Tre editori- collana sotterranei - € 9

Allievo di Matisse e membro della Società teosofica, si dedicò alla ricerca del simbolismo nell'architettura gotica medievali, basandosi sugli scritti di Fulcanelli.
Questo libretto, piccolissimo, di appena 92 pagine, nacque dopo 15 anni sulle rive del Nilo come embrione di quello che sarebbe diventato il suo capolavoro : Il tempio dell'Uomo.
La base è costituita da pensieri sparsi (uno per capitolo) esaminati alla luce delle sue deduzioni sull'origine e scopo del simbolismo.
Ogni cosa ha un nome e dietro al nome sta un immagine: se il nome può lasciarci indifferenti, l'immagine parlerà alla nostra anima.

§§§
L'esoterismo non può essere né scritto, né detto, né di conseguenza può essere tradito. Bisogna essere preparati per coglierlo, vederlo, comprenderlo - a vostra scelta. Questa preparazione non è un sapere ma un potere e non può essere acquisito che con uno sforzo della persona stessa, con una lotta contro i propri limiti e una vittoria sulla propria animale natura umana.
Esiste una Scienza Sacra, e per millenni innumerevoli curiosi hanno invano cercato di penetrarne i segreti. E' come se con una picozza, volessero scavare un buco nel mare. L'utensile deve essere della stessa natura dell'oggetto che si vuol lavorare.
Non si trova lo Spirito che con lo spirito, e l'esoterismo è l'aspetto spirituale del Mondo, inaccessibile all'intelligenza cerebrale.
§§§

Ora, chi non ha percepito, leggendo questo brano, il ricordo della lotta di Giacobbe allo Jabok, di Mosè sulla via dell'Egitto, di Dante nella sua selva oscura?

L'esoterismo è nascosto ovunque, è la scintilla che dà fuoco alla montagna di fogli sparsi accumulati nella mente che - pare - non ci conducano da nessuna parte e poi.... d'improvviso.... una frase, un immagine fanno capire il quadro d'insieme.

"a volte, per guardare troppo il ramo, non si percepisce la foresta"