Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

A Voce Alta

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Schlink, Bernhard - A Voce Alta

  1. #1
    Fairy Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Brescia
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito Schlink, Bernhard - A Voce Alta

    Una tragedia nazista, un segreto incoffessabile, un amore intenso e impossibile

    "Siamo negli anni Cinquanta e Michael Berg attraversa i primi turbamenti dell'adolescenza. Quando un giorno, per la strada, si sente male, viene soccorso da Hannah, che ha da poco superato la trentina. Turbato da questa donna gentile e sconosciuta, irresistibilmente attratto dalla sua misteriosa e profonda sensualità, Michael riesce a rintracciarla e nasce un'intensa relazione, fatta anche di turbamenti e di pudori. Presto, però, Michael intuisce che nella vita di Hannah, nel suo passato, ci sono altri misteri: qualcosa che lei non può rivelargli e che segnerà per sempre il destino di entrambi.
    A Voce Alta è una storia d'amore struggente, emozionante, ricca di colpi di scena. Nell'inseguire un segreto che non può essere tradito, Bernhard Schlink ci regala un romanzo pervaso di passione e sensualità, ed offre una riflessione di forte presa poetica sulla storia del nostro secolo."

    Questo libro mi è stato consigliato da un cara amica! Se devo essere sincera, all'inizio non ero poi così entusiasta di incominciarlo: il titolo, la copertina, la trama... non mi dicevano poi granchè. Ho scoperto, invece, una lettura scorrevolissima (sicuramente anche grazie ai capitoli che sono tutti molto corti ed intensi) e davvero molto piacevole. Mi sono lasciata prendere dalla storia ed ho finito il tutto nel giro di cinque giorni (se non ci fossero stati di mezzo gli impegni universitari, c'avrei messo molto meno! :P).
    Comunque consigliatissimo!!!
    Se non erro, dovrebbe essere il libro dal quale è stato tratto un film piuttosto recente con Kate Wislet e Ralph Fiennes, intitolato "The Reader"
    Leggete leggete leggete!!!

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18810
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    230
    Thanks Thanks Received 
    640
    Thanked in
    382 Posts

    Predefinito

    Ho visto il film The reader, che mi è piaciuto, messo in lista anche il romanzo.

  3. #3
    Fairy Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Brescia
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Benissimo allora mi farai sapere cosa ne pensi!
    Io il film non l'ho ancora visto, ma può darsi che lo guarderò... così, per curiosità!

  4. #4

    Predefinito

    Romanzo di ispirazione autobiografica, narra la storia tra Hanna Schmitz e Michael Berg, iniziata quando lui era un quindicenne e lei già un adulta, sensuale quanto misteriosa. I due intrecciano una relazione intensa e passionale, che va avanti fino a quando Hanna abbandona il suo lavoro e il suo appartamento senza lasciare tracce. I protagonisti non tarderanno a rincontrarsi, in un ambito del tutto diverso tramite il quale l'autore mette a nudo Hanna, affrontando molti importanti temi.

    L'autore affronta il tema dell'Olocausto chiedendosi se sia possibile comprendere ciò che è incomprensibile e comparare ciò che è incomparabile. Partendo dall'io narrante di uno dei due protagonisti (che inizialmente non mi convinceva ma che in realtà è ben impostato e permette di osservare gradualmente l'evolversi della storia insieme al narratore, che naturalmente non è onnisciente), ci racconta una storia piena di emozioni, di problematiche attuali, di pudori e di vergogna.
    Due personaggi legati profondamente, che si dividono e si ritrovano, attraverso i quali l'autore non giudica ma riporta, affrontando davvero molti temi, con una scrittura accessibile e toccante.
    Diviso in tre parti, diverse tra loro, ha uno stile non complesso e scorrevole; l'ambientazione è quella di una Germania che si guarda indietro. Un finale commovente e, da parte mia, inaspettato.

Discussioni simili

  1. Hornby, Nick - Alta fedeltà
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 01-28-2017, 10:57 PM
  2. Camilleri, Andrea - La voce del violino
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 03-15-2016, 06:12 PM
  3. Smith, Wilbur - La voce del tuono
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-07-2008, 11:09 PM
  4. Follett, Ken - Alta finanza
    Da angel nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-06-2008, 09:10 PM
  5. Leggere a voce alta
    Da Palmaria nel forum Salotto letterario
    Risposte: 45
    Ultimo messaggio: 03-28-2008, 02:51 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •