Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Pavese Cesare - Agonia

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2009
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    2870
    Thanks Thanks Given 
    6
    Thanks Thanks Received 
    38
    Thanked in
    17 Posts

    Predefinito Pavese Cesare - Agonia

    Girerò per le strade finché non sarò stanca morta
    saprò vivere sola e fissare negli occhi
    ogni volto che passa e restare la stessa.
    Questo fresco che sale a cercarmi le vene
    è un risveglio che mai nel mattino ho provato
    così vero: soltanto, mi sento più forte
    che il mio corpo, e un tremore più freddo
    accompagna il mattino.

    Son lontani i mattini che avevo vent'anni.
    E domani, ventuno: domani uscirò per le strade,
    ne ricordo ogni sasso e le striscie di cielo.
    Da domani la gente riprende a vedermi
    e sarò ritta in piedi e potrò soffermarmi
    e specchiarmi in vetrine. I mattini di un tempo,
    ero giovane e non lo sapevo, e nemmeno sapevo
    di esser io che passavo - una donna, padrona
    di se stessa. La magra bambina che fui
    si è svegliata da un pianto durato per anni
    ora è come quel pianto non fosse mai stato.

    E desidero solo colori. I colori non piangono,
    sono come un risveglio: domani i colori
    torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
    ogni corpo un colore - perfino i bambini.
    Questo corpo vestito di rosso leggero
    dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
    Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
    e saprò d'esser io: gettando un'occhiata,
    mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,
    uscirò per le strade cercando i colori.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11045
    Thanks Thanks Given 
    880
    Thanks Thanks Received 
    829
    Thanked in
    584 Posts

    Predefinito

    Bellissima!

  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2009
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    2870
    Thanks Thanks Given 
    6
    Thanks Thanks Received 
    38
    Thanked in
    17 Posts

    Predefinito

    Sì, molto bella. Qualcuno però deve spiegarmi perchè Pavese, in questa poesia, ha scritto di sè al femminile. O forse ha voluto riportare le sensazioni di qualcuna?

  • #4
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    19825
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    348
    Thanks Thanks Received 
    1044
    Thanked in
    670 Posts

    Predefinito

    credo che Pavese si sia immedesimato in una giovane donna che si sta aprendo al mondo, che prende coscienza di sè " Son lontani i mattini che avevo vent'anni. E domani, ventuno: domani uscirò per le strade,ne ricordo ogni sasso e le striscie di cielo."

    Una donna che sarà capace di essere libera "Girerò per le strade finché non sarò stanca morta, saprò vivere sola e fissare negli occhi ogni volto che passa e restare la stessa."

    Una ragazza che vuole vivere, pienamente, sia la sua età, che il suo essere donna,una poesia bellissima e molto moderna come concezione, soprattutto perchè scritta da un uomo, però da un grande poeta


  • Discussioni simili

    1. Pavese, Cesare - La luna e i falò
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 35
      Ultimo messaggio: 07-08-2018, 11:10 AM
    2. Pavese, Cesare - Il carcere
      Da Dallolio nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 8
      Ultimo messaggio: 03-01-2017, 04:14 PM
    3. Risposte: 7
      Ultimo messaggio: 07-19-2011, 11:22 PM
    4. Sono l'unico pavese?
      Da mado84 nel forum Amici
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 07-13-2008, 01:07 PM
    5. Pavese, Cesare - Hai un sangue, un respiro
      Da Masetto nel forum Poesia
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 06-30-2008, 12:42 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •