Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Mimesis

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Auerbach, Erich - Mimesis

  1. #1

    Predefinito Auerbach, Erich - Mimesis

    - È difficile, ma bisognerà tradurlo - dichiarò un traduttore americano dopo aver letto quest'opera. Erich Auerbach (1892 - 1957) , assieme a nomi come Bachtin, Curtius, Shklovskij, Spitzer è uno dei grandi geni critici del 900. In questo appassionante saggio tratteggia, in maniera che definirei illuminante, l'evoluzione del realismo nelle letterature occidentali, partendo dall'Odissea e l'Antico Testamento, fino ad arrivare a Virginia Woolf, passando per la letteratura cavalleresca francese, Dante, Boccaccio, Rabelais, Zola e altri grandi nomi della letteratura occidentale. Quanto si sbaglia chi, leggendo queste righe, crede di trovarsi davanti ad un testo critico astruso e incomprensibile; come tipico di tutte le cose veramente ingegnose, la chiarezza domina quest'opera preziosissima. Auerbach, infatti, oltre che critico acuto e accorto è anche uno scrittore talentuoso, con un gusto fuori dal comune per lo stile chiaro e lineare; per la scelta del lessico, sempre appropriato; per la sintassi equilibrata e ordinata; insomma un vero cavaliere del "bel parlare". L'incedere dell'opera per aneddoti, ricorda molto il lavoro del chimico o del biologo: i campioni raccolti vengono analizzati, catalogati, spiegati, confrontati e infine si traggono le conclusioni. L'approdo è la definizione scientifica ed estremamente esatta dell'evoluzione di realismo nella nostra civiltà. Un libro, che sebbene richieda un certo impegno, cambia per sempre la percezione letteraria di chi ha la fortuna di trascorrere del tempo in sua compagnia. Tempo e soldi davvero ben investiti.

  2. #2
    tak kto zh ty, na konec?
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    66
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Pensare che era un filologo romanzo!! e che, come al solito, la llungimiranza del genio nazista l'ha cacciato in quanto "non ariano" (infatti era ebreo). Così nel 1942 si ritrovò a compiere questo studio alla biblioteca nazionale di Istambul, pare senza sufficiente bibliografia, il che rende questo libro ancor più eccezionale. Chiunque, o per studio (anche se è "mortale") o per diletto, dovrebbe leggerlo.

Discussioni simili

  1. Fromm, Erich - L'arte di amare
    Da Ariel nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 02-12-2014, 11:25 AM
  2. Remarque, Erich Marie
    Da lillo nel forum Autori
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 09-10-2012, 02:22 AM
  3. Segal, Erich - Love Story
    Da missjò nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-22-2009, 04:07 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •