Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

onitsha

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Le Clézio, Jean-Marie G. - Onitsha

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18794
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    622
    Thanked in
    369 Posts

    Predefinito Le Clézio, Jean-Marie G. - Onitsha

    Onitsha è una città nigeriana dove il piccolo Fintan andrà a vivere, con la madre italiana che raggiunge il marito inglese che lavora lì da alcuni anni. Madre e figlio vivevano prima in Francia ed il ragazzino non ama questo padre sconosciuto con il quale mai troverà un dialogo. E' la storia di questa vita africana, nel secondo dopoguerra, quando la colonizzazione era oramai alle strette, ed è un romanzo di iniziazione di un ragazzino europeo che impara a vivere secondo i dettami dell'Africa, violenta e magica. Il romanzo presenta la ricerca da parte di ogni componente della famiglia di un proprio ruolo e del proprio sogno, per il padre trovare il luogo dove l'ultima regina d'Egitto si è rifugiata scendendo il fiume Niger, per la madre recuperare l'amore che li aveva uniti e da cui era nato Fintan, per il ragazzo trovare la propria identità al di là della propria appartenenza geografica.
    Molte vicende vengono descritte con la scrittura suggestiva di un grande romanziere come Le Clezio, che riesce ad unire in modo mirabile popoli e culture diverse, mescolando le lingue ed i miti, ma mantenendo sempre intatta l'originalità di ognuno. Un romanzo particolare e pieno di fascino.
    Ultima modifica di elisa; 05-24-2013 alle 10:48 PM.

  2. #2
    Member
    Data registrazione
    May 2011
    Messaggi
    49
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    Onitsha è una città nigeriana dove il piccolo Fintan andrà a vivere, con la madre italiana che raggiunge il marito inglese che lavora lì da alcuni anni. Madre e figlio vivevano prima in Francia ed il ragazzino non ama questo padre sconosciuto con il quale mai troverà un dialogo. E' la storia di questa vita africana, nel secondo dopoguerra, quando la colonizzazione era oramai alle strette, ed è un romanzo di iniziazione di un ragazzino europeo che impara a vivere secondo i dettami dell'Africa, violenta e magica. Il romanzo presenta la ricerca da parte di ogni componente della famiglia di un proprio ruolo e del proprio sogno, per il padre trovare il luogo dove l'ultima regina d'Egitto si è rifugiata scendendo il fiume Niger, per la madre recuperare l'amore che li aveva uniti e da cui era nato Fintan, per il ragazzo trovare la propria identità al di là della propria appartenenza geografica.
    Molte vicende vengono descritte con la scrittura suggestiva di un grande romanziere come Le Clezio, che riesce ad unire in modo mirabile popoli e culture diverse, mescolando le lingue ed i miti, ma mantenendo sempre intatta l'originalità di ognuno. Un romanzo particolare e pieno di fascino.
    Per chi ama le descrizioni di viaggi e paesaggi. A tratti noioso. Fortemente critico della politica coloniale inglese. Finale davvero commovente

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    126
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ho letto altri dell'autore ma questo non lo conosco,proverò a leggerlo.
    grazie
    p.s.:anch'io trovo spesso noioso le clezio,chiedo umilmente perdono par la mia critica semplicistica a un premio nobel

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2227
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    credo sarà il prossimo che leggerò di le clesio... ho letto solo il cercatore d'oro e l'ho trovato magnifico per le descrizioni di paesaggi, colori incontri... ma decisamente noioso in certi punti...
    non so, ci riproverò!

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2227
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    si distingue da Il cercatore d'ore solo per il finale che ho effettivamente apprezzato... per il resto le descrizioni dell'africa sono sempre così lontane da sembrare sfuggenti, è come se leggessimo solo una sfilza di ricordi poco collegati dell'autore: le immagini non appaiono mai nitide, almeno finchè si trova in africa... si percepisce solo l'atmosfera generale, non so se questo sia un pregio o un difetto...

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •