Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

American Tabloid

Mostra risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: Ellroy, James - American Tabloid

  1. #1

    Predefinito Ellroy, James - American Tabloid

    American Tabloid è un crudissimo spaccato dell'America degli anni sessanta. Nel quadro storico, ricostruito con minuzia e puntualità da James Ellroy, si muovono tre personaggi in bilico tra crimine e giustizia, ideali e tornaconto personale, in un viaggio allucinante che culmina con l'omicidio di John Kennedy. CIA, FBI, Mafia, Ku Klux Klan, castristi e sbirri: la (presunta) storia sotterranea degli Stati Uniti di quegli anni esplode in una miriade di collegamenti, piste, relazioni, doppi e tripli giochi.

    Un romanzo a suo modo epico, un periodo fondamentale della storia americana come nessuno l'ha mai descritto.

    Ellroy ci descrive comunque da par suo l'ascesa e la caduta di JFK e di chi gli è vicino, mostrandoci uomini incapaci di controllare i loro desideri in un romanzo in cui realtà storica e finzione si mescolano mirabilmente e che deriva da una grande lavoro di documentazione su documenti top secret resi pubblici dalla "glasnost" di bill clinton.

    American Tabloid andrebbe riletto una volta l'anno per rammentare quanto sia sbagliato il nostro naturale bisogno di credere a quello che sera dopo sera ci viene propinato dai vari tg. Che dietro le quinte avviene dell'altro. Perchè se ora diamo per acquisiti dei fatti che negli anni 60' parevano fantascienza, lo stesso accade oggi, semplicemente perchè la natura dell'uomo non cambia.

    Ecco il merito principale di questo libro è quello di renderci più smaliziati di fronte alle parole di questo o quel politico, di fronte al corso degli avvenimenti storici mentre li viviamo ( Bellissima in questo senso la trovata di riportare i titoli dei giornali dell'epoca a confronto della vera realtà degli avvenimenti a cui essi si riferiscono).
    Una dose di sano, cinico distacco.

  2. #2

    Predefinito

    Per Elena, se legge : scusami non avevo proprio visto il tuo messaggio

  3. #3
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Wilkinson Vedi messaggio
    Per Elena, se legge : scusami non avevo proprio visto il tuo messaggio

    Non ti creare problemi.....sono una persona terribilmente distratta e per nulla permalosa.......quindi non mi offendo se qualche persona non risponde o risponde in ritardo ai messaggi.....capita spessissimo anche a me

  4. #4
    Vukodlak Mod
    Data registrazione
    Apr 2009
    Località
    Marino (RM)
    Messaggi
    2192
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    secondo me il migliore di Ellory insieme a La collina dei suicidi

  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Cold Deep Vedi messaggio
    secondo me il migliore di Ellory insieme a La collina dei suicidi
    non sono un grande appassionato di polizieschi, mi annoiano in genere, eccezion fatta per simenon, chandler e ..ellroy.
    Ellroy ha trame complicatissime (come chandler) e scrive bene (come simenon).
    Clandestino, white jazz, il grande nulla, la dalia nera e la confidential sono un quintetto di libri che ha pochi rivali nella letteratura d'intrattenimento.
    tornando a american tabloid è proprio da leggere
    la collina dei suicidi non l'ho ancora letto.
    Ultima modifica di Wilkinson; 04-23-2009 alle 12:45 PM.

  6. #6
    Vukodlak Mod
    Data registrazione
    Apr 2009
    Località
    Marino (RM)
    Messaggi
    2192
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    quelli che hai citato sono dei libri imperdibili

    ma La collina dei suicidi, probabilmente per il periodo in cui l'ho letto, è stato uno dei più belli (e complicato) che abbia letto di Ellroy

  7. #7
    Junior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    3
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ciao, volevo leggere anch'io questo libro solo che ho letto in alcune recensioni che oltre a essere difficile da seguire (troppi nomi da ricordare, per esempio) a volte è addirittura noioso e pesante. Voi cosa ne pensate del suo stile di scrivere ? che pregi e che difetti ?
    grazie, ciao !

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    L'ho letto tanti anni fà, ma ricordo che è stato uno dei romanzi di Ellroy che ho preferito.
    Ellroy sà magistralmente gestire le varie trame del romanzo, quelle dei singoli personaggi e quella più generale dell'America nella fine anni 50. Inoltre dà un quadro un pò diverso della Camelot kennedyana a cui siamo stati abituati e sugli uomini che vi hanno girato intorno.
    American Tabloid fà parte di una trilogia che Ellroy dedica agli USA dal 58 fino all'era Nixon e Watergate
    Il secondo volume è " Sei pezzi da mille " il terzo " Il sangue è randagio " è uscito quest'anno e presto lo leggerò

  9. #9

    Predefinito

    il pregio del suo stile è la secchezza. Le frasi sono rapide e precise. La trama non è mai noiosa, tutt'altro, certo è invero complicata. Diipende cosa si è abituati a leggere.
    Nel dubbio vai in libreria, apri il libro, leggi l'introduzione iniziale lunga appena una facciata, ma da cui si capisce quello che ti troverai a leggere e se ti piace prendi il libro..

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    L'ho riletto poco tempo fà e come la prima volta ne son rimasto folgorato ed entusiasta. Ellroy affronta uno dei periodi più interessanti del 900 frantumandone i miti e le leggende. Come dice all'inizio " L'America non è mai stata innocente " ed Ellroy lo dimostra perfettamente, usando il suo solito stile secco e veloce e la storia a lui più congeniale , tre personaggi diversi tra loro che intersecano le loro esistenze, ci immerge in un mondo corrotto e spietato .
    La trama è sempre complicata, i personaggi ben approfonditi e, come detto, talmente diversi tra loro da poter tranquillamente schierarsi con uno dei tre.
    Bello ed emozionante

  11. #11
    Junior Member
    Data registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    23
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Amaerican Tabloid è il primo libro della trilogia "American Underworld", di cui fan parte anche "Sei pezzi da mille" e "Il sangue è randagio". Devo dire che avete detto già quasi tutto voi, io mi limito ad evidenziare che è verissimo che lo stile di Ellroy può sembrare complicato, spesso secondo me per una questione di ritmo molto veloce, ma posso assicurare che la narrazione riesce a seguirsi molto bene anche senza ricordare i tanti nomi che appaiono(è ad una rilettura si colgono particolari magari trascurati in precedenza). Per questo ne consiglio sicuramente la lettura!!!

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Ellroy, James - Dalia Nera
    Da Simenon nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 11-12-2016, 06:29 PM
  2. Kaye, Tony - American History X
    Da Masetto nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10-05-2012, 11:46 PM
  3. Gaiman, Neil - American Gods
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 11-05-2009, 11:46 AM
  4. Genere American psycho:Cerco Titoli
    Da livalicious nel forum Salotto letterario
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 07-21-2008, 02:33 PM
  5. Ellroy, James - Corpi da reato
    Da Lentina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-13-2008, 01:35 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •