In una notte d'estate del 1974, Annie arriva con sua figlia Mia nel remoto villaggio svedese di Svartvattnet per seguire Dan, il suo compagno, che vive in una comune. Non trovandolo alla stazione, Annie si avventura nella foresta con la bambina, ma invece di trovare la comune si imbatte nei cadaveri di due campeggiatori brutalmente uccisi e scorge una figura in fuga. Un crimine che rimane irrisolto per vent'anni fino a quando Annie vede Mia, ormai adulta, nelle braccia dell'uomo che aveva intravisto nella foresta quella notte.

ottimo thriller, lettura velocissima e trama avvincente con un finale per certi versi spiazzante, unica pecca nella traduzione è la ripetitività dei nomi, in certi periodi viene detto lo stesso nome anche tre volte
da leggere 4/5