Un tranquillo pomeriggio assolato, la riva silenziosa di un fiume che scorre placido nel bosco. Un vecchio a pesca con il suo cane, vecchio anche lui e unico compagno dei momenti più duri, la sola famiglia che gli è rimasta. E poi ecco degli estranei, tre ragazzini, probabilmente ricchi, probabilmente senza nulla da fare... e tutto a un tratto la violenza. Improvvisa, immotivata, inutile. Pura cattiveria. Ma i tre hanno scelto l'uomo sbagliato a cui dar fastidio. Il vecchio vuole giustizia, e la vuole subito e senza sconti, dovesse pure farsela da solo, costi quel che costi.

lettura appassionante che fa capire quanto contino per la legge le violenze sugli animali.
4/5