Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il fuggiasco

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Carlotto, Massimo - Il fuggiasco

  1. #1
    Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    udine
    Messaggi
    81
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Carlotto, Massimo - Il fuggiasco



    Ne Il Fuggiasco Massimo Carlotto racconta gli anni della sua latitanza trascorsi tra Parigi e il Messico. Al centro di una clamorosa vicenda giudiziaria, Massimo Carlotto si ritrova nel 1982 con una condanna per omicidio volontario. Decide così di rivendicare la sua innocenza e si ritrova latitante nella Parigi che ospita rifugiati politici ed esuli e poi in Messico tra i gruppi che cercano di riorganizzare la lotta dei campesinos.
    Il fuggiasco diventa Bernard, poi Gustave e ancora turista, studente, psichiatra. Sono anni intensi di solidarietà, amicizia e amori, ma anche di profonda solitudine e di malattia.
    Il racconto è duro e al tempo stesso ironico: la paura, l'angoscia , i rapporti con la sua famiglia, gli incontri bizzarri, i trucchi per nascondersi, i mestieri più disparati.
    Dopo tre anni di latitanza, in seguito ad una soffiata alla polizia messicana, si ritrova espulso su un aereo per l'Italia, dove si consegnerà alle autorità. Poi i comitati per la revisione del processo, gli incredibili esiti di quella revisione, fino alla conclusione della vicenda giudiziaria nel 1993 con il provvedimento di grazia firmato dall'allora Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.
    Durante la latitanza, ad un amico che gli consiglia di cominciare una nuova vita in un luogo sicuro, Massimo Carlotto dice: " Non mi interessa una nuova vita. Mi interessa quella che avevo prima".

    Buona lettura

  2. #2
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10204
    Thanks Thanks Given 
    381
    Thanks Thanks Received 
    415
    Thanked in
    295 Posts

    Predefinito

    Lo consiglierei a tutti; una vicenda che ha dell'incredibile, raccontata da chi l'ha vissuta in prima persona con un'ironia che ne sdrammatizza persino gli aspetti più crudi.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Siena
    Messaggi
    1654
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    un pochino mi ha deluso questo libro...
    certo, la vicenda raccontata è da romanzo!!! ma me l'aspettavo
    più coinvolgente, ricco di dettagli e approfondimenti che invece mancano,
    con un numero maggiore di aneddoti ed episodi che sicuramente sono
    capitati a Carlotto durante la sua latitanza...
    comunque è scritto bene, con una buona dose di ironia nonostante la drammaticità
    della vicenda e soprattutto rinfresca la memoria sul "caso Carlotto"
    che forse molti nemmeno conoscono o hanno già dimenticato...

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Non proprio deludente…certo non è avvincente come Arrivederci amore ciao, che è pura invenzione ( anche se di grande attualità) poiché questa è la sua autobiografia: l’incredibile Caso Carlotto, una vicenda allucinante della quale è stato vittima per 17 anni, un clamoroso errore giudiziario a causa del quale stava per rimetterci le penne.
    Con lucidità ed equilibrio, oltre che con molta ironia, racconta la sua vita, anche se secondo me, in modo un po’ frammentario e con qualche calo di tono.

    Da leggere, comunque!

Discussioni simili

  1. Carlotto, Massimo - Arrivederci amore, ciao
    Da sempreverde nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 01-14-2016, 04:00 PM
  2. Manfredi, Valerio Massimo - L'oracolo
    Da leonardodavinci nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 01-21-2013, 08:46 AM
  3. Carlotto, Massimo - L'amore del bandito
    Da Roberto nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 05-10-2012, 06:15 PM
  4. Manfredi, Valerio Massimo - Idi di marzo
    Da Roberto nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 07-18-2011, 04:38 PM
  5. Rainer, Massimo - Rosso Italiano
    Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-11-2010, 12:36 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •