Le "Lettere ad un giovane poeta" sono indirizzate da R. M. Rilke al giovane scrittore Kippus, a cui, questo grande maestro di scrittura, e di vita, risponde per offrirgli consigli e suggerimenti. Sono lettere che illustrano al lettore la via verso la scrittura, e verso quel cammino, pił ampio, che č la vita. Per Rilke, per scrivere, bisogna lasciarsi andare, bisogna imparare ad ascoltarsi, ad ascoltare la parte pił profonda di sč, e attinger ad essa. Tutto il resto verrą da sč. Ma per farlo, bisogna innanzitutto sentirla propria, la scrittura. Sentirla come una necessitą, di cui, nella vita, non si potrą mai fare a meno. A quel punto soltanto, allora, ci si potrą davvero sentire scrittori: al di lą di tutti i commenti e di tutte le critiche che ti rivolgeranno, al di lą di tutte le tue pubblicazioni, al di lą di tutti i tuoi successi. E mentre di fronte ad una pagina bianca, per buttar gił qualcosa cercherai un alleato alla tua interioritą, dove non guardare se non alla natura, se non alla vita? Splendido libro. 5.