Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Una solitudine troppo rumorosa

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Hrabal, Bohumil - Una solitudine troppo rumorosa

  1. #1
    Surrealistic member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Foggia
    Messaggi
    1102
    Thanks Thanks Given 
    1
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito Hrabal, Bohumil - Una solitudine troppo rumorosa

    Un nuovo libro, un nuovo autore fanno la comparsa su questo forumlibri. La novità è innanzitutto lui, Bohumil Hrabal, nato in cecoslovacchia nel 1914, fu scrittore di romanzi a carattere aggressivo, grottesco, incoerente, talvolta squallidi, ma sempre poetici e onirici. Le sue opere negli anni 60 circolavano tramite canali clandestini, a diffusione però tale da renderlo canosciuto i tutt'Europa. Ebbe una vita molto intensa e dura (cambiò una infinità di mestieri) e morì probabilmente suicida (le cause non furono ben chiarite) nel 1997. E' proprio dalla sua vita, ricca di stravolgimenti e imprevisti che trae spunto per raccontare le sue storie. Queste 100 pagine di "una solitudine rumorosa" sono ambientate a Praga, in un vecchio palazzo, dove un uomo lavora da anni a una pressa meccanica per libri destinati al macero. Attraverso l'espediente dei libri che si distruggono, Hanta, il protagonista, crea messaggi simbolici. La mano dell'autore più che scrivere, sembra toccare, palpeggiare ciò che scrive. Ma come è possibile toccare una lingua invece che parlarla, invece che scriverla? Questa domanda, metaforica o provocatoria, può essere il modo di intuire dove sta, in linea di massima, il naturale segreto di Hrabal e di questo libro in particolare.


  2. #2

    Predefinito

    Non ho mai letto Hrabal anche perché conosco pochissimo sulla Cecoslovacchia. Tuttavia Ripellino in Praga Magica ne parla molto bene, pertanto me lo procurerò appena posso.

  3. #3

    Predefinito

    che gioia! finalmente qualcuno che cita hrabal!
    io ho letto 'una solitudine troppo rumorosa' per caso, anzi, per segnalazione della ragazza che lavorava in libreria (una genietta, ci ha preso in pieno!)
    e che dire? sono rimasta senza fiato: bel-lis-si-mo!
    veramente un capolavoro, da gustare assolutamente
    a onor del vero devo anche dire che presa dalla passione mi comprai anche 'la tonsura' poco dopo, altro suo libro, che invece non mi piacque...stranezze

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Norwood, Robin - Donne che amano troppo
    Da Ariel nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 05-17-2016, 12:28 PM
  2. Christie, Agatha - E' troppo facile
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 08-21-2010, 05:03 PM
  3. L'inglese è veloce, l'italiano ha troppo colore
    Da Fabio nel forum Salotto letterario
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 02-13-2009, 11:34 PM
  4. Link, Charlotte - L'uomo che amava troppo
    Da evelin nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-17-2008, 06:37 PM
  5. Post troppo veloci!!!
    Da Darkay nel forum Pagine di servizio
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 01-20-2008, 09:54 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •