Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il monaco

Mostra risultati da 1 a 13 di 13

Discussione: Lewis, Matthew G. & Antonin, Artaud - Il monaco

  1. #1
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Post Lewis, Matthew G. & Antonin, Artaud - Il monaco

    La storia riguarda Ambrosio, un pio e rispettato monaco spagnolo, e la sua caduta in disgrazia. Il monaco si innamora infatti della sua pupilla Matilda e, dopo aver soddisfatto con lei i propri desideri carnali, rivolge la propria attenzione ad Antonia, che violenta e uccide. La trama è spesso interrotta da digressioni e parentesi, utili a ravvivare l'atmosfera gotica del romanzo. Alcune tra queste parentesi riguardano una monaca sanguinaria, la storia di Lorenzo e Antonia e quella della sorella di lui, sepolta viva da monache gelose. Al termine del romanzo, Ambrosio viene consegnato all'Inquisizione ed il monaco vende l'anima a Satana per sfuggire alla sentenza che lo attende. La storia si conclude con Satana che impedisce ad Ambrosio di pentirsi in punto di morte ed il suo doloroso trapasso.
    Il Monaco è considerato uno tra i più "trasgressivi" romanzi gotici, a causa di alcuni dei suoi elementi tra cui la presenza demoniaca, lo stupro, l'incesto e presenze come l'Ebreo errante, castelli in rovina e l'Inquisizione spagnola.

    Un bel libro coinvolgente e scorrevole anche nelle digressioni. Lo stile gotico è suggestivo anche se le vicende narrate sono agghiaccianti. L'unico neo è che nel corso della lettura Lewis diventa un pò ripetitivo ma nonostante questo l'autore riesce nel suo intento di sedurre e sconvolgere.
    Ultima modifica di zaratia; 04-20-2009 alle 12:10 PM.

  2. #2

    Predefinito

    Concordo pienamente con quello che dici. È un libro davvero coinvolgente e l'età che ha non si sente molto. Credo sia molto più bello de Il Castello d'Otranto di Horace Walpole. Se ti piace il genere ti consiglio di leggere Gli elisir del diavolo di Hoffmann e L'Angelo di fuoco di Valerij Brjusov. Sono due romanzi che estendono e rielaborano il romanzo di Lewis.

  3. #3
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Interessante.....lo aggiungo alla lista desideri

  4. #4
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Post

    Grazie x i suggerimenti Vladimir ho preso nota!!!!!

  5. #5
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Grande ayla! io lo volevo leggere da tempo e ora grazie a te ho preso nota di comprarlo

  6. #6
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Un vero e proprio racconto dell'orrore ricco di pathos e inquietitudine! Bellissime le leggende riguardanti la Monaca Sanguinaria e l'Ebreo Errante e la loro "normale" presenza in una realtà così assurdamente gotica!
    E' un libro scorrevolissimo (mi sono alquanto stupita!!), presenta alcune piccole lacune dovute alla giovane età dello scrittore, ma in complesso lo consiglio!

    A chi vuole essere sconvolto!

  7. #7
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Finalmente lo leggo .....

  8. #8
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Semplicemente superlativo!!! Questi sono romanzi!!! Divorato!!!!
    Consigliatissimo

  9. #9
    L'esplosione mentale
    Data registrazione
    Mar 2010
    Località
    Pisa
    Messaggi
    3
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    E' un libro veramente straordinario, autentica pietra miliare del genere gotico. Lo consiglio vivamente a tutti coloro che amano questo tipo di letteratura. Capolavoro!

  10. #10
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Vorrei segnalare che questa scheda riguarda la versione di Antonin Artaud dell'opera di Lewis, non l'opera originale. E' stata cioè tradotta dalla versione francese di Artaud e non dall'originale inglese di Lewis.

  11. #11

    Predefinito

    Buonasera a tutti
    Ho pensato di non riaprire un nuovo Topic inerente alle versione originale del testo (non quella quindi tradotta da Artaud) in quanto comunque ho visto che molti interventi si riferivano proprio all'originale.
    Che dire? Un testo avvincente, dove la suspance è ben dosata e l'elemento dell'incredibile e del magico è sempre ben inserito nel testo... davvero consigliabile!!!
    Per chi come me ha l'edizione Newton avrei una domanda da porre. Al termine dell'ultimo capitolo, dopo la fine, sono contenute 7 righe, separate dal resto del testo, che secondo me non hanno relazione alcuna e che mi fanno chiedere se non siano state inserite per errore di stampa. Qualcuno può darci un'occhiata se nella propria edizione compaiono? Le righe in questione sono:
    "Altera signora, perchè ti allontani quando...
    ....
    ...
    ...
    ...
    ...
    è una virtù non meno grande che guardare con severità la propria"

    Chi mi dà una mano in questo piccolo "mistero" editoriale?
    Grazie!
    Nicola

  12. #12
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    Provincia di Bologna
    Messaggi
    21
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ho finito la lettura di questo romanzo, che per me è straordinario (tanto che è stata la mia terza lettura, ed è l'unico romanzo "imposto" ai tempi della scuola che ho letteralmente adorato).

    Dallolio: la mia versione è diversa, ma quelle frasi ci sono anche da me ... io le ho interpretate come un "monito" a non considerarsi troppo superiori agli altri, visto la fine che ha fatto Ambrosio

  13. #13
    e invece no
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    Savignano sul Rubicone
    Messaggi
    411
    Inserimenti nel blog
    16
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Io ho letto il racconto originale, non quello tradotto da Artaud: non so la grande differenza che ci possa essere tra i due, ma il modo di scrivere è singolare e molto coinvolgente nell'opera di Lewis e lo ritengo essenziale per immergersi nel clima oscuro e articolato della storia.
    Come racconto di leggende e fantasmi l'ho apprezzato moltissimo, mi ha preso appieno in tutta la sua suspence e mistero. Inoltre il tema che tratta è sempre curioso e la relazione tra chiesa e stregoneria risulta molto efficace come argomento su cui costruire una storia.
    L'inquietudine che lascia nel finale per la sorte del monaco impressiona: in conclusione per me il romanzo gotico di Lewis funziona in tutti i suoi aspetti.

Discussioni simili

  1. Roberts, Gregory David - Shantaram
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 83
    Ultimo messaggio: 08-02-2016, 02:47 PM
  2. Pearl, Matthew - Il Circolo Dante
    Da bosch nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 06-06-2016, 02:44 PM
  3. Hoblit, Gregory - Untraceable
    Da Fabio nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-11-2009, 11:08 PM
  4. Gregory, Philippa - La signora delle ombre
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-26-2007, 06:20 PM
  5. Pearl, Matthew - Il circolo Dante
    Da cla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-06-2007, 05:33 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •