Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Soffocare

Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
Mostra risultati da 46 a 53 di 53

Discussione: Palahniuk, Chuck - Soffocare

  1. #46
    Scrittore & Vulca-Mod
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sarzana La Spezia
    Messaggi
    4195
    Thanks Thanks Given 
    12
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    5 Posts

    Predefinito

    uno dei libri più belli, divertenti, sagaci, mordaci, salaci, che ho letto nel 2011.
    Quando tornerò attivo, lo recensirò a puntino.

  2. #47

    Predefinito

    Ho letto anche io questo libro. Mi aspettavo moolto ma molto di più, sono sincero: me ne avevano parlato come di un capolavoro e un poco mi ha deluso. IN ogni caso lo reputo un libro scorrevole, (l'ho letto in una settimana) e piacevole. Non sono riuscito a leggerlo, forse, con l'attenzione che meritava, tant'è il finale nonostante l'ho letto più volte, non mi è chiaro. Non sono riuscito a capire il ruolo della Dottoressa/Paziente. Forse mi sono perso dei dettagli durante la lettura.

  3. #48
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    717
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Non è un capolavoro, ma è un libro molto gradevole
    "il martirio di San Me Stesso" ha qualcosa di geniale XD

  4. #49

    Predefinito

    Ah, se qualcuno vuole spender 5 minuti per spiegarmi il finale non mi offendo

  5. #50
    foolish member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Località
    provincia di udine
    Messaggi
    272
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    L'ho trovato geniale e completamente assurdo.
    Del resto un incipit del genere prometteva qualcosa di estremamente fuori dall'ordinario!
    Lo stile è sconnesso, quasi onirico, ripetitivo, angosciante. E' stato come entrare nella mente di un pazzo a metà di un pensiero sconnesso.
    La storia è assurda, ma non in modo irreale. Potrebbe esistere. Potrebbe essere una storia vera, in fondo l'assurdità non stà in quello che succede, ma nella testa del protagonista.
    Perché, un bambino cresciuto da una madre psicopatica, passando da un affido all'altro, non dovrebbe sviluppare dei disturbi comportamentali, che lo portino poi a conoscere e ad essere attratto da persone con personalità eccentriche e a comportarsi in modo assurdo? La storia ha un suo filo logico...
    La parte interessante è il modo che ha questo personaggio di interpretare la sua vita... Filosofia, reazioni, sentimenti, negazioni. Una persona che soffre molto e vive gli eventi a fondo, ma che finge, finge sempre e cerca di convincersi di essere cinico e cattivo... per difendersi dal suo passato e dalle mancanze affettive di sua madre.
    L'unica cosa che non mi è piaciuta molto sono le continue descrizioni degli atti sessuali, forse troppo minuziose... ma se leggi un romanzo che parla di un sessodipendente cosa ti aspetti?
    Credo mi sia piaciuto anche più di "Fight Club", forse perché di quello ho visto prima il film che mi ha svelato il finale e molti aspetti della storia si sono persi...

  6. #51

    Predefinito

    Direi che questo autore non fa proprio per me.Io ci ho provato, per ben tre volte, ma ogni suo libro è stata una delusione più grande della precedente.Qui, dopo una cinquantina di pagine, mi sono resa conto di non aver letto altro che di sesso, sesso, escrementi, sesso, poltiglie di cibo masticato e sputato, sesso, sesso, muco.Il tutto condito da termini volgari, giusto perché non abbiamo più cinque anni, dove si ride a crepapelle perché qualcuno ha detto "cacca", ma abbiamo raggiunto i tredici, e ridiamo perché in un libro il pene è chiamato "uccello".Be', direi che non mi interessa per niente trovare tutto questo in un romanzo, per cui ho evitato di soffrire oltre e l'ho abbandonato (sia il libro, che l'autore).Probabilissimo che sia io a non coglierlo, eh, ma di geniale in questo autore io non ci vedo proprio nulla.

  7. #52

    Predefinito

    Uno dei migliori romanzi di Palahniuk

    "Fuc*ng corn-dogs"

  8. #53
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10077
    Thanks Thanks Given 
    302
    Thanks Thanks Received 
    357
    Thanked in
    255 Posts

    Predefinito Possibili spoiler

    Il mio primo impatto con Palahniuk. Scrittore crudo e irriverente. Osceno no, non è la parola esatta, ma è la prima che viene in mente Scarno e diretto. Grottesco, surreale, spassoso e malinconico insieme. Originale come pochi, spesso geniale.
    Mi è piaciuto molto, soprattutto nella prima parte, perché si sofferma maggiormente sulla descrizione della madre e del suo rapporto con lei, a mio parere brillante e ben riuscita. E', in un certo senso, un romanzo di formazione, certo sui generis.
    Come può crescere un bambino la cui mamma entra ed esce di prigione (per reati a dir poco singolari), quando esce lo "ruba" alle madri adottive e lo trascina nelle sue follie, coinvolgendolo e cercando di inculcargli le sue teorie sconclusionate o forse troppo intelligenti per questo mondo? La dipendenza dal sesso, alla fin fine, non è poi il suo maggior problema. In realtà, è principalmente di affetto che ha bisogno, nonostante si ostini a cercare di convincere se stesso e gli altri del fatto che lui non prova sentimenti. E ha bisogno di denaro, per pagare la clinica in cui è ricoverata sua madre. Questi due bisogni insieme danno il via alla sua, a dir poco fantasiosa, attività di "soffocamento". Certo, non è molto credibile il fatto che siano i suoi salvatori ad adorarlo vita natural durante, sentendosi gratificati dalla loro azione, e che continuino a scrivergli e a mandargli soldi, e non il contrario. Ma è pur sempre finzione, e in un contesto surreale come questo direi che ci sta.
    Leggerò anche gli altri. Lo consiglio vivamente, ma solo a chi ama il genere.

  9. The Following User Says Thank You to alessandra For This Useful Post:


Discussioni simili

  1. Palahniuk, Chuck
    Da better57 nel forum Autori
    Risposte: 42
    Ultimo messaggio: 08-26-2016, 11:43 PM
  2. Palahniuk, Chuck - Invisible Monster
    Da iriciola nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 11-13-2015, 11:01 AM
  3. Palahniuk, Chuck - Ninna Nanna
    Da better57 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 01-17-2015, 07:54 PM
  4. Palahniuk, Chuck - Fight Club
    Da sweepsy nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 65
    Ultimo messaggio: 10-14-2012, 06:51 PM
  5. Palahniuk, Chuck - Survivor
    Da non_so_dove_volare nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 02-05-2011, 04:27 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •