Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Lezioni americane

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Calvino, Italo - Lezioni americane

  1. #1

    Predefinito Calvino, Italo - Lezioni americane

    Le 'Lezioni americane' è un libricino scorrevole e piacevolissimo che raccoglie le conferenze sulla comunicazione che Calvino avrebbe dovuto tenere all'Università di Harvard nell'anno accademico 1984-1985.

    Pubblicate postume, delle sei previste ce ne sono rimaste cinque che trattano - nelle parole di Calvino - 'alcuni valori della letteratura che mi stanno particolarmente a cuore cercando di situarle nella prospettiva del nuovo millennio'.

    Ognuno dei cinque capitoli tratta così di uno dei cinque concetti fondamentali analizzati da Calvino: la leggerezza, la rapidità, l'esattezza, la visibilità e infine la moltepliciità.

    Argomenti quindi pensati in relazione allo scrivere ma che nella riflessione di Calvino si sviluppano agilmente in una serie di considerazioni più generali sull'ordine del pensiero e della comunicazione tanto che da molti questo è considerato un po' il 'testamento filosofico' dello scrittore.

    Un libro ricco di spunti di riflessioni e arricchito da decine e decine di citazioni letterarie che incarnano di volta in volta l'aspetto che Calvino sta affrontando.

    Personalmente poi ho amato particolarmente la lezione sull'esattezza... trovo che Calvino abbia messo a fuoco l'importanza e il senso di un valore ormai completamente perduto per strada.

    "mi sembra che il linguaggio venga sempre usato in modo approssimativo, casuale, sbadato, e ne provo un fastidio intollerabile. Non si creda che questa mia reazione corrisponda a un'intolleranza per il prossimo: il fastidio peggiore lo provo sentendo parlare me stesso. (...) Alle volte mi sembra che un'epidemia pestilenziale abbia colpito l'umanità nella facoltà che più la caratterizza, cioè l'uso della parola, una peste del linguaggio che tende a livellare l'espressione sulle forme più generiche, anonime, astratte, a diluire i significati, a smussare le aprole espressive, a spegnere ogni scintilla che sprizzi dallo scontro delle parole con nuove circostanze"

  2. The Following User Says Thank You to frasquita For This Useful Post:


  3. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    392
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ottimo che l'hai messo qui, non c'era! wishhhhh

  4. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    in una parola sola capolavoro!!!! Delle affascinanti lezioni di grande erudizione,e grande levità consigliato!

  5. #4
    Amelia Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    285
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    anche a me questo libriccino è piaciuto moltissimo! Sarà che adoro Calvino... è un'analisi molto lucida, accurata; una raccolta piena di spunti di riflessione!

  6. #5
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18934
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    243
    Thanks Thanks Received 
    706
    Thanked in
    434 Posts

    Predefinito

    Per chi ama Calvino credo sia una lettura imprescindibile sia perché si inoltra nella sua poetica letteraria e nella sua visione della letteratura ma anche nella sua filosofia e cosmogonia sia perché fa un'analisi critica di autori e opere letterarie che danno un contributo importante per una conoscenza ancor più ampia. Penso ad esempio alla visione di Gadda, Queneau, Valery, ma anche altre decine di autori che in meno di duecento pagine vengono riletti con la lente esatta, leggera, rapida, molteplice e visibile di un autore geniale come Calvino. Come tutto Calvino è un compendio di molte cose e tutte interessanti.

  7. The Following User Says Thank You to elisa For This Useful Post:


Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Calvino, Italo - Le Cosmicomiche
    Da Lollina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: Oggi , 07:44 PM
  2. Calvino, Italo - Palomar
    Da mattbt nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 04-02-2017, 10:20 PM
  3. Calvino, Italo
    Da Bag End nel forum Autori
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 03-12-2017, 07:14 PM
  4. Calvino, Italo - Marcovaldo
    Da zaratia nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 01-16-2014, 11:48 PM
  5. Calvino, Italo - Fiabe italiane
    Da Mary70 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 12-18-2010, 12:05 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •