Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarÓ pi¨ veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Casa Howard

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Forster, E.M. - Casa Howard

  1. #1
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Forster, E.M. - Casa Howard

    "Casa Howard" Ŕ ormai considerato il capolavoro di Edward M. Forster, ed Ŕ certamente uno dei "classici" della letteratura del ventesimo secolo.
    Il mancato fidanzamento tra il ricco Paul Wilcox e l'estrosa intellettuale Helen Schlegel provoca la rottura dei rapporti tra le due famiglie. Helen e sua sorella maggiore Margaret fanno la conoscenza del giovane e squattrinato Leonard Best. Svaniti col tempo i motivi di attrito, la madre di Paul diviene molto amica di Margaret, tanto che, in punto di morte, affida ad un biglietto la volontÓ di lasciarle Casa Howard, un cottage di sua proprietÓ.

    E' un romanzo superbo e ricco di tensione, ma a mio parere irrisolto. La conclusione, a cui si Ŕ giunti dopo un affannoso tragitto, lascia malinconici e scoraggiati. E' la dimostrazione che non sono possibili rapporti fra le varie classi sociali. Molto interessanti le due protagoniste, le ragazze Schlegel, centro dell'universo forsteriano. Lo consiglio comunque e spero di vedere presto anche il film con Emma Thompson e Anthony Hopkins.
    Ultima modifica di zaratia; 12-28-2008 alle 12:11 PM.

  2. #2
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13824
    Thanks Thanks Given 
    776
    Thanks Thanks Received 
    546
    Thanked in
    403 Posts

    Predefinito

    Mi sono stupita di non aver trovato commenti a questo romanzo .
    Ho deciso di leggerlo perchŔ,pur avendo visto il film,non ricordavo granchŔ la trama,anzi poi mi sono resa conto di averlo inizialmente confuso con un altro film interpretato dalla stessa coppia di attori,diretto dallo stesso regista e sempre tratto da un romanzo,"Quel che resta del giorno" .
    La storia inizia bene,ma poi si perde un po',o meglio diventa difficile da seguire e a tratti noiosa,ma con l'avanzare delle pagine e nelle ultime 50 in particolare ci sono parti intense e appassionanti che spingono il lettore a terminare la lettura,anche per scoprire (finalmente) chi erediterÓ la famosa Casa Howard.
    Ho trovato dei punti di contatto con la Austen,pur mancando a Forster la sua particolare ironia nel descrivere i personaggi,ma avendo a suo favore un pi¨ marcato stile poetico.Mi ha fatto piacere scoprire nell'introduzione alla mia edizione che anche la Woolf era dello stesso parere .
    Margaret non Ŕ completamente indipendente come Emma o Elizabeth Bennet,o meglio,all'inizio lo sembra per poi invece cambiare carattere in seguito al fidanzamento e successivo matrimonio con Henry,anche se alla fine ritorna a prendere decisioni da sola per la sua vita e per quella delle persone che ama.
    Ci sono molti riferimenti personali che coinvolgono il lettore e lo spingono a riflettere su temi delicati quali la Vita e la Morte.Si possono trovare diversi aspetti filosofici,sociologici e poetici nel racconto,tutti uniti per rendere migliore il fluire della narrazione.
    Sembra una storia statica a volte,ma poi ci sono dei colpi di scena che rendono avvincente la lettura.Certamente il finale non apre speranze alla paritÓ tra classi sociali auspicata dal socialismo delle sorelle protagoniste.
    A breve rivedr˛ la trasposizione cinematografica perchŔ sono sicura che per questo genere di romanzo mi piacerÓ e non me ne pentir˛,come spesso accade per film tratti da libri.

Discussioni simili

  1. Coe, Jonathan - La casa del sonno
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 35
    Ultimo messaggio: 05-12-2016, 12:49 PM
  2. Forster, E.M.- Camera con vista
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 10-22-2014, 08:03 PM
  3. Higgins Clark, Mary - Casa dolce casa
    Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-14-2008, 01:24 PM
  4. Shah, Tahir - La casa del Califfo
    Da Apoo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-26-2008, 04:25 PM
  5. Ungaretti, Giuseppe - Casa mia
    Da Fly nel forum Poesia
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 06-12-2008, 09:59 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •