Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Libri recensiti su forumlibri di questo autore:

Pagina 2 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 63

Discussione: Austen, Jane

  1. #16
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    PERUGIA
    Messaggi
    109
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito La adoro

    anche io, soprattutto se immaginiamo il periodo storico in cui lei faceva la scrittrice... Non era sicuramente semplice!! I libri li ho letti tutti e questa è la mia classifica personale:
    1- Orgoglio e pregiudizio
    2- Persuasione
    3- Ragione e sentimento
    4- Mansfield Park
    5- Emma
    In realtà i primi 4 mi son piaciuti tanto, particamente allo stesso modo, ma non so perchè, Emma proprio non riuscivo a finirlo..
    Ultima modifica di elisa; 08-19-2017 alle 05:05 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #17
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    E l'Abbazia di Northanger??Anche qst è molto carino secondo me,ha uno stile diverso dal solito..

  3. #18
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ayla
    E l'Abbazia di Northanger??Anche qst è molto carino secondo me,ha uno stile diverso dal solito..
    Quoto, anche ame è piaciuto molto.

  4. #19
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    PERUGIA
    Messaggi
    109
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Ops

    mea culpa!!! Mi sono dimenticata dell'Abbazia di Nortangher!!! L'ho letto ... per dargli una collocazione, lo metto dopo Mansfield Park, quindi al 5° ed Emma scivola alla 6^ posizione! Sembra stia facendo una Top Ten dei signoli più venduti. Comunque, a parte Emma che mi è rimasto "molto pesante", gli altri li ho letti tutti con facilità e sono tutti scorrevoli e piacevolissimi. Anzi, ogni tanto li riprendo in mano e li rileggo!! Lo stile di Jane Austen mi è ormai entrato proprio nel cuore!
    Ultima modifica di elisa; 08-19-2017 alle 05:06 PM. Motivo: edit caratteri

  5. #20
    Tolkien Society Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    The Shire-Hobbiton-Underhill
    Messaggi
    257
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io ho letto sia Orgoglio e Pregiudizio (due volte), che Ragione e sentimento in lingua originale. Il primo mi è piaciuto moltissimo, del secondo non ho memoria
    Emma ce l'ho ma ancora non l'ho letto.

  6. #21
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Orgoglio e pregiudizio e L'abbazia di Northanger sono i migliori secondo me.
    Inutile dire che la ADORO!!!

  7. #22
    Victorian Lady
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    Hobbiville, La Contea
    Messaggi
    1155
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Pensavo al modo di inaugurare "l'adozione" di questa scrittrice. Dici Austen e pensi a Darcy, a Lizzie, all'amore senza tempo, alle donne ottuse e sconsiderate o agli uomini vigliacchi e insulsi di cui ella si faceva spesso beffa. Ma chi era Jane Austen? Ci è dato di sapere molto poco su di lei, perchè la sorella Cassandra, fortemente legata a Jane, distrusse tutte le lettere più intime che avrebbero potuto certamente regalare un quadro più lucido di quella che fu la sua vita. Ma in fondo - benchè in molti suoi ammiratori permanga la delusione per l'estromissione nei riguardi dei dettagli della sua vita - io posso dirmi ben lieta del fatto che tutto ciò si sia perso nelle fiamme di un caminetto: mi basta un'immagine sfocata di questa donna, il viso un po' paffuto, l'arguzia della sua mente, la sensibilità del suo cuore, il forte pudore che indirizzò la sua vita. Indagare oltre, mi sembrerebbe quasi una violazione, una mancanza di rispetto.Quel poco che so di lei l'ho scoperto leggendo l'unica biografia italiana esistente, Jane Austen ovvero genio e semplicità di Dara Kotnik.


    Manca un po' della passione e del trasporto che un'amante doc della Austen ci avrebbe messo, nel narrare la vita della propria scrittrice preferita. Però è un resoconto discreto della sua vita, soprattutto perchè evita di romanzare la sua vita come se fosse stato uno degli scritti dell'autrice, tappando i buchi lasciati dall'oblio del tempo con eventi di natura discutibile (tipo l'ipotetica storia d'amore conLefroy!).

    E allora, che donna era Jane Austen?
    Donna in cui coestistevano più aspetti.
    Donna matura, in grado di rivelare il suo buon gusto in ogni sua scelta, ma che al contempo amava perdersi ancora nelle frivolezze della giovinezza, nei pettegolezzi.
    Donna ricca di buon senso, che si ritenne sempre troppo assennata per far mostra di romanticismi, ma che mai ripudiò la convinzione che un matrimonio senza amore sarebbe stata la peggior scelta di vita che un qualunque essere umano avrebbe potuto compiere.
    Donna umile, che mostrava con reticenza i suoi lavori, ma che era conscia del loro valore e che talvolta si lasciava andare - sempre nel suo mondo intimamente costruito - a piccole denotazioni di forte autostima.
    Donna chiusa, molto riservata, colei che si chiedeva "che fine avesse fatto la timidezza", ma che non esitava a mostrare la sua abnorme sensibilità così come il suo sarcasmo pungente e malizioso nei riguardi di colei che gli fu sorella, amica fedele, e custode dei suoi pensieri per un'intera vita, mostrandosi senza velo alcuno.
    Donna che soffrì e si abbattè più volte nel corso della sua vita, ma che mai - mai - dimenticò di amare la vita e di apprezzarne ogni dono - dai fiori, alle fragole, ai profumi, al piacere dell'intimità domestica o alla gioia che la compagnia della solitudine con se stessa sapeva donarle.
    Donna che fece dell'eleganza la colonna portante della sua esistenza, e che neppure in punto di morte abbandonò, avvicinandosi ad essa con decoro e forza d'animo.

    Io non so se valga per tutti quelli che la amano, ma dopo esser penetrati nel suo mondo fatto di carta ed inchiostro, in cui ella ha frammentato la propria anima, la sensazione è davvero quella di aver trovato in Jane una cara ed insostituibile amica.



  8. #23
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13815
    Thanks Thanks Given 
    767
    Thanks Thanks Received 
    536
    Thanked in
    395 Posts

    Predefinito

    Di questa straordinaria scrittrice fino a qualche mese fa non avevo letto nulla,ma avevo visto tutti i film tratti dai suoi romanzi,quelli in cui si è cercato di raccontare la sua storia personale (uno di questi è Becoming Jane) e un film che parlava di un club di suoi lettori.
    Poi ho deciso di iniziare a leggerla,partendo da Orgoglio e pregiudizio,su suggerimento di un'amica.Ho scoperto così il mondo di Jane,attraverso i suoi indimenticabili personaggi e il suo stile narrativo ironico e piacevole,anche romantico,ma mai sdolcinato.
    Voglio continuare a scoprire le altre sue opere,infatti leggerò a breve Emma x la sfida letteraria,poi ho comprato da poco anche Mansfield Park e L'abbazia.Ragione e sentimento invece ce l'avevo già a casa da parecchi anni.
    Insomma,sono entrata pure io nel "Jane Austen fan club" .E credo che quando li avrò letti tutti sarò ancora di più una sua fan.

  9. #24
    Cat Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Provincia di Milano
    Messaggi
    2031
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Orgoglio e pregiudizio è davvero meraviglioso... anzi mi avete fatto venire voglia di rileggerlo!
    A questo punto cercherò di leggere anche altri suoi lavori, penso ne valga la pena.

  10. #25
    Victorian Lady
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    Hobbiville, La Contea
    Messaggi
    1155
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Ho spesso notato che il più del pubblico dei lettori si relaziona a questa autrice mediante due sentimenti estremi; o venerandola in maniera assoluta (vedi il mio caso... ) o bistrattandola senza cortesie.
    Moltissime personalità autorevoli nel campo della letteratura si sono schierati nell'una o l'altra fazione. Tra i più noti amanti della Austen non possiamo non ricordare Walter Scott o la Woolf, mentre tra i bistrattori vi sono Charlotte Brontë e Mark Twain. Mentre la prima tuttavia, muove delle critiche sensate ed anche piuttosto comuni, il secondo si lascia andare a volgarità ed offese che mai mi sarei aspettata da un letterato, al punto che mi disturba persino insozzare questo topic riportando le sue frasi.
    Riporto invece più che volentieri ciò che disse di lei Charlotte Brontë.

    Nella sua lettera datata 12 gennaio 1848 a George Lewes in risposta al suo consiglio, dopo la pubblicazione di Jane Eyre, di scrivere in modo meno melodrammatico come Jane Austen:
    “Perché ammiri tanto Miss Austen? Sono confusa su questo punto. Che cosa ti induce a dire che avresti preferito scrivere ”Orgoglio e Pregiudizio” o ”Tom Jones” piuttosto che qualsiasi dei romanzi di Waverley?
    Non avevo letto ”Orgoglio e Pregiudizio” quando mi hai scritto questa tua frase e così ho comprato il libro. E cosa ho trovato? Un dagherrotipo accurato di una faccia comune, un giardino accuratamente recintato, ben coltivato con bordi regolari e fiori delicati; ma nessuno sguardo ad una fisionomia vivida, nessuna campagna aperta, aria fresca, colline colorate, nessuna corrente. Non mi piacerebbe vivere con le sue lady e con i suoi gentiluomini nelle loro case eleganti ma limitate. Queste osservazioni ti irriteranno, probabilmente, ma correrò il rischio.
    Adesso, posso capire l’ammirazione verso George Sand [Lucie Aurore Dupin]... perché ha una comprensione che non riesco a capire completamente ma che rispetto profondamente: è sagace e profonda; Miss Austen è solo accorta e osservante.”

    Lettera del 18 gennaio 1848 a George Lewes in risposta alla precedente:
    “Dici che mi devo abituare all’idea che “Miss Austen non è una poetessa, non ha “sentimento”, non ha eloquenza, nessuno del travolgente entusiasmo della poesia”; e poi aggiungi che devo “imparare a considerarla una delle più grandi artiste, delle più grandi pittrici del carattere umano e una delle scrittrici con il miglior senso della misura che abbia mai vissuto.”
    Sono d’accordo solo con l’ultimo punto… Essendo Miss Austen, come dici, senza “sentimento”, senza poesia, forse è ragionevole ma non può essere grande.”

    Nel 1992 è stato ritrovato un paragrafo di questa lettera che era andato perso, in cui Charlotte Brontë esprime la sua preferenza per Jane Austen su una certa Eliza Lynn Lynton:
    “Con un piacere infinitamente superiore simpatizzo con il buon senso e la sottile accortezza di Miss Austen. Se non si trova ispirazione nelle pagine di Miss Austen, non si trova nemmeno semplice prolissità; per usare ancora le tue parole, adatta in modo squisito i mezzi ai fini; entrambi sono sottotono, un poco contratti ma mai assurdi.”

    Lettera del 12 aprile 1850 a W. S. Williams:
    “Ho letto un lavoro di Miss Austen –Emma- letto con interesse e con il giusto grado di ammirazione che la stessa Miss Austen avrebbe trovato ragionevole e appropriato –qualsiasi cosa come calore ed entusiasmo, qualsiasi cosa di energetico, pregnante o appassionato sarebbe completamente fuori luogo nel parlare di questi lavori: tali dimostrazioni avrebbero incontrato una smorfia ben educata dell’autrice, sarebbero stati classificati come outré e stravaganti. Fa il suo lavoro di delineare la superficie della vita della borghesia inglese curiosamente bene; c’è una fedeltà cinese, una delicatezza in miniatura nel dipinto: scompiglia il lettore con niente di veemente, lo disturba con niente di profondo: le Passioni le sono perfettamente sconosciute; rifiuta persino una conoscenza con quella tempestosa Sorella; perfino ai suoi Sentimenti non concede più che un occasionale riconoscimento grazioso ma distante; una conversazione troppo frequente potrebbe arruffare l’eleganza priva di pieghe del suo progresso.”
    Alle accuse di freddezza e di mancanza di passionalità da parte di Jane, che le sono consuetamente mosse, risponde egregiamente Rebecca West, con queste parole:

    È proprio ora che questa assurda sufficienza nei confronti di Jane Austen finisca. Ritenere che abbia una gamma limitata perché aveva un metodo basato sull’armonia è sensato come immaginare che quando l’Atlantico è calmo come uno stagno si restringa e diventi altrettanto piccolo. Ci sono coloro che per il decoro dei suoi modi, per il fatto che le sue vergini sono così virginali da essere inconsapevoli della propria verginità, si illudono che ignorasse la passione. Ma guardate attraverso il fine intaglio delle sue frasi impeccabili, congiunte con i chiodi luminosi della maestria artigianale, dipinte con la vivace vernice dell’arguzia, e vedrete donne sfiancate dal desiderio o trionfanti d’amore, le cui delicate reazioni verso gli uomini fanno apparire le eroine di tutti gli ultimi romanzieri capaci semplicemente di mostrare i cartelli di “Stop” o “Avanti” al maschio in arrivo.

  11. #26
    The mysterious lady
    Data registrazione
    Jun 2010
    Località
    Puglia
    Messaggi
    1698
    Thanks Thanks Given 
    86
    Thanks Thanks Received 
    46
    Thanked in
    20 Posts

    Predefinito

    Io ho letto:Persuasione,Mansfield Park,Emma e mi sono piaciuti.Non credo che Jane Austen fosse priva di passione e fredda,anzi i libri che ho letto mi hanno trasmesso tutto il contrario.

  12. #27
    Victorian Lady
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    Hobbiville, La Contea
    Messaggi
    1155
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Ed io la penso esattamene come te, ma non tutti hanno la stessa percezione, purtroppo o per fortuna
    Trai libri che hai elencato mancano i miei tre preferiti del repertorio austeniano... ti consiglio di leggerli vivamente, io li trovo decisamente superiori a quelli che hai elencato (sebbene per me rasentino tutti la perfezione letteraria), soprattutto rispetto a Persuasione e Mansfield park, in cui la Austen mostra uno stile più sottotono

  13. #28
    The mysterious lady
    Data registrazione
    Jun 2010
    Località
    Puglia
    Messaggi
    1698
    Thanks Thanks Given 
    86
    Thanks Thanks Received 
    46
    Thanked in
    20 Posts

    Predefinito

    Ti ringrazio al più presto vedro di leggere anche gli altri.

  14. #29
    Victorian Lady
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    Hobbiville, La Contea
    Messaggi
    1155
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Oggi per gli amanti della Austen è un giorno speciale, 235° anniversario della sua nascita.
    Persino Google ha dedicato la home page a questa ricorrenza!



    Happy birthday Jane!

  15. #30
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    alto adige dal lun al ven, trentino sab e dom
    Messaggi
    614
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Auguri Jane !!!

Discussioni simili

  1. Austen, Jane - Mansfield Park
    Da ayla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 11-11-2016, 08:46 AM
  2. Austen, Jane - Persuasione
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 04-25-2016, 09:35 AM
  3. Austen, Jane - Orgoglio e pregiudizio
    Da Robby nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 84
    Ultimo messaggio: 04-04-2016, 06:35 PM
  4. Austen, Jane - Emma
    Da ~ Briseide nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 03-05-2016, 05:01 PM
  5. Austen, Jane - L'abbazia di Northanger
    Da ayla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 01-10-2015, 09:35 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •