E’ la storia di Arno, l’uomo che incarna il futuro ma anche la memoria d’Italia, e che pensa di lasciare Roma per tornare dove ha le sue radici: oltre la riva del Po. Ma in un paese irriconoscibile, tra voragini nella terra e mostri della strada, il viaggio presenta molte insidie e Arno sente che la sua vita sta per spezzarsi. Solo alla fine dell’odissea saprà di essere diventato un altro uomo.

storia ambientata in un'Italia divisa in enormi metropoli e zone agrarie immense, dove il protagonista, stanco dell'inutilità del suo lavoro decide di tornare dove ricorda di essere nato, in un piccolo paese di cui sono rimaste poche case e una decina di anziani come abitanti.
argomento insolito per un romanzo di sf, ma è trattato con una scrittura fluida che rende questo breve romanzo una lettura piacevole e veloce. consigliato a chi cerca tematiche poco affrontate nella science fiction.

4/5