Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

C'era una volta il West

Mostra risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Leone, Sergio - C'era una volta il West

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito Leone, Sergio - C'era una volta il West

    Eccoci al quarto western di Sergio Leone, dopo Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più, Il buono, il brutto, il cattivo. Quei tre film, ma soprattutto il primo, segnarono in modo addirittura clamoroso, la riuscita del western all’italiana e ottennero successo dovunque, imponendosi all’attenzione anche delle platee più provvedute: per un rigore di tecnica e di stile che via via si faceva sempre più meditato ed attento. Questa volta lo stile è anche più studiato, persino più nobile, i risultati, però, nonostante un intreccio più congegnato e di largo respiro, sono di un’efficacia forse meno viva e immediata.
    La storia è raccontata con particolari cure narrative, in un clima di suspense che, a tratti, parrebbe ricordare più il “giallo” che non il western: avvenimenti in apparenza immotivati, personaggi enigmatici, misteri svelati solo da ultimo, interrogativi, tensione. Con effetti drammatici precisi. Effetti minori, invece, li raggiunge la regia nel dare al racconto quel tono, quell’impeto, quel focoso calore che hanno in genere non solo tutti i western, ma che soprattutto avevano gli altri tre di Sergio Leone. Questa volta la ricercata composizione figurativa delle immagini, l’analisi lenta e minuziosa anche dei più piccoli dettagli ed una concezione intenzionalmente immobile e statica dei racconto, inceppano il ritmo dell’azione e ne frenano gli scatti e gli umori, svuotandola di quell’affanno e di quell’ansia propri a drammi di questo tipo; non sostituiti peraltro, fino in fondo, da particolari indagini psicologiche, le sole che giustificherebbero queste riflessioni, questi indugi.
    Lo spettacolo, comunque, sorretto da un imponente e quasi fastoso sforzo produttivo, giunge egualmente ad imporsi all’interesse del pubblico; per merito anche di uno stuolo d’interpreti seri e decisi: il sicario del “cattivo” è addirittura Henry Fonda, che, pur dando vita ad un personaggio per lui insolito di pistolero efferato, lo disegna con l’abituale acutezza; Gabriele Ferzetti compone una salda e dura caratterizzazione di speculatore senza scrupoli; la vittima è Franco Wolff, sobrio e rigoroso; i “buoni” (alla maniera del West, s’intende) sono Jason Robards e Charles Bronson, asciutti ed esatti. Ma il numero uno è Claudia Cardinale, quasi a dimostrare che questi tipi di western “tutti d’oro” hanno bisogno ormai di avere alloro centro una star di prima grandezza: recita con passione, s’infiamma con impeto, svela toni dolorosi e severi. Notevoli, come sempre, le musiche di Ennio Morricone, dilatate spesso fino all’esasperazione degli echi del sonoro stereofonico.
    Da Il Tempo
    Ultima modifica di Masetto; 01-13-2009 alle 10:39 AM.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    745
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    1 capolavoro! ogni volta che lo guardo mi commuovo! le musiche di ennio sempre molto avvolgenti! il grande Jason Robards impallinato alla fine da "mister ciuff ciuff" ogni personaggio ha la sua musica, armonica, o la musichetta che in fondo prende in giro il mondo in cui viviamo! si xchè x 2 ore mi dimentico dove vivo, chi sono, e con tanta nostalgia mi metto a sognare in 1 mondo che non esiste più... il mondo di sergio leone! e x 1 sera ci sentiamo tutti più buoni!

  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    2550
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Anche se il western non è il mio genere preferito alcuni li ho apprezzati ma questo non mi è piaciuto è troppo lento come si fanno a sopprtare scene così lunghe?? con tempistiche "normali" durerebbe 1 ora!!!

  • #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    745
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elydark Vedi messaggio
    Anche se il western non è il mio genere preferito alcuni li ho apprezzati ma questo non mi è piaciuto è troppo lento come si fanno a sopprtare scene così lunghe?? con tempistiche "normali" durerebbe 1 ora!!!
    allora devi vedere il buono il brutto ed il cattivo! li il tempo... si è proprio fermato!

    hei biondo... lo sai di chi 6 figlio tu?

    ahahahaaaaaaaaaaa waaaaaaaa waaaaa waaaaaaaaaa!!!!

  • #5
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    20049
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    372
    Thanks Thanks Received 
    1127
    Thanked in
    732 Posts

    Predefinito

    Un film dilatato nei tempi, con musica e silenzi spesso più "parlanti" delle parole, grande tecnica cinematografica, recitazione a diversi livelli sia di genere che introspettiva, un western-thriller incredibilmente di livello, il genere al servizio del cinema.

  • #6
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ...se ho capito come tradurre i silenzi di situazioni in cui anche una sola parola poteva sembrare troppo,un pò lo devo anche a questo film.


  • Discussioni simili

    1. Coen, Joel & Ethan - L'uomo che non c'era
      Da mattbt nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 10-19-2015, 11:48 PM
    2. Quanti libri in una volta?
      Da elisa nel forum Le Sempreverdi - Discussioni con Bellezza eterna
      Risposte: 98
      Ultimo messaggio: 03-20-2014, 12:49 PM
    3. Christie, Agatha - C'era una volta
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 6
      Ultimo messaggio: 04-19-2009, 08:47 PM
    4. Randall, Cecilia - Hyperversum. Il Falco e il Leone
      Da fenicemidian nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 09-15-2008, 12:06 AM
    5. Smith, Wilbur - Il destino del leone
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 08-27-2008, 07:02 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •