Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Navi a perdere

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Lucarelli, Carlo - Navi a perdere

  1. #1
    b
    Data registrazione
    Apr 2008
    Località
    prov. Roma
    Messaggi
    1519
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Lucarelli, Carlo - Navi a perdere

    Ci sono navi che affondano, purtroppo capita. E spesso non si riesce più a trovarle, colpa degli abissi marini. Poi ci sono navi che sono lì lì per affondare e invece, dopo che l'equipaggio le abbandona, ricominciano a muoversi e si spiaggiano da qualche parte. Succede, ad esempio alla Rosso, dicembre 1990. Eppure ci deve essere qualcosa di strano in alcune di queste navi fantasma. Perché altrimenti entrerebbero in azione Capitanerie di Porto, Procure, Commissioni parlamentari, Nuclei speciali dei Carabinieri? Saranno le modalità del naufragio a non convincerli? O le rotte? O i marinai che scompaiono? O forse saranno i documenti di carico, così poco chiari? Tra i più attivi, alla ricerca della verità, c'è il comandante Natale De Grazia, pool investigativo della Procura di Reggio Calabria. Ma muore improvvisamente.


    Un grande Carlo, mai visto cosi bravo.
    Appassionato, vicino davvero a quello che racconta.... Un grande tributo al comandante De Grazia e a quelli che hanno dato la vita per scoprire la verità.
    E' il primo libro in cui sento Lucarelli davvero colpito, infervorato quasi, per quello che racconta.
    Una storia che lascia a bocca aperta, che fa venire voglia di lottare, almeno nel proprio quotidiano, per non permettere più certe cose.
    Ultima modifica di Fabio; 12-29-2008 alle 12:17 PM.

  2. #2
    scrittore
    Data registrazione
    Dec 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    1348
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ovviamente lo leggerò appena possibile!

  3. #3
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    824
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    messo in lista

  4. #4

    Predefinito

    Molto bello, davvero..

    soprattutto estremamente interessante come immagino lo siano tutti quelli di questa collana...

    a proposito ho letto dietro che dovrebbe esserci anche uno di Colitto

  5. #5
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    824
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Lo sanno tutti le navi affondano, alcune però affondano troppo di frequente e in circostanze anomale, le chiamano le navi dei veleni o navi a perdere, perchè il loro valore paragonato al carico che trasportano è quasi insignificante. 1979 al largo di Locri in Calabria affonda la Aso con novecento tonnellate di solfato di ammonio. 26 giugno 1982 va a picco la Barbara con con milleduecento tonnellate di manganese. 1 febbraio 1991 è la volta dell'Alessandro I, va giù al largo di Molfetta con le sue tremilacinquecentocinquanta tonnellate di rifiuti tossici....
    Quando non affondavano le navi italiane con i loro carichi di veleni arrivavano a destinazione: Nigeria, Libano, Sierra Leone, Monzabico, Somalia, Eritrea... pattumiere del mondo civile. Con il suo inconfondibile stile, in un racconto/denuncia agghiacciante, Lucarelli ci racconta cosa c'è stato dietro a questi traffici illeciti: circostanze, date, nomi, cognomi. Sospetti, come le circostanze che portarono alla morte a Mogadiscio della giornalista Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Un libro denuncia che elogia le poche persone che hanno tentato di fare chiarezza e smaschera chi a cercato di occultare i fatti

Discussioni simili

  1. Lucarelli, Carlo
    Da Comasco nel forum Autori
    Risposte: 44
    Ultimo messaggio: 08-20-2017, 12:23 PM
  2. Lucarelli, Carlo - Almost Blue
    Da Sir_Dominicus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 05-10-2017, 06:56 PM
  3. Lucarelli, Carlo - Ferengi
    Da monnalisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-14-2008, 09:28 PM
  4. Lucarelli, Carlo - Indagine non autorizzata
    Da monnalisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-01-2008, 09:44 AM
  5. VI G.L. - Almost blue (Lucarelli, Carlo)
    Da zaratia nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 45
    Ultimo messaggio: 06-18-2008, 07:12 PM

Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •