TRAMA:
Un male vecchio come il mondo si è trasferito dalle lande desolate di un paese dell'est europeo nel calderone ribollente della Città degli Angeli, più di otto milioni di persone ed un campionario di ogni genere di umanità. Uno sparuto gruppetto di persone si frappone al piano di un Principe Non-Morto: un detective della omicidi che già si è imbattuto in quel male durante la sua infanzia, un prete condannato a morte da una malattia incurabile, un attore della televisione che cerca di strappare la donna amata ad un destino peggiore della morte, una giornalista abituata a rimestare nel torbido e un bambino che vuole vendicare l'uccisione dei suoi genitori. La loro arma migliore è la fede...

Riconosciuto dai fan e dalla stampa specializzata mondiale come uno dei capolavori assoluti di Robert. Qui il livello di tensione è alto, anzi è altissimo, descrizione accurata dei personaggi che non intacca però la fantasia del lettore. I vampiri vengono visti qui come un virus, un male che contagia dal quale non si può sfuggire. Scene di sangue descritte nei minimi dettagli e vampiri mostruosi senza il minimo barlume di compassione.
Per chi non ama le scene cruente ne stia lontano. Per il resto, consigliato!