Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Cent'anni di solitudine

Pagina 1 di 7 1234567 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 99

Discussione: Garcia Marquez, Gabriel - Cent'anni di solitudine

  1. #1

    Predefinito Garcia Marquez, Gabriel - Cent'anni di solitudine

    Ho scoperto questo autore da poco tempo, ma ne sono già innamorata. E' fantastico, ha un modo tutto suo di "farti sentire le cose"... Questo libro mi ha veramente segnata...

    E' la storia centenaria della famiglia Buendia e della città di Macondo. Le vicende della famiglia Buendia vanno di paripasso al destino di solitudine e di sconfitta di Macondo....
    ...Che dire..Macondo è il mio cuore è il nostro cuore, dove nel corso degli anni si sono alternate tante persone che sono rimaste in esso per pochi giorni, persone che ancora sono li per riscaldarlo, altre che si pensa non esistano più, eppure sono ancora li,nascoste in qualche angolo, persone che si ameranno per sempre, anche se ora non ci sono più, persone che hanno riempito la mia vita..la nostra vita..
    Nel nostro cuore c'è un'Ursula, un Aureliano, una Remedios, un Arcadio, un'Amaranta, una Fernanda, una Rebeca..ognuno con un suo viso, un suo passato, una sua storia. Troppi nomi? Ma chi non ha conosciuto tante persone nella sua vita?

    E questo libro è il racconto di una vita e delle sue solitudini, quelle che a volte per anni ci oscurano il cuore...
    Assolutamente da leggere!
    Ultima modifica di Minerva6; 04-19-2014 alle 03:46 PM.

  2. #2

    Predefinito Re: Marquez Gabriel Garcia - Cent'anni di solitudine

    Citazione Originariamente scritto da destino
    Assolutamente da leggere!

    Concordo!
    E' da leggere come quasi tutti i libri di Marquez!

    Io per tutto il libro ho cercato di ricordare la connessione fra i personaggi, i loro nomi, ho cercato di sentire la solitudine in un paese pieno di gente...
    L'ultimo capoverso mi ha messo i brividi!
    Non importa chi siano e come siano collegati tra loro i personaggi, non importa se è vero che siano piovuti fiori gialli, non importa se è vero che esiste la malattia del sonno o se un rigolo di sangue può salire le scale e girare intorno ad un tavolo...
    L'ultimo capoverso mi ha trasmesso i brividi di una solitudine senza confini!

    Meritato Nobel!
    Ultima modifica di elisa; 04-12-2012 alle 07:33 PM. Motivo: edit caratteri

  3. #3

    Predefinito 10 e lode

    E' uno dei libri più belli che abbia mai letto. E' una fonte inesauribile di idee, di storie, di sentimenti. Un caleidoscopio di colori vivaci e cangianti, capaci di creare mille mondi nello spazio ristrettissimo dei suoi confini.
    Una pietra miliare.

  4. #4
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Qualche mese fa incuriosita ho iniziato a leggere questo libro, sinceramente non sono riuscita a finirlo, ci ho messo 1 mese per leggere la prima meta', probabilmente non sono riuscita a cogliere il vero significato del libro...
    Magari dato che da molto non leggo libri che "impegnano al 100% la mente" mi sono un po' arrugginita.
    Comunque non mi do per vinta, e' sempre un libro da premio Nobel...quindi riprovero' a leggerlo, sperando di arrivare fino in fondo!

  5. #5
    Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    41
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    In una classifica immaginaria lo metterei al primo posto, il famoso libro che mi porterei sull'isola deserta.
    Prova a rileggerlo, quando sarà il momento giusto, e lasciati andare alla sua magia. Immagina di essere seduta davanti ad un fuoco con un vecchio nonno che racconta una storia, la storia di una famiglia e di un paese chiamato Macondo. Poi se ci saranno dei significati nascosti, filosofici o altro li troverai se li devi trovare. Per ora siediti davanti al camino, con la tisana della sera, ed ascolta il grande narratore
    Ultima modifica di elisa; 02-25-2009 alle 10:17 PM. Motivo: correzione caratteri

  6. #6
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Accetto molto volentieri il consiglio :o

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ciao.. mi avete incuriosito mo.. tocca segnare anke questi titolo.. ma la lista di quelli da leggere aumenta in modo vertiginoso... riuscirò a finirla? spero maiiiiiii

  8. #8

    Predefinito

    un libro eccezionale, il più bello che abbia mai letto. appena l'ho finito sono cominciati a mancarmi i personaggi della famiglia buendia, colonnello aureliano, il fratello arcadio o il primo arcadio capostipite della famiglia. è il romanzo perfetto.

  9. #9

    Predefinito

    macondo potrebbe essere anche la tua città, le sue strade potresti averle percorse tutte le mattine, e i momenti di festa sono quelli che respiri anche tu. ma la cosa che più mi ha fatto vivere questo libro è l'aria di casa che emana, quella peculiare solitudine che anche la famiglia più grande ha, triste e bella, bella e triste, ma in ogni caso mai vuota, sempre viva. l'ultima pagina è come un momento di storia, senti quasi il bisogno, all'ultima parola, di applaudire e di inchinarti d'avanti al capolavoro!
    Ultima modifica di elisa; 03-21-2009 alle 10:33 PM. Motivo: correzione caratteri

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    202
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito cent'anni di solitudine

    mispiace, ma non concordo con voi!
    il libro l'ho terminato a fatica e non posso proprio dire che mi sia piaciuto.

  11. #11
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Secondo me è un libro piacevole, si legge con gusto, ma assolutamente non è un capolavoro.

    Come ha già detto qualcuno è un caleidoscopio di colori, una girandola di storie e avventure e di amori. Il primo capitolo, per esempio, è davvero coinvolgente.
    Il problema è che non c'è altro: mancano un profondo scavo psicologico dei personaggi e un messaggio serio. Niente a che vedere, per esempio, con un libro come Delitto e castigo di Dostievskij, incentrato sui confronti di idee e su come queste prendono corpo nell'animo dei personaggi. Dostoievskij ci mostra il "dentro" delle persone, Marquez no: lui ci fa vedere cosa fanno ma mai i loro contrasti interiori, e il sesso sembra spesso il loro unico movente.
    Insomma Marquez scrive benissimo secondo me, ma per fare un capolavoro ci vuole uno sguardo molto più approfondito sulle cose e le persone.
    Ultima modifica di Masetto; 09-26-2009 alle 01:43 PM.

  12. #12

    Predefinito

    per come la vedo io ci sono modi differenti di fare capolavori...e poi un libro, capolavo o no, non puoi vederlo al di fuori del suo tempo e luogo, per quanto di per sè l'oggetto stesso ti porta a farlo...dunque il paragone non sussiste..ci sono più di cent'anni di differnza tra i due, nonchè collocazioni geografiche quasi opposte...quindi il tuo, per me, è un paragone azzardato...senza niente togliere a Dostoevskij, che ha avuto, ha e avrà, pochi suoi pari.
    Ultima modifica di elisa; 03-21-2009 alle 10:33 PM. Motivo: correzione caratteri

  13. #13
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Beh, ci fossero anche mille anni e centomila km di distanza, due libri si possono sempre paragonare. Magari per scoprire che non hanno nulla in comune. Infatti ho detto che questi due sono diversissimi .

  14. #14
    Leghorn Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Livorno
    Messaggi
    788
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ottima scelta Emanuela anche io lo prterei con me non mi stancherei mai di leggerlo e rileggerlo è veramente bello ...
    E' con questo libro che ho cominciato ad apprezzare e a dedicarmi alla letteratura latinoamericana e ai suoi autori ... magnifici !!!!!

  15. #15

    Predefinito

    La seconda volta che l'ho letto ho disegnato un albero genealogico della famiglia. E' una cosa che consiglio a tutti, un atto di amore verso uno dei libri più coinvolgenti che abbia mai letto. Invidio un po' chi avrà la gioia di entrare in un mondo così avvolgente. Un libro che ti rimane dentro. Con quasi tutti i romanzi di Marquez comunque si raggiungono livelli di coinvolgimento molto intensi e direi, in qualche modo, sensuali. Il sud america dei nostri sogni.
    Ultima modifica di elisa; 03-21-2009 alle 10:34 PM. Motivo: correzione caratteri

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Giordano, Paolo - La solitudine dei numeri primi
    Da elena nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 146
    Ultimo messaggio: 07-23-2017, 05:47 PM
  2. Garcia Marquez, Gabriel
    Da non_so_dove_volare nel forum Autori
    Risposte: 89
    Ultimo messaggio: 07-01-2017, 07:46 PM
  3. Garcia Marquez, Gabriel - Memoria delle mie puttane tristi
    Da destino nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 04-27-2017, 12:22 AM
  4. Fraser, A. - Maria Antonietta. La solitudine di una regina
    Da giuggiola nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 05-10-2011, 06:03 PM
  5. Manfredi, Valerio M. - La torre della solitudine
    Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 09-29-2008, 12:38 AM

Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •