Andrea Consonni un autore emergente, questo il suo secondo libro, del 1979 ed un operaio di Lucca.


Wrong un romanzo nichilista, crudo, entusiasmante con un finale travolgente. Purtroppo pieno di refusi che rendono poco godibile la lettura, inoltre a tratti l'esposizione risulta un po' forzata, in poche parole sembra una prima stesura...



il libro comunque molto bello e sento di consigliarlo a tutti quelli che amano questo genere di libri ( crudi e nichilisti), anche se necessitava di una riveduta prima di procedere alla pubblicazione!