Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Il bambino

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Fitzek, Sebastian - Il bambino

  1. #1
    Chocoholic Libridinosa
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    1273
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Fitzek, Sebastian - Il bambino

    "Robert Stern all'apparenza è un uomo felice. E un avvocato di successo, ha una villa lussuosa a Berlino e una vita di cui è l'unico padrone. Eppure tutto questo nasconde a malapena un tremendo segreto che riguarda il suo passato e continua a tormentarlo: la morte del suo unico figlio a pochi giorni dalla nascita. E adesso che Stern ha acconsentilo a un insolito incontro notturno appena fuori città con un'infermiera, Carina, con la quale ha avuto una breve relazione, il suo passato si ripresenta inaspettato nelle vesti di un bambino di dieci anni, Simon Sachs, che ha bisogno del suo aiuto. Infatti il bambino, un malato terminale seguito dai servizi sociali, è convinto di essere stato un assassino nella sua precedente vita. Simon, in seguito a una seduta di regressione presso uno psichiatra, è perseguitato da terribili incubi che sembrano diventare reali e che sono collegati a sparizioni misteriose rimaste irrisolte. Quando Stern e Carina, guidati dal piccolo, scoprono dei resti umani nello scantinato di una fabbrica dismessa, capiscono però che non si tratta solo di una fantasia macabra originata da un serio disturbo psicologico..."

    Psychothriller

  2. #2
    Chocoholic Libridinosa
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    1273
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Storia ad alta tensione, per tutto il libro ogni pagina (quasi) è un colpo di scena che tiene con il fiato sospeso, anche se a tre quarti del libro qualcosa fa capire il finale, ma anche no. Perché nonostante la “spiegazione”…. Non vado oltre per non spoilerare. Fitzek e i suoi “psychothriller” sono decisamente nelle mie corde, mi piace molto questo aspetto psicologico di narrare le sue storie. In questa vicenda l’argomento può dare un certo fastidio, visto che tratta di pedofilia. Non avendo figli in genere leggo queste storie con “distacco” (vedi Il suggeritore di Carrisi), ma ammetto che c’è stato un passaggio in questo libro in cui mi sono accorta che a fine capitolo tenevo le mani serrate sul libro e mi sentivo lo stomaco contratto, ero tesa, arrabbiata e schifata. Che effetto!Questo autore è stata una piacevole scoperta di quest’anno e lo terrò sicuramente d’occhio.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1572
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    Come al solito Fitzek riesce sempre ad avvincermi. Storia meno psicologica rispetto alle due precedenti, " La terapia " e " Il ladro di anime " che considero cmq migliori, ma storia molto avvincente e drammatica. Le carte nel romanzo vengono sapientemente mescolate, Fitzek ha l'abilità di un prestigiatore facendo guardare da una parte e stupendo poi improvvisamente ed inoltre, una volta letto il libro, ci si accorge come nulla e come nessun personaggio sia mai casuale od inutile nella storia, inoltre non ha mai paura di " sporcarsi le mani " con descrizioni scomode o violente, certo magari non sono piacevoli da leggere, ma sicuramente sanno stringerti lo stomaco come poche altre.

  4. #4
    Scrittore & Vulca-Mod
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sarzana La Spezia
    Messaggi
    4197
    Thanks Thanks Given 
    21
    Thanks Thanks Received 
    14
    Thanked in
    7 Posts

    Predefinito

    L’incipit mi aveva “caricato” tantissimo: un ragazzino di 10 anni sostiene di aver ucciso un uomo 15 anni prima. Com’è possibile? Reincarnazione? Déjà vu? Invece da lì in poi c’è un calo significativo: vengono ritrovati alcuni cadaveri, ci sono colpi di scena a go go, alcuni forzati, per poi arrivare alla spiegazione sul finale che rovina tutto il fascino che aveva la vicenda. Il romanzo non è malvagio, solo che si sente che Fitzek era all’esordio e ne risentono sia lo stile (ci sono frasi che rasentano l’imbarazzante) che certi colpi di scena. Il capitolo nella camera da letto con il vecchio pedofilo poteva risparmiarcelo.
    Leggibile sì, ma il giorno dopo finisce dritto nel dimenticatoio.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Fitzek, Sebastian - Il ladro di anime
    Da Blueberry nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 08-18-2014, 09:08 AM
  2. Fitzek Sebastian - Il ladro di anime
    Da fabpatr nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 10-24-2009, 01:01 PM
  3. Smith, Tom R. - Bambino 44
    Da pippo2711 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 06-05-2009, 08:49 AM
  4. Johann Sebastian Bach
    Da Morgan@ nel forum Musicando parlando discutendone
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 02-15-2009, 06:26 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •