Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

la-giocatrice-di-scacchi

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Henrichs, Bertina - La giocatrice di scacchi

  1. #1

    Predefinito Henrichs, Bertina - La giocatrice di scacchi

    A 42 anni, con due figli già grandi e un matrimonio ormai annegato nella noia del quotidiano, Eleni non ha più grandi ambizioni per la sua vita. Lavorare come cameriera ai piani in un albergo di Naxos, l'isola greca da cui non si è mai allontanata, le sembra un buon modo per concedersi un po' d'evasione: uno svolazzo di profumo sconosciuto o una frase rubata in qualche lingua straniera le bastano per sognare altre vite, altri luoghi, e per sentirsi dopotutto soddisfatta. Poi, un giorno, l'imprevisto: rassettando in una stanza, si imbatte in una scacchiera in cui è in corso una partita, e per magia il gioco degli scacchi, che non aveva mai imparato, la cattura. Sarà l'inizio di una passione clandestina che la porterà fuori dai binari della quotidianità, donandole una voglia di vivere del tutto nuova.
    Ultima modifica di elisa; 11-22-2009 alle 11:04 AM. Motivo: format titolo

  2. #2

    Predefinito

    E' una storia leggera e dolce. Le 64 caselle della scacchiera diventano per Eleni il modo per fuggire da una quotidianità consolidata. Immersa nella concentrazione del gioco, la protagonista trova la forza e la determinazione per oltrepassare i limiti, che forse solo chi vive su una piccola isola può capire. Limiti personali e limite imposti dalla struttura sociale. I personaggi - anche quelli minori - sono tratteggiati in modo da lasciar spazio alla fantasia del lettore. Poche pennellate che rimangono impresse al lettore e che rendono tutti i protagonisti interessanti e ben delineati. Gli scacchi alla fine sono solo un presto per raccontare una piccola storia di liberazione.
    Lettura veloce, con finale a sorpresa che accontenta il lettore più ottimista.

Discussioni simili

  1. Acheng, Zhong - Il re degli scacchi
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 09-04-2007, 04:11 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •