Guarda assisa, la vaga Melusina,
tenendo il capo tra le ceree mani,
la Luna in arco da boschi lontani,
salir vermiglia il ciel di Palestina.

G.D'Annunzio


D’annunzio era, come tutti i poeti, un esploratore di sentieri ignoti.
E tutti i sentieri ignoti, prima o poi, ti portano ad una fonte d’acqua e a delle fate danzanti…
La Danza è femminile ed è anche una forma di culto anche se, col tempo, è stata sostituita dalle processioni… chi non ricorda Davide, spogliato dei suoi paramenti regali, che danza davanti all’Arca Santa?
Andando indietro tra i personaggi biblici danzanti, troviamo Lilith che danzava coi demoni in riva a un fiume…
Lilith, nella raffigurazione classica, ha in mano quello che poi diventerà il cartiglio. E dalla mesopotamia, migra verso il Nilo.
Tra le tante dee egizie ce n'è una, mezza umana e mezza animale, si chiama Selkit (ha sulla testa la raffigurazione di uno scorpione che somiglia moltissimo a una sirena senza testa)

http://www.miezewau.it/selkit.htm

protettrice degli intestini del defunto... gli intestini che son sede - pare - di un secondo cervello : quello che apprezza la danza

La parola “sirena” è greca Seirene viene da seirà “laccio” o” seirios” bruciante: le prime sirene, quelle alate, sono quindi parenti dei serafini.
Secondo la leggenda, Ercole staccò il corno ad Acheloo (quello con la coda di serpente, come Melusina) e dalla ferita caddero dodici gocce dalle quali nacquero:Aglaofeme, Aglaope, Leucosia, Ligea, Molpe, Partenope, Pisinoe, Raidne, Teles, Telesepeia, Telsiope…. Una mi sfugge, non trovo più il suo nome…
Le sirene vivono dappertutto, quelle più gentili abitano intorno l'isola di Man e si chiamano Ben Varrey, i tritoni sono i Dooiney Varrey. Se avete voglia di tre desideri, dovete andare in Scozia da Ceasg, sirena dalla coda da salmone.
In svezia abitano i signori Havfrue e Havmand: lui è gentile, lei è bisbetica.
E ci sono sirene anche in Australia: Likanaya e Marrayka, vissute al Tempo del Sogno,
La più strana è Njai Blorong, vive a Giava e promette immensi tesori e straordinari gioielli agli uomini che diventano per un po' i "mattoni" viventi del suo castello sottomarino.
Quella del lago Titicaca è un anfibia, tecnicamente non si può definire sirena perché ha le gambe, e si chiama Orejiona (è scesa da una navicella spaziale).
Le sirene giapponesi son timide e si chiamano Nyngyo, quelle tailandesi sono bambine disobbedienti e si chiamano Duyugun. Dal Niger viene Mami Wata, una sirena che dà poteri magici a chi la vede, e che andando in america divenne Yemaya.
E se vi chiedete chi sono le sirene del mar rosso, sappiate che son nate dai soldati di Ramses (quello che inseguì gli ebrei) annegati e sposati poi con delle sirene.
Se volete sapere cosa vi aspetta, ci siamo quasi… nella notte tra il 24 e il 25 Gennaio, Murgen esce dalla sua conchiglia e fa le predizioni.
Nel XVII secolo iniziarono a girare le prime sirene taroccate, arrivavano dal Giappone ed erano fabbricate unendo la parte superiore di una scimmia con una coda di pesce.
Le più brutte e assurde vivono in Irlanda, si chiamano Merrows e i loro mariti si chiamano Morduach. Il loro aspetto è veramente brutto: oltre alla coda hanno il naso rosso, gli occhi porcini e la pelle e i denti verdi e quando escono dall'acqua si tramutano in una mucca senza corna e possono ritornarvi grazie ad un cappello a tricorno. Ora, non ditemi che è difficile riconoscerli : basta cercare una mucca che se ne va in giro col tricorno…
E comunque - stranamente - anche Lilith è identificata con una vacca, ricordate?
Brutta è anche quella che abita in Islanda e si chiama (ma guarda un po’! quante volte esce fuori il nome Margherita quando si parla di magia...) Margyr… ha il doppio mento, una bocca larga e delle folte sopracciglia e la sua presenza significa tempesta.
La più timida vive a Messina, la più furba vive di fronte a Lecce, quella che si fa coltivare l’immenso giardino dai marinai annegati.
Altra antenata di Yemaya vive in Guyana e si chiama Amana: può assumere qualsiasi forma, ed è lei che ha insegnato la magia ai primi maghi e alle prime streghe. Sempre nei mari della Guyana abita Orehu, una sirena che cerca di far annegare i bagnanti o perfino di far scontrare contro gli scogli intere canoe, anche se crudele, è stata Orehu a dare all'uomo i frutti commestibili.
Le sirene stanno in chiesa (le trovate incise sui capitelli)da quando un santo (uno a scelta) vide una ragazza che piuttosto che sottostare alle voglie del solito signorotto locale, preferì gettarsi da una rupe. Quelle che non stanno in chiesa, mangiano carne umana e quando non lo fanno, perché hanno un marito umano (non è gentile chiedere al marito “dammi una mano” e poi mangiargliela…) si riconoscono subito perché son quelle che piangono alle feste e ridono ai funerali… ma lui deve evitare di rimproverarla quando fa la pazzerella perché al terzo rimprovero la vedrà sparire tra le onde.