Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Le lettere di Berlicche

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Lewis, C.S. - Le lettere di Berlicche

  1. #1
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2009
    Località
    Val d'Enza
    Messaggi
    29
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Lightbulb Lewis, C.S. - Le lettere di Berlicche

    C.S. Lewis è noto ai più per i libri poi resi noti film come Le cronache di Narnia per ragazzi e il Diario di un dolore interpretato da A. Hopkins in Viaggio in Inghilterra. Eppure Le lettere di Berlicche sono un capolavoro letterario e psicologico. Ho letto il libro nell'edizione Oscar Mondadori, in 131 pagine. L'ho riletto un paio di volte, scorgendovi sempr qualche spunto che mi era precedentemente sfuggito.
    Trattasi di una serie di lettere che l'autore fa scrivere a un diavolo esperto (Berlicche), indirizzandole al suo discepolo più giovane (Malacoda), che deve imparare a tentare gli uomini al peccato. Al giovane demonio è stato "affidato" un uomo affinchè lo porti all'inferno. La trovata è indubbiamente originalissima, e attraverso le lettere di Berlicche a Malacoda noi vedremo dipanarsi la vita di quell'uomo senza nome che alla fine morirà (e qui non voglio anticipare cosa gli accadrà dopo la morte per non rovinare tutto al lettore), mentre contemporaneamente assiteremo a disquisizioni profonde sulla psicologia umana, sul peccato, Dio e la Grazia. Tutto ciò da un punto di vista "privilegiato" e particolarissimo, nientemeno che il punto di vista di Satana.
    Libro scorrevolissimo nello stile, fatto di 31 brevi capitoli (quante le lettere), impregnato di una sottile ironia che un lettore attento saprà certamente trasformare in autoironia, perchè le passioni gli amori le debolezze e la forza del protagonista sono quelli di ogni uomo. Da leggere, e soprattuto rileggere più attentamente una seconda volta.
    Francesca
    Ultima modifica di Cutty; 01-03-2010 alle 07:19 PM.

  2. #2
    Summer Member
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    1588
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Sembra davvero un'opera molto interessante e a me, confesso, sconosciuta....
    Se non sbaglio avevo letto, all'epoca dell'uscita del film Le Cronache di Narnia, che, dietro all'apparenza del libro per ragazzi, Lewis intendesse dare al romanzo significati più profondi, anche di valenza religiosa...
    Evidentemente questo è uno dei nodi centrali della sua poetica

    Inserito nella mia wishlist, ahimè, ancora virtuale!

  3. #3
    Alfaheimr
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    Erewhon
    Messaggi
    1585
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    L'ho letto. Divertente nei primi capitoli, soffre di cali di tensione per problemi di gestione delle forme nella parte centrale. Si riscatta in parte presso le ultime pagine.

  4. #4
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2009
    Località
    Val d'Enza
    Messaggi
    29
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Palmaria Vedi messaggio
    Sembra davvero un'opera molto interessante e a me, confesso, sconosciuta....
    Se non sbaglio avevo letto, all'epoca dell'uscita del film Le Cronache di Narnia, che, dietro all'apparenza del libro per ragazzi, Lewis intendesse dare al romanzo significati più profondi, anche di valenza religiosa...
    Evidentemente questo è uno dei nodi centrali della sua poetica

    Inserito nella mia wishlist, ahimè, ancora virtuale!
    Io l'ho inserito nei miei libri "da non perdere".... Se lo leggerai fammi sapere le tue impressioni

Discussioni simili

  1. Lewis, Roy - Il più grande uomo scimmia del pleistocene
    Da juzz nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 22
    Ultimo messaggio: 10-26-2015, 08:38 AM
  2. Lewis, C.S. - Le cronache di Narnia
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 08-27-2014, 12:31 PM
  3. Lewis, Matthew G. & Antonin, Artaud - Il monaco
    Da ayla nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 04-30-2013, 04:54 PM
  4. Leona Lewis - Spirit
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Albumeroteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 12-17-2009, 07:35 PM
  5. Bernard, Lewis - La crisi dell'islam
    Da Fabio nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 08-20-2007, 12:45 PM

Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •