Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Martha Quest

Mostra risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Lessing, Doris - Martha Quest

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    19017
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    249
    Thanks Thanks Received 
    746
    Thanked in
    463 Posts

    Predefinito Lessing, Doris - Martha Quest

    E' il primo romanzo della Lessing del ciclo "I figli della violenza", gli altri sono Un matrimonio per bene e Il quinto figlio.
    Parla di una ragazza di 16 cresciuta in una povera fattoria del Sudafrica, distante dalla città e che deve scegliere il suo futuro, tra sogni, speranze e dura realtà.
    E' un romanzo molto bello, dove la scrittura della Lessing è magistralmente equilibrata tra riflessioni, avvenimenti, oservazioni sociale, il mix che fa di lei una grande scrittrice.
    Io ho amato moltissimo questo romanzo e lo consiglio a chi volesse avvicinarsi a questa grande scrittrice.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6048
    Thanks Thanks Given 
    166
    Thanks Thanks Received 
    248
    Thanked in
    138 Posts

    Predefinito

    grazie, io lo leggerò sicuramente

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2325
    Thanks Thanks Given 
    69
    Thanks Thanks Received 
    107
    Thanked in
    81 Posts

    Predefinito

    Un libro molto bello, pieno di spunti sui più diversi argomenti senza essere affatto pesante, e molto 'reale', Martha è rappresentata benissimo, sembra una persona vera, e così anche tanti altri personaggi...
    E anche le atmosfere sono perfette, sia la natura selvaggia, sia la città così nuova e attiva, ma anche ciò che di più grande aleggia intorno a tutti, l'evidenza di un imminente cambiamento a causa dell'incombere della guerra ma anche dei lenti e progressivi mutamenti sociali in atto...sembra di stare lì in quel posto e in quel luogo, tutto è così vivido e reale...
    Le descrizioni sono stupende, brevi ma presenti in tutte le pagine, in tutti i momenti, riescono a farti vedere con i tuoi occhi, quella luce accecante, quelle macchie di colore, quei cieli luminosi africani e anche a farti respirare l'aria afosa pregna di odori.

    Pur essendo perfettamente contestualizzato sotto tanti aspetti è molto attuale, alcuni esempi: la moda, la sua influenza sulle ragazze e il conseguente cattivo rapporto con il cibo; o anche il comportamento dei giovani che in gruppo assumono dei ruoli, molto distanti da ciò che sono in privato per identificarsi con qualcosa di diverso da quello che propongono gli adulti.

    Promosso a pieni voti!

    Non vedo l'ora di leggere 'Un matrimonio per bene' che credo sia il proseguimento della vita di Martha

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2904
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Romanzo noioso, irritante, in alcuni punti incomprensibile , con una protagonista da prendere a calci insieme alla massa di idioti a cui si accompagna.
    La parola più ricorrente in questo romanzo è disgusto: Martha è costantemente disgustata da qualcosa. La sua noia, i suoi buoni propositi costantemente disattesi me l’hanno resa insopportabile: Martha è odiosa, una ragazzetta presuntuosa che in realtà è una inetta, non ha opinioni sue - o almeno non ha il coraggio di farle valere- una banderuola in balia di chiunque..

    E' il primo libro che leggo di questa autrice e non so.. forse mi sono persa qualcosa, forse non l’ho saputo apprezzare: resta il fatto che l’ho letto con fatica e che è stata un po' una delusione.

  5. #5
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6836
    Thanks Thanks Given 
    42
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elesupertramp Vedi messaggio
    Romanzo noioso, irritante, in alcuni punti incomprensibile , con una protagonista da prendere a calci insieme alla massa di idioti a cui si accompagna.
    La parola più ricorrente in questo romanzo è disgusto: Martha è costantemente disgustata da qualcosa. La sua noia, i suoi buoni propositi costantemente disattesi me l’hanno resa insopportabile: Martha è odiosa, una ragazzetta presuntuosa che in realtà è una inetta, non ha opinioni sue - o almeno non ha il coraggio di farle valere- una banderuola in balia di chiunque..

    E' il primo libro che leggo di questa autrice e non so.. forse mi sono persa qualcosa, forse non l’ho saputo apprezzare: resta il fatto che l’ho letto con fatica e che è stata un po' una delusione.
    ma ti è piaciuto o no????

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Località
    Firenze
    Messaggi
    895
    Thanks Thanks Given 
    23
    Thanks Thanks Received 
    40
    Thanked in
    31 Posts

    Predefinito

    Parto dalla recensione di Elesupertramp per postare i miei commenti.
    Le critiche di Elena non sembrano propriamente rivolte alla Lessing, ma ai suoi personaggi: Martha è "disgustata", da prendere a calci, insopportabile, noiosa, e gli altri personaggi sono una massa di idioti che l'accompagnano.
    Sono quindi personaggi vivi, che suscitano sentimenti, in questo caso una profonda antipatia, ma proprio come persone vive.
    Questo secondo me uno dei pregi della Lessing e del libro. Aver creato personaggi così completi, che per chi legge ogni commento va a loro, alle loro scelte, ai loro pensieri e sentimenti.
    Anche a me Martha è proprio antipatica, ma è talmente viva e vera che mi ci sono affezionata subito.
    Perchè capisco che questa antipatia nasce dal momento particolare che sta vivendo, mi è antipatica come possono risultarlo certi adolescenti che fanno i sicuri di sè e gli strafottenti, senza in realtà esserlo e avendo solo un cuore che può essere ferito da qualsiasi cosa.
    Questo me la rende cara, sia perchè mi fa ricordare di certe sensazioni, emozioni, paure che vivevo nella mia adolescenza, sia perchè mi rendo conto che alcune immaturità di quel periodo me le porto ancora dietro, non le ho mai risolte veramente.
    Inoltre Martha vive in un ambiente estremamente difficile, che quasi fa da controcanto a quello che sente dentro. Così come lei è insicura, strafottente, piena di sè, vulnerabile, contradditoria, così lo è la realtà che la circonda, dove si mescola di tutto, razze e persone, antisemitismo e razzismo verso gli indigeni.
    Una ragazzina che non riesce a trovare veramente la sua strada, che si lascia trascinare dagli eventi, che ha delle idee, ma alla fine ogni volta che deve fare una scelta non la fa quasi mai in base alla sua reale volontà.
    La storia è ambientata in modo inequivocabile sia in un determinato tempo che in un determinato luogo, eppure i temi trattati, i sentimenti dei personaggi, sono di un'attualità sconvolgente.
    Magistrali le descrizioni della natura, una natura che incombe. La Lessing riesce a descriverla in un modo che dà sempre il senso di questa immensità che incombe su tutto e tutti e che forse costringe le persone a darsi rigide regole per non esserne. La natura è come qualcosa che di
    spaventosamente grande che la colonia in qualche modo ha cercato di addomesticare, senza riuscire in altro effetto che non quello di isolarsi, rimanendone assediata, nel pericolo continuo di esserne spazzata via.
    Veramente non ho trovato un solo difetto a questo libro, scritto benissimo, pieno di spunti di riflessione ad ogni paragrafo senza essere però pesante.
    Un libro che ti interroga, almeno a me è successo così, in tanti momenti mi sono accorta di fermarmi a pensare: ma io come la penso su questa cosa, come avrei agito?

    Francesca
    Ultima modifica di francesca; 05-03-2012 alle 08:16 PM.

  7. #7
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Mi appresto a leggere la seconda parte di questo romanzo e, sebbene all'inizio mi stava piacendo, ora faccio fatica.
    Ovviamente aspetto di finirlo per dare una opinione definitiva, ma per il momento non mi sta coinvolgendo molto purtroppo...

  8. #8
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Devo concordare con Elesupertramp.
    Questo libro mi ha deluso e non ho capito alla fine di cosa volesse realmente parlare.
    Non so cosa aggiungere a quello che ha detto già Ele, certo la Lessing sa scrivere, però la storia proprio non mi ha coinvolta per niente. A tratti mi ricorda un po' Madame Bovary, sempre insoddisfatta di tutto e che vorrebbe fare chissà cosa nella vita, ma poi non fa nulla e si 'lascia' vivere in balia delle persone che incontra.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Lessing, Doris - Memorie di una sopravvissuta
    Da elena nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-20-2016, 03:21 PM
  2. Lessing, Doris - Fascino e intelligenza
    Da elisa nel forum Autori
    Risposte: 69
    Ultimo messaggio: 11-18-2013, 07:44 PM
  3. Lessing, Doris - L'erba canta
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-19-2008, 08:05 PM
  4. Lessing, Doris - Il taccuino d'oro
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-10-2008, 07:51 PM
  5. Letteratura, Nobel a Doris Lessing
    Da alisa nel forum Salotto letterario
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 10-13-2007, 02:39 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •