Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Gomorra

Pagina 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 56

Discussione: Saviano, Roberto - Gomorra

  1. #1
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Saviano, Roberto - Gomorra

    Saviano Roberto e' un giornalista napoletano, il suo libro pubblicato l'anno scorso e' diventato un caso letteraio.
    Ho letto in questi giorni che Saviano e' costretto ad andare in giro con la scorta...questo per aver scritto un libro sulla camorra.

    Il libro racconta il potere della camorra, la sua affermazione economica e finanziaria, e la sua potenza militare, la sua metamorfosi in comitato d'affari.
    Una scrittura in prima persona fatta dal luogo degli agguati, nei negozi e nelle fabbriche dei clan, raccogliendo testimonianze e leggende. La storia parte dalla guerra di Secondigliano, dall'ascesa del gruppo Di Lauro al conflitto interno che ha generato 80 morti in poco più di un mese. Una narrazione-reportage che svela i misteri del "Sistema" (così gli affiliati parlano della camorra, termine che nessuno più usa), di un'organizzazione poco conosciuta, creduta sconfitta e che nel silenzio è diventata potentissima superando Cosa Nostra per numero di affiliati e giro d'affari.
    Ultima modifica di elisa; 03-03-2009 alle 08:10 PM. Motivo: correzione caratteri

  2. #2
    b
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    2172
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Di lui so solo che ha scritto un libro sulla mafia (questo) e che quindi è costretto ad andare in giro con la scorta. Che tristezza...

  3. #3
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Il libro vale la pena leggerlo...
    Mi ha molto toccato benche' l'argomento si sa che purtroppo e' una realta!!

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    248
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io non ho ancora letto il libro, ma oggi su La Repubblica c'era un suo articolo molto bello. Pensate che non solo è costretto ad avere la scorta, ma ha avuto un'accoglienza pessima da parte di alcuni suoi concittadini che lo accusavano di avere infamato Napoli e di essere un traditore perchè in realtà... la camorra non esiste. Pazzesco!
    E' un grande, così come tutti i napoletani che lo stanno appoggiando...
    Ultima modifica di elisa; 03-03-2009 alle 07:08 PM. Motivo: correzione caratteri

  5. #5
    Crazy anarchist!
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Messina
    Messaggi
    252
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io l'ho letto. Devo dire che Saviano ha veramente la mano dello scrittore, coinvolge tantissimo, al di là di quanto sia cruda realtà quella che racconta. Quando l'ho letto ho proprio pensato a questo, al fatto che abbia proprio il dono della scrittura, e non è da tutti, men che meno tra i giornalisti.
    Ultima modifica di elisa; 03-03-2009 alle 08:11 PM. Motivo: correzione caratteri

  6. #6

    Predefinito

    Io ho letto un paio di cose interessanti, nell'ordine:

    - che questo Saviano è stato citato per plagio da diversi giornali (ha - copiato pari pari omettendo la fonte)

    - che questa storia della scorta è una strategia promozionale per vendere qualche copia in più

    la seconda notizia mi sembraancora più degna di credibilità se si pensa che è stato citato per plagio e che quindi quelle cose erano sotto gli occhi di tutti, già lette e risapute. ora, se queste cose già si sapevano e a nessun criminale era importato minimamente nulla, perchè ora dovrebbero minacciare uno che riporta plagiandole cose già dette e straripetute?

    a voi le conclusioni
    Ultima modifica di elisa; 03-03-2009 alle 08:11 PM. Motivo: correzione caratteri

  7. #7
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Non credo che abbia bisogno di usare questi mezzi per far vendere "qualche copia" in piu'.
    E' stato messo sotto scorta perche' ha fatto dei nomi, ha parlato di fatti che non a tutti sono andati giu' e ha ricevuto di conseguenza minacce.

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da evelin
    Non credo che abbia bisogno di usare questi mezzi per far vendere "qualche copia" in piu'.
    E' stato messo sotto scorta perche' ha fatto dei nomi, ha parlato di fatti che non a tutti sono andati giu' e ha ricevuto di conseguenza minacce.
    ma se si tratta di cose dette ridette e stradette da stampa locale e nazionale, tv, radio e chi più ne ha più ne metta! ti pare che se fosse vero non avrebbero minacciato già all'epoca gli autori delle inchieste di cui saviano si è indebitamente appropriato?
    Ultima modifica di elydark; 07-17-2008 alle 10:45 AM.

  9. #9
    Crazy anarchist!
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Messina
    Messaggi
    252
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Questa notizia mi giunge nuova, dovrei controllare. Mi sembra più che altro un tentativo di screditamento, così a naso. Più che chiedere le nostre conclusioni vorrei che ci fornissi prima ancora tu le fonti cui attingi. I "si dice" lasciano il tempo che trovano.
    Ultima modifica di elisa; 03-03-2009 alle 07:10 PM. Motivo: correzione caratteri

  10. #10
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18788
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    618
    Thanked in
    365 Posts

    Predefinito

    Non ho letto il libro ma volevo dare il mio contributo alla discussione con questo link http://www.pigrecoemme.com/forum/ind...showtopic=9353

    Credo che leggerò il libro quanto prima!

  11. #11
    b
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    vagabondo triestino
    Messaggi
    320
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    a parte tutto il contorno su questo libro e sullo scrittore che è uscito nell'ultimo periodo, penso che sia un libro da leggere. Interessante e , almeno a me, ha fatto conoscere cose e fatti che non sapevo.

  12. #12
    Crazy anarchist!
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Messina
    Messaggi
    252
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Prendo atto che ancora non è giunta alcuna risposta alle mie domande sulle fonti di tante infamanti accuse. Ma probabilmente dipende dal fatto che la persona in questione non è passata dal forum o comunque non ha letto. Scusatemi se magari sembro insistente, ma ho imparato a verificare sempre tutto ciò che dico, e a chiedere altrettanto a chi dice a me, soprattutto se si tratta di cose gravi.

  13. #13
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    15
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Letto un mesetto fa, è scritto bene e purtroppo lui dice cose vere, nonostante il tentativo di sputtanarlo fatto dai "giovani imprenditori" di Casal Di Principe (per i quali la Camorra non esiste). Fa davvero impressione leggere di quanto questo cancro sia radicato nella società, dato che permette di concludere affari con un tornaconto economico altissimo: dall'appalto della TAV Roma-Napoli, andato a una impresa delle loro, allo "smaltimento" rifiuti a un prezzo inferiore di MOLTO (20 cent al kg invece di 70 cent) a quello praticato dalle altre aziende. Si arriva al paradosso che è lo Stato a sfruttare aziende a partecipazione mafiosa per i prezzi vantaggiosi che queste praticano. Le banche danno credito alle imprese, data la loro continua liquidità. E loro possono "usurare" con calma, chè tanto soldi ce ne hanno... Il libro è incredibile per il lavoro che ci sta dietro, per la voglia di ricercare sentenze, capi d'accusa, collegamenti tra le famiglie, faide. Ovviamente ora che Saviano è sotto scorta si deve anche sentire dire che lo fa per pubblicità. E quello che mi fa incazzare è che ho sentito dire "ma chi glielo ha fatto fare, poteva farsi gli affari suoi...". E poi sono i primi a parlare di mentalità mafiosa, di omertà e cose così.
    Ultima modifica di elydark; 07-17-2008 alle 10:45 AM.

  14. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1383
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Libro sicuramente da leggere e su cui riflettere...soprattutto riflettiamo sul fatto che in Italia chi ha il coraggio di dire la verità...deve viaggiare scortato e perennemente in pericolo di vita...mah!!!
    Ultima modifica di elisa; 03-03-2009 alle 08:12 PM. Motivo: correzione caratteri

  15. #15
    Senior member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    Napoli
    Messaggi
    115
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    E' molto sospetto chi cerca di denigrare questo libro.
    Io vivo nella provincia di Napoli, anche se non propriamanete nel casertano, ma in zone con le stessissime problematicha.
    Questo libro è un manuale per chi si occupa di socialità e criminalità nel meridione.
    Saviano ha fatto un'analisi. Mi sono chiesto perchè ha chiuso il libro con un grido di ribellione, rassegnata. E poi ci ho riflettuto.
    L'attualità della cronaca è solo aneddotica ricorrente, come aneddotica sterile sono gli interventi delle forze dello Stato.
    La criminalità organizzata è il problema del meridione; senza la sua eliminazione il sud non si risolleverà mai.
    Il "sistema è più forte della mafia che è "solo" un anti-stato. Solo grazie alla morte degli eroi come Falcone e Borsellino, lo Stato si è dotato, forse, di risorse adeguate per contrastarla (procure antimafia, DIA, legislatura adeguata, etc). Adeguate per contrastarla ma sicuramente non per vincerla.
    Saviano descrive (ed io sottoscrivo pienamente vivendo nel napoletano) la camorra come un sistema, una rete imprenditoriale intelligente ed autorigenerante: una sorta di cancro in continua espansione, che si è infiltrato e si sta espandendo nella società civile ed imprenditoriale.
    Un nemico molto più perfido e pericoloso della mafia, che non ha mai indotto un ragazzo a scrivere "Tutti quelli che conosco o sono morti o sono in galera. Io voglio diventare un boss. Voglio avere supermercati. E poi voglio morire. Ma come muore uno vero, uno che comanda veramente. Voglio morire ammazzato. E' una sorta di terrorismo integralista che sta permeando un sempre maggior numero di ragazzi e di persone sfiancate dalle difficoltà della legalità.
    Oltre la reiterata indignazione episodica e le false rassegnate dichiarazioni sul malessere napoletano, la società civile e lo Stato non hanno minimamente percepito la gravità della situazione.
    Nel gioco del Risiko, della lotta dello Stato alla criminalità non si riesce mai a capire chi sta vincendo, se lo Stato o la mafia, perchè non c'è nessuno che segna i punti (paesi ed i carri armati conquistati). Non bastano gli arresti una tantum della DIA, i palliativi delle forze sociali allo Scampia di turno, i progetti parassiti sulla legalità, i demagogici laboratori e funerali eccellenti e non.
    E' necessario che lo Stato (e forse anche l'Europa) prendano coscienza del tipo di nemico che li contrasta e reagiscano alla subdola guerra in atto con un'azione coordinata, decisa, vincente, definitiva, ma sopratutto chiara nelle azioni e conseguente nei risultati.
    Saviano l'ha scritto , ma è chiaro ormai a tutti i magistrati antimafia, la criminalità si vince soprattutto stroncandola sul piano economico.
    Devono essere evidenti e pubblicizzati non solo gli interventi delle personalità e gli arresti eccellenti, ma le proprietà, i paesi, le città e magari le regioni conquistate alla criminalità.
    Altrimenti, il sistema, dopo la droga, prostituzione, grande distribuzione, e cosi via , assalirà tutti gli altri settori imprenditoriali: presto ci troveremo qualche boss ripulito al posto di Montenzemolo. E non sarà solo l'80 % dei commerciati napoletani a pagare il pizzo.
    E non si pensi che è una esagerazione: cento anni di fallimenti mi danno ragione e finora lo Stato, almeno ai punti, sta perdendo.
    E poi il sistema ha capito; escluso qualche incidente di percorso subito zittito come l'assassino di Don Diana, non fornirà nessuna forte spinta emotiva che generi un'azione vincente e definitiva dello Stato. Al massimo un'ammazzatina tra di loro con un centinaio di morti all'anno.
    ......
    Oppure è il sud ed in particolare il napoletano, la Las Vegas che lo Stato ha deciso di cedere alla malavita per non aver fastidi nella nordica East Coast?
    La criminalità organizzata è il problema del meridione e lo Stato non è capace o non vuole sconfiggerla in modo definitivo, quindi la questione meridionale è irrisolvibile.
    Lo hanno capito le migliaia di emigranti, famiglie intere ed aziende che stanno abbandonando il sud: ma è solo una proroga perchè il sistema, come è possibile leggere nel libro di Saviano, si sta espandendo.
    E' amaro sperare che anche gli altri abbiano a soffrire del tuo dolore affinchè si accorgano del tuo.
    Ultima modifica di elydark; 07-17-2008 alle 10:54 AM.

Discussioni simili

  1. Pazzi, Roberto - Il signore degli occhi
    Da Robby nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 07-28-2008, 01:13 PM
  2. Roberto - pane e fantascienza
    Da Giosafat nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 04-16-2008, 11:00 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •