In sintesi
Anima nera del tempo nostro, memento mori che pretendiamo di dimenticare: l'universo dark è sintesi di ricercatezza, sensibilità, malinconia. È la spiritualità che abbiamo perduto. Essere goth è una questione d'identità, non d'appartenenza. Abitano questo romantico e tetro microcosmo Edgar Allan Poe e i fumetti di James O'Barr; il gran libro di Bram Stoker e i dischi di Peter Murphy; Neil Gaiman e Tini Burton, lan Curtis e Robert Smith. Nancy Kilpatrick insegna l'essenza di una comunità che rivendica la sua origine in un popolo barbarico, si riconosce in icone letterarie, pittoriche e musicali laterali o dimenticate, rifiuta il mainstream come la peste. Sognando, magari, una pestilenza vera, per ballare una Danza Macabra. L'autrice racconta come si veste un goth, e in cosa crede; quali cimiteri preferisce visitare, e quali rovine più lo ispirano; rivela tutto della visione del matrimonio, della maternità, del lavoro e della socialità del popolo oscuro, elenca siti web, riviste e festival considerati irrinunciabili. Qui v'attende la vera stona del tè alle cinque, del mistero del fantasma di Poe, del curioso piercing del marito della regina Vittoria e delle sue favolose prestazioni; e ancora, teoria e tecnica dell'assenzio, e delle sigarette gotiche; una guida ragionata ai picnic sul ciglio d'una tomba, l'arcana questione dell'ultimo libro di poesie di Dante Gabriel Rossetti, la storia delle modelle preraffaelite e delle tavole Ouija, medium tra noi e l'aldilà.

"La Bibbia gotica" spazza via senza pietà tutte le false credenze sull'universo dark e grazie a centinaia di interviste con musicisti, artisti e stilisti di tendenza ci aiuta a capire un'autentica cultura, dalle origini medievali (la tribù dei Goti, per l'appunto) alle più recenti ramificazioni che hanno portato alla nascita di molti apprezzati miti contemporanei: la cinematografia di Tim Burton e Dario Argento, ma anche la musica dei Cure e degli Evanescence, passando per gli ormai indispensabili Batman e Sin City. Da H.P. Lovecraft ad American Psycho, da "La sposa cadavere" a "Il corvo", da Sandman a Dylan Dog alle "ghost lolitas": le atmosfere gotiche hanno oramai contagiato ogni forma d'arte e in questo libro vengono rianalizzate e ricontestualizzate per comporre un quadro che diventa al contempo una guida e una roadmap dedicata a tutte le forme espressive rigorosamente tinte di nero.

La mia "bibbia" XD