ma anche a conoscere e decifrare il linguaggio segreto di piante e animali.

    E' il primo libro di Rigoni Stern che leggo, e devo dire che mi ha piacevolmente colpito. Sembra di essere lì, con Giacomo, sull'altipiano di Asiago nel periodo tra la prima e la seconda guerra mondiale. Mi è piaciuta la semplicità dei personaggi e il modo che ha Rigoni Stern di raccontarceli, rendendoli estremamente reali: la sensazione nel leggere è quella di vivere la vita dell'altipiano in quegli anni assieme a Giacomo.

    Davvero un bel libro, lo consiglio!

  2. #2
    b
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    2172
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Da piccolo ho visto uno spettacolo teatrale tratto da questo libro, ma quando l'ho preso in mano non mi ha colpito molto.

  3. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Poirot Vedi messaggio
    Da piccolo ho visto uno spettacolo teatrale tratto da questo libro, ma quando l'ho preso in mano non mi ha colpito molto.
    ma l'hai letto o lo hai solo sfogliato?

  4. #4
    b
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    2172
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zaratia Vedi messaggio
    ma l'hai letto o lo hai solo sfogliato?
    L'ho letto.

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2199
    Thanks Thanks Given 
    274
    Thanks Thanks Received 
    288
    Thanked in
    170 Posts

    Predefinito

    Ennesimo libro di Rigoni Stern che si aggiunge alla mia collezione.

    Un libro diverso dalla sua bibliografia più tipica, in quanto protagonisti non sono nè i ricordi di guerra nè il racconto dei suoi boschi e delle sue montagne, che sono comunque sullo sfondo. Dunque non un libro in cui ci accompagna a spasso tra i monti o ci fa sedere al focolare ad ascoltare la sue storie.

    Ma è uno spaccato fenomenale del periodo tra le due guerre, dove si legge con curiosità cosa ha prodotto il fascismo e la sua epoca sull'altipiano di Asiago (tra cui la costruzione del famoso ossario, che è uno dei ricordi più vivi che ho di Asiago, dove sono stato a 6 anni).
    Povertà e forti contraddizioni sociali, come tutti i regimi ....

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2390
    Thanks Thanks Given 
    71
    Thanks Thanks Received 
    257
    Thanked in
    149 Posts

    Predefinito

    Le stagioni di Giacomo sono le stagioni tra gli anni Trenta e i primi anni Quaranta. Anni di miseria, fame, sacrifici ed emigrazione, ma anche anni di grandi amicizie, solidarietà, sogni e speranze. Innanzitutto le speranze di non dover più emigrare e di non dover più rivivere l’esperienza della guerra. Speranze come sappiamo destinate ad essere deluse.
    Quelle che affiorano da queste pagine sono vite semplici e desideri semplici che si intersecano con alcuni grandi avvenimenti storici: l’avvento del fascismo, la costruzione dell’Ossario e lo scoppio della Seconda guerra mondiale.
    La prosa dolce ed incisiva di Rigoni Stern è tra le poche capaci di dare dignità e rilievo a queste povere vite altrimenti trascurate.
    Consigliato

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Rigoni Stern, Mario - Il sergente nella neve
    Da serra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 04-12-2017, 08:04 PM
  2. King, Stephen - Stagioni diverse
    Da ayla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 01-20-2017, 12:27 PM
  3. Leopardi, Giacomo - L'infinito
    Da joetiziano nel forum Poesia
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 10-01-2008, 01:51 PM
  4. E' morto Mario Rigoni Stern!
    Da Poirot nel forum Amici
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 06-20-2008, 08:12 PM
  5. Connolly, John - Il ciclo delle stagioni
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-26-2007, 07:34 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •