Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Scorrete lacrime, disse il poliziotto

Mostra risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Dick, Philip K. - Scorrete lacrime, disse il poliziotto

  1. #1

    Predefinito Dick, Philip K. - Scorrete lacrime, disse il poliziotto



    Non posso fare altro che inchinarmi di fronte al genio immenso di Dick. Questo suo romanzo, forse tra i meno pubblicizzati e noti al grande pubblico, è un autentico capolavoro che mi ha appassionato come non mi accadeva da un pò di tempo. Come al solito i libri di Dick si prestano a differenti chiavi di lettura e sovente, quando ci si cala nell'universo creato dal geniale scrittore, si rischia di perdere il contatto con la realtà proprio perchè sembra di vivere un grosso grande delirio allucinogeno (do you remember Le tre stimmate di Palmer Eldritch?).

    Indubbiamente un primo aspetto che mi ha colpito molto riguarda la momentanea perdita d'identità del protagonista che si sveglia in un mondo in cui nessuno lo riconosce. La celebrità è un "valore" importante per molti uomini dello spettacolo, tuttavia invece di essere smarrito Jason Taverner acuisce il sui istinto di sopravvivenza che si manifesta in maniera molto più marcata, come se fosse un animale in trappola. Decisamente splendida questa prima parte del romanzo in cui ho assistito con grande trasporto all'evolversi degli eventi, sempre con la percezione che stia per succedere qualcosa.

    Un altro aspetto molto interessante riguarda le figure femminili che Taverner incontra durante il suo travaglio. La categoria di donne coperta da Dick è molto varia e tutte ci vengono presentate con una certa instabilità emotiva anche se non nego che la figura di Alys è quella più intrigante fra tutte.

    Un menzione a parte merita sicuramente il poliziotto Buckman, antagonista di Taverner e personaggio decisamente controverso e complesso in cui convivono simultaneamente il bene ed il male; il bene che svolge con il suo lavoro, il male per il suo incesto con la sorella gemella. Buckman che nel finale si lascia andare ad un lento versare di lacrime, che lo rende ai nostri occhi decisamente vulnerabile. Perchè quest'uomo è triste? Perchè ha perso qualcuno? Perchè ha bisogno di amore? Perchè ha dei rimorsi di coscienza? Non lo sapremo mai, ma l'immagine finale che Dick ci rende è molto forte e carica di significato.

    Infine c'è la droga, vera e propria compagna di viaggio nei libri di Dick che distorce la realtà, ingarbuglia le fila del romanzo e che contribuisce ad annebbiare i nostri sensi lasciandoci smarriti in alcuni punti. Chi è avvezzo alle opere dell'autore americano sa di cosa sto parlando, perchè la droga (sintetica o organica, fate voi) è il mondo di Dick, quasi trasuda dalle sue pagine.

    In definitiva questo Scorrete lacrime, disse il poliziotto è forse il migliore libro di Dick che ho letto fino ad ora. Uno di quei romanzi dalle molte chiavi di lettura, degno di stare a fianco di perle come Ubik, Ma gli androidi sognano pecore elettriche? o Le tre stimmate di Palmer Eldritch. Se siete cultori di Dick è imprescindibile, ma direi soprattutto che questo romanzo potrebbe essere una buona base di partenza per chi ancora non conosce questo scrittore americano e vuole avvicinarsi ad un genere con un capolavoro. Mica roba da poco!

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18788
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    621
    Thanked in
    368 Posts

    Predefinito

    grazie david, che dire? messo in lista

  3. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    grazie david, che dire? messo in lista
    Brava perchè merita moltissimo

  4. #4

    Predefinito

    Ho scoperto di averlo in casa, quindi provvederò al più presto a leggerlo!

  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teina Vedi messaggio
    Ho scoperto di averlo in casa, quindi provvederò al più presto a leggerlo!
    e non l'hai ancora letto...


  6. #6
    Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    94
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Messo in lista. Ho adorato blade runner, mi è piaciuto Ubik e ora cercavo il prossimo di dick da comprare.
    Trovato

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mazzimiliano Vedi messaggio
    Messo in lista. Ho adorato blade runner, mi è piaciuto Ubik e ora cercavo il prossimo di dick da comprare.
    Trovato
    Io mi trovavo nella tua stessa situazione. Letti: La svastica sul sole, Ma gli androidi, Ubik, Le tre stimmate, I simulacri, ero alla ricerca del prossimo Dick. Secondo me Scorrete lacrime è forse il migliore (se la gioca con Ubik).

    Il mio prossimo dopo questo sarà invece In senso inverso.

  8. #8
    Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    94
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Comprato e letto.
    Divorato come tutti i libri di Dick fin'ora letti, scritto molto bene.
    Tiene alta la tensione fino a tre quarti, poi secondo me un po' si perde, come se non fosse convinto nemmeno lui dell'epilogo.
    Mi è piaciuto molto fino a quel punto, poi... boh. Non saprei dare un giudizio netto, mi hanno colpito l'ambientazione, e le storie parallele di alcuni personaggi, Keith, Ruth, Alys, o quello che avviene attorno ai personaggi come la legge raziale che obbliga i neri a sterilizzarsi dopo il primo figlio. E su tutti la storia del coniglio che voleva essere un gatto, strepitosa! Le pagine più belle del libro e di tanta letteratura (seondo me ovviamente).

    Direi un 4/5 come voto

Discussioni simili

  1. Terzani, Tiziano - Un indovino mi disse
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 05-07-2017, 11:26 PM
  2. Dick, Philip K. - Ma gli androidi sognano pecore elettriche?
    Da mazzimiliano nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 19
    Ultimo messaggio: 06-01-2016, 04:39 PM
  3. Dick, Philip K. - Ubik
    Da fenicemidian nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10-26-2015, 01:10 PM
  4. Dick, Philip Kindred - In senso inverso
    Da raffa17 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-22-2008, 03:24 PM
  5. Libri e lacrime
    Da PioggiaDiLuna nel forum Salotto letterario
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 08-29-2008, 10:38 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •