Ecco la trama.
“Nella vita di Zachary King, trentaduenne newyorkese, nulla è lasciato al caso: il lavoro, fisso e ben retribuito, il lussuoso appartamento nell’Upper West Side di Manhattan, il fidanzamento imminente con la splendida e ricca Hope. Non importa se non tutto è proprio perfetto. Se Zach detesta il suo lavoro, se ogni giorno pensa a Tamara, la giovane vedova del suo migliore amico, o se il suo eccentrico coinquilino passa le giornate a girare nudo per casa. Questi sono solo imprevisti che vanno rigorosamente ignorati.

Ma un terremoto sta per stravolgere la sua vita. Perché c’è una cosa che Zack non ha previsto: suo padre. Eccolo riemergere dalle nebbie del passato: Norm è un dongiovanni attempato e sovrappeso che anni prima ha abbandonato moglie e figli per inseguire progetti strampalati, ma soprattutto per correre dietro a quante più gonnelle possibile. L’uomo si ripresenta alla porta di Zack in piena crisi senile, imbottito di Viagra fino ai capelli e fermamente deciso a recuperare in pochi giorni vent’anni di rapporti carenti.

In queste circostanze Zack reagirebbe come al solito in maniera responsabile ed equilibrata, ma una mattina, al risveglio, ha una spiacevole sorpresa destinata a fargli capire che la vita, quella vera, con tutti i suoi rischi ma anche le sue gioie, non può essere arginata.”

Zack conduce una vita sostanzialmente normale, un po’ come le vite ordinarie di oggi: è fidanzato con Hope, bella e ricca e che lo vuole sposare al più presto, vive ospite di un amico eccentrico nella New York “bene”, ha un lavoro stressante ma ben retribuito e sicuro. In linea di principio, tutti aspiriamo ad una vita così: fatta di sicurezze e desideri realizzabili.
Zack però si trova nella necessità di fare i conti con i propri sentimenti, i suoi “veri” desideri. Il ritorno inaspettato del padre, l’avvicinarsi del giorno del fidanzamento ufficiale, la sempre crescente attrazione fisica per Tamara, il lavoro che si fa sempre più pressante e un problema di salute che può avere anche esiti più gravi……cambiano tutto.

Dopo poche pagine tutto è già chiaro o quasi, e le parole “sto per mandarlo a puttane in maniera davvero spettacolare” ci apre verso una sterzata nella vita di Zack che invece fa fatica a mostrarsi. Alcune parti che puntano a raccontarci Zack sembrano superflue anche se nel complesso il libro scorre bene e la scrittura appassiona richiamando spesso immagini suggestive e coinvolgenti. Qualche scena fa virare la storia anche al sorriso, ma il tutto sembra più puntare alla sceneggiatura di un film che non ad un libro intimistico che punti a raccontare “il dentro” di una persona e il suo cambiamento. Alcuni dettagli appesantiscono la storia, quasi inutilmente e si perdono inesorabilmente nel dipanarsi della storia; di Tamara conosciamo solo l’aspetto fisico e niente altro; il colpo di scena finale non aggiunge niente…

Zack alla fine farà la sua scelta, ma ci appare un uomo ancora insicuro e incasinato e che gli eventi hanno lasciato solo scosso. E’ la storia questa di un uomo normale che di fronte alla necessità di cambiare – cambiare dentro – abdica e lascia che gli eventi facciano il loro corso e che qualcuno decida per lui.