Fayez El-Ghossein, beduino musulmano dell'Hauran, assistette al primo genocidio del XX secolo, quello ai danni del popolo armeno, per mano del governo dei Giovani Turchi. Alto funzionario arabo, accusato di essere a capo di un movimento rivoluzionario, viene condannato prima a morte, poi all'esilio. ╚ proprio durante tale percorso che raccoglie le testimonianze di tutte le barbarie commesse contro innocenti, donne, vecchi, bambini. AtrocitÓ perpetrate strumentalizzando la religione islamica, in nome di un'ideologia ultranazionalista. Un resoconto tanto spoglio quanto raccapricciante; una relazione amara delle violenze viste in prima persona o ascoltate dai racconti dei testimoni oculari, delle vittime, dei diretti esecutori.

lo sterminio armeno visto dagli occhi increduli di un islamico che arriva a mettere in discussione la propria religione vedendo i crimini che il fanatismo religioso e nazionalista possono portare.