Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Gli elisir del Diavolo

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Hoffmann, Ernst Theodor - Gli elisir del Diavolo

  1. #1

    Predefinito Hoffmann, Ernst Theodor - Gli elisir del Diavolo

    Premetto di non essere un germanista e di conoscere solo superficialmente il tedesco, quindi se dico qualche inesattezza spero avrete l'indulgenza di passarci sopra. Gli elisir del diavolo, (in tedesco Die Elixiere des Teufels) è capolavoro di un romanticismo tedesco ormai dilacerato, straccione e sconfitto. Scritto nel 1815 e pubblicato in due parti separate, è un campionario di immagini fra le più terribili e spaventose che la letteratura possa concepire. Narrazione dongivannesca e faustiana, è una lucida analisi della minaccia e dello sfacelo che incombe sull'individuo moderno che ha osato mettere in dubbio le tradizioni patriarcali e millenarie della fede, della morale, della Santa Chiesa. La potenza dirompente degli spettri del doppio, della schizofrenia, della follia, dominano la creazione fanstica, resa ancor più opprimente e inquietante dalla scrittura di Hoffmann, che unendo le istanze psicologiche romantiche e le atmosfere da brivido del romanzo gotico inglese, ci proietta letteralmente in un mondo di marionette stralunate e inconsapevoli del proprio io, dominate da malvagi burattinai che, compresa la fragile sostanza dell'uomo, la deridono, la plasmano, la manovrano, portando solo pazzia e disperazione. Neanche la conoscenza riesce a slavare l'uomo hoffmaniano: anzi, è proprio questo l'elisir del diavolo dell'uomo moderno, elisir che irrestisce, domina, schiavizza, aumentando a dismisura la bramosia, la cupidigia, la lussuria sfrenata intellettuale e carnale. Nessuno si salva: burattini e burattinai sono destinati a perire. Hoffmann, con quest'opera, ci spinge negli abissi psicologici più reconditi dell'animo umano, descrivendo per la prima volt ain Europa (e forse nel mondo) miserie e bassezze, fatto che aprirà la strada alla narrazione psicologica del maestro dei maestri: Dostoevskij. Da leggere assolutamente se si vogliono comprendere le radici di molta letteratura moderna e contemporanea.
    Ultima modifica di elisa; 04-06-2009 alle 09:19 PM. Motivo: corretto titolo

Discussioni simili

  1. Hackford, Taylor - L'avvocato del diavolo
    Da Lauretta nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 09-26-2017, 08:31 AM
  2. Radiguet, Raymond - Il diavolo in corpo
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 05-21-2015, 10:51 PM
  3. Deaver, Jeffery - La lacrima del diavolo
    Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10-15-2013, 03:58 PM
  4. Weiss, Ernst - Il testimone oculare
    Da lillo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 01-24-2009, 12:26 AM
  5. Il numero del Diavolo
    Da bludemon nel forum Salotto letterario
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 06-05-2007, 10:43 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •