Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Croce senza amore

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Boll, Heinrich - Croce senza amore

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito Boll, Heinrich - Croce senza amore

    Questo romanzo è stato pubblicato in Germania nel 2002,a più di quindici anni dalla morte dell'autore e a più di cinquanta dalla sua stesura.
    Il romanzo segue la storia della famiglia Bachem negli anni che vanno dall'ascesa di Hitler alla disfatta del nazismo.I Bachem sono una famiglia cattolica,Christoph e sua madre identificano fin dall'inizio il male in Hitler,mentre il fratello Hans,convinto che il nazismo possa essere la salvezza della Germania si iscrive di getto al partito,farà carriera mentre il fratello sarà addestrato al mestiere di soldato e mandato ad esercitarlo in una guerra che rifiuta.Il romanzo è incentrato sul dualismo tra fratelli ma soprattutto sul dualiso della "croce".Christoph si appoggia alla croce cristiana ed ai valori che rappresenta rifiuta il concetto di una "croce"diversa che eleva la patria e il fuhrer a divinità.Interessante anche i dibattiti nei primi capitoli di come sia impossibile separare la religione o cmq la propria morale dalla politica.Boll è molto bravo anche nel descrivere la gente,li descrive come fantasmi o meglio zombie che attraversano la storia di quel periodo(tranne i protagonisti)ma anche il tempo atmosferico sembra partecipe della tragedia,ad esempio scrive"si sentiva che il giorno rimaneva impercettibilmente immerso nell'oscurità e si arrendeva alla notte...divenne un lungo,lungo crepuscolo".Non fù proprio così ?
    Ultima modifica di zaratia; 04-07-2009 alle 10:57 AM.

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18998
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    246
    Thanks Thanks Received 
    733
    Thanked in
    454 Posts

    Predefinito

    Il rapporto con la religione è uno dei temi di Boll, presente in Opinioni di un clown, che mi era piaciuto molto. Messo in lista di attesa anche questo.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Boll, Heinrich - Opinioni di un clown
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 04-26-2015, 03:25 PM
  2. Croce, Giulio Cesare - Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 01-09-2012, 10:37 PM
  3. "Il fungo sacro e la croce" di J.M Allegro?
    Da Marco-8 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-05-2009, 09:43 AM
  4. XI G.L. - Opinioni di un clown (Boll, Henrich)
    Da elisa nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 12-11-2008, 07:45 PM
  5. Libri, con figure o senza?
    Da Cassiel nel forum Salotto letterario
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 01-27-2008, 05:35 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •