Il romanzo-inchiesta che racconta la prigionia e l'uccisione del giornalista americano del Wall Street Journal Daniel Pearl poco dopo la fine della guerra in Afghanistan mentre lavorava a un'inchiesta scottante dai contenuti ignoti. LÚvy (filosofo, scrittore e giornalista) raccoglie testimonianze, esamina prove, effettua sopralluoghi e ricostruisce le personalitÓ dei protagonisti, in particolare quella del famoso apostolo della jihad Omar Sheikh, organizzatore del rapimento e dell'omicidio. L'indagine porta LÚvy ad addentrarsi nei meandri del fondamentalismo islamico, avanzando infine l'ipotesi che il vero scontro culturale non Ŕ quello tra Occidente e mondo islamico, bensý all'interno della realtÓ musulmana tra le due opposte visioni dell'Islam: quella tollerante e moderata contro quella radicale e violenta.
Un libro coinvolgente da cui emerge la figura di un giornalista eroico fino alla fine, nel segno della vittoria.